19°

Svizzera

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

I due, una coppia, non vogliono toccare persone estranee del sesso opposto

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

La bandiera della Svizzera

Ricevi gratis le news
2

Una coppia di musulmani non è riuscita ad ottenere la cittadinanza svizzera perchè si è rifiutata di stringere la mano a persone del sesso opposto durante i colloqui. Il sindaco di Losanna, dove è avvenuta la vicenda, ha spiegato che la libertà di religione è garantita dalle leggi locali ma «la pratica religiosa non può essere al di sopra della legge».  Molti musulmani praticanti evitano di avere contatti fisici con persone del sesso opposto, a meno che non appartengano alla famiglia. La coppia in questione «non ha dimostrato il desiderio di integrarsi e rispettare l’uguaglianza di genere», ha spiegato il sindaco Grègoire Junod.

Le autorità elvetiche - riferisce la Bbc - hanno sottolineato che coloro che aspirano ad ottenere la cittadinanza svizzera devono dimostrare attaccamento alla nazione, alle sue istituzioni e alla sua legge. Il rigetto della richiesta non è stato basato sulla loro fede religiosa, ma per il mancato rispetto dell’uguaglianza di genere, hanno insistito. Non hanno fornito dettagli sulla coppia "bocciata", ma secondo media locali si trattava di due nordafricani, la cui fede islamica era «evidente», anche se non è stato loro chiesto di precisarla durante la cerimonia.

Non è la prima volta che la questione della stretta di mano crea polemiche in Svizzera. Nel 2016 una scuola decise di esonerare due allievi dalle strette di mano ad insegnanti del sesso opposto dopo che questi si erano rifiutati. La vicenda scatenò una furibonda polemica, al termine della quale venne sospeso il processo di naturalizzazione della loro famiglia. Una vicenda simile è accaduta in Francia, dove ad una donna algerina è stata negata la cittadinanza dopo il suo "no" alla stretta di mano con un funzionario pubblico durante la cerimonia.

E’ andata meglio invece ad una giovane svedese di religione musulmana, che si è vista riconoscere da un giudice il diritto ad un risarcimento da parte di un’azienda dopo che il suo colloquio per un impiego era stato interrotto quando aveva rifiutato di stringere la mano ad un uomo. Farah Alhajeh, 24 anni, era alla ricerca di un impiego in un ufficio di traduzioni nella città di Uppsala. Ma la sua richiesta è stata respinta non appena ha rifiutato di stringere la mano ad uno degli intervistatori, portando invece la mano al cuore. Un comportamento tenuto da molte donne musulmane praticanti per evitare ogni contatto fisico con uomini che non fanno parte della loro famiglia. Un giudice del lavoro ha giudicato la decisione dell’azienda "discriminatoria" e l’ha condannata a pagare alla donna un risarcimento di 40.000 corone (circa 3.400 euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    19 Agosto @ 15.42

    È così che si dovrebbe fare!!! Prima deve sempre venire la legge...altro che religione.

    Rispondi

  • Svegliati Parma

    19 Agosto @ 04.38

    Così si fa!!! Svizzera TI AMO!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno