NEW DELHI

India: sciopero di massa per costo petrolio e crisi rupia

Qualche incidente nella serrata indetta dalle opposizioni

(ANSA) - NEW DELHI, 10 SET - Si è tenuto oggi in tutta l'India il Bharat Bandh, la serrata nazionale convocata dal partito del Congresso assieme ad altre venti formazioni politiche all'opposizione, per protestare contro l'aumento dei prezzi del petrolio e del diesel. Lo riferisce l'agenzia di stampa PTI News. In alcuni stati si è registrata una adesione di massa, con strade deserte, negozi chiusi, scuole, uffici pubblici e trasporti semiparalizzati. Le opposizioni definiscono fallimentare la politica economica del governo, accusando il premier di non fare nulla per contenere la crescita dei prezzi dei combustibili, aumentati del 15 per cento nell'ultimo anno, e per fermare la discesa della rupia, in caduta quotidiana sul dollaro. A Delhi la protesta è stata guidata da Rahul Gandhi che ha definito molto positiva l'unità di tutte le forze di opposizione per questa occasione. "Modi non risponde sul prezzo del petrolio, non dice nulla sulle proteste dei contadini, e sulla condizione delle donne", ha tuonato il leader del Congresso.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.