New Mexico

Casa degli orrori, bimbi addestrati per compiere attentati a scuola

Casa degli orrori, bimbi addestrati per compiere attentati a scuola

Il luogo dove erano tenuti prigionieri i bambini

Ricevi gratis le news
0

Nella baracca degli orrori in New Mexico gli 11 bambini segregati venivano addestrati a compiere sparatorie nelle scuole. E’ la rivelazione inquietante che emerge dai documenti depositati dalle autorità in tribunale. Documenti che puntano il dito contro uno degli uomini arrestati, Siraj Ibn Wahhaj, per il quale le forze dell’ordine chiedono l'arresto senza possibilità di cauzione.
Nella baracca sono stati rivenuti anche i resti di un bambino non ancora identificato e che non si esclude possa essere essere il figlio di Wahhaj, sparito da dicembre, quando il padre lo ha prelevato dalla casa della madre in Georgia. Il bambino aveva allora 3 anni e da quel momento di lui non si è saputo più nulla. Secondo il mandato di cattura emesso dalla Georgia, Wahhaj voleva compiere un esorcismo sul bambino.

Wahhaj è una delle cinque persone fermate nella baracca degli orrori in New Mexico, non lontano dal confine con il Colorado. Con lui sono stati fermati un altro uomo e tre donne, presumibilmente le mamme di alcuni dei bambini ritrovati in condizioni disperate: pelle e ossa con indosso stracci, affamati e impauriti. La polizia è intervenuta solo la scorsa settimana nonostante le ripetute segnalazioni dei vicini, da mesi preoccupati per quella baracca.

«Sono arrivati ad Amalia in dicembre, con abbastanza soldi per fare la spesa e acquistare attrezzature per costruire un’abitazione, riferisce ai media americani Tyler Anderson, meccanico che vive nelle vicinanze e che li ha inizialmente aiutati a installare pannelli solari. Anderson ha incontrato nel corso dei primi mesi tutti e due gli uomini fermati dalle autorità, ma non ha mai visto le tre donne. «I bambini più piccoli inizialmente giocavano con i vicini» aggiunge. Poi con il passare dei giorni anche i bimbi sono lentamente scomparsi.

Jason Badger, proprietario dell’area in cui si trovava la baracca, spiega di aver esercitato un forte pressing sulle autorità affinché la rimuovessero la baracca sulla scia dei timori per lo stato di salute del bambini. La sua ripetuta richiesta è però caduta nel vuoto: un giudice locale ha infatti respinto la nota di sfratto di Badger, consentendo di fatto a Wahhaj e i suoi di restare nella baracca.

Nel mirino delle critiche per non aver agito tempestivamente, le autorità si sono difese in più di un’occasione negli ultimi giorni, spiegando che non c'erano i presupposti per un mandato di perquisizione e per visitare la baracca, anche se questa era sotto osservazione da parte dell’Fbi. Gli agenti federali stavano monitorando eventuali tracce del figlio di Wahhaj dopo che la madre aveva esposto denuncia. La svolta è stata un mandato di perquisizione proveniente dalla Georgia dopo che le autorità avevano ricevuto un messaggio disperato da qualcuno nella baracca. Chi lo ha inviato e come abbia fatto non è ancora chiaro, ma almeno gli 11 bimbi sequestrati sono ora al riparo dai loro aguzzini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

gossip

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

3commenti

E' morto il grande regista Eimuntas Nekrosius

TEATRO

E' morto il grande regista Eimuntas Nekrosius

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sara' 'Black Friday' anche alla Fondazione Toscanini

La Fondazione Arturo Toscanini

PARMA

Anche la Fondazione Toscanini fa il Black Friday

Lealtrenotizie

Tenta la rapina (con un chiodo) al supermercato: la reazione della cassiera lo fa fuggire

via dei mercati

Tenta la rapina (con un chiodo) al supermercato: la reazione della cassiera lo fa fuggire

Una ragazzina di 11 anni

Si sporge dalla finestra e resta sospesa nel vuoto

meteo

La neve mantiene la parola: Appenino imbiancato. A Schia 13 centimetri Foto

Le foto dei lettori

CONQUIBUS

Mutti scrive ai colleghi: «Mi dimetto»

DUPLICE OMICIDIO

I periti: «Solomon? Totalmente incapace». E ora si va verso l'assoluzione

guardia di finanza

Lavoro "sommerso": 33 addetti irregolari in due prosciuttifici

In un anno scovati 14 lavoratori in nero e 51 irregolari

1commento

SALSOMAGGIORE

Ritrovata in un campo una cassaforte chiusa: di chi è?

AUTOBUS IN PANNE

Linea 23, due guasti in pochi giorni. La rabbia di un genitore

VIA DE MARTINO

I residenti: «Strada abbandonata, terra di nessuno»

1commento

Calcio Eccellenza

La Piccardo delle meraviglie

LANGHIRANO

L'ambasciatore del prosciutto di Parma? E' a Belfast

consiglio comunale

Una scuola e documenti dell'Archivio di Stato nell'area militare di via Zarotto

"Bollino antifascista" per gli spazi pubblici, la Lega vota contro, Pizzarotti: " Dove eravate il 25 aprile? "

calcio

Lizhang, ecco le 5 inadempienze - Video. Nuovo Inizio: "Ha messo a rischio il Parma"

gazzareporter

Via Calatafimi e quelle campane che restano stracolme di rifiuti

POLESINE ZIBELLO

Andrea Censi resta ai domiciliari: lo ha deciso il tribunale del Riesame

La procura chiedeva il carcere per Andrea Censi (ora ai domiciliari) ma i giudici di Bologna hanno respinto l'appello

BRESCELLO

Immergas si rialza dopo l'alluvione: 350mila caldaie nel 2018

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Infrastrutture: a Parma nulla sembra muoversi

di Gian Luca Zurlini

VELLUTO ROSSO

La comicità al femminile di Debora Villa al Paganini

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

MILANO

Quindicenne sequestrato e torturato da coetanei

MODENA

Picchia la moglie davanti ai figli: "Ha lavorato solo 12 ore"

2commenti

SPORT

Formula 3

Sophia Floersch, dopo 11 ore di intervento muove gli arti

Calciomercato

Emergenza terzini. Il Parma bussa alla porta della Fiorentina?

SOCIETA'

cultura

Un milione di buone ragioni per andare a teatro

rifiuti

A Copenaghen il termovalorizzatore ha sul tetto la pista da sci

MOTORI

IL TEST

Bmw X5, atto quarto: lusso senza compromessi

RESTYLING

Mercedes Classe C, l'ammiraglia compatta