LONDRA

Brexit: faida in casa Tory, 80 deputati contrari a linea May

Nonostante polemiche, cresce sostegno a posizioni ultrà Johnson

(ANSA) - LONDRA, 10 SET - Sono ormai 80 i deputati del gruppo Conservatore britannico ai Comuni pronti a votare contro il piano negoziale sulla Brexit della premier Theresa May e a mandare in pezzi la maggioranza che ne sostiene il governo. E' l'avvertimento che arriva oggi da Steve Baker, fino a due mesi fa sottosegretario al dicastero per la Brexit, dimessosi a inizio estate assieme ai ministri Boris Johnson e David Davis in polemica con la 'svolta' negoziale decisa dal gabinetto nella riunione di Chequers e ritenuta troppo soft verso Bruxelles. Baker, citato dall'agenzia Pa, ha evocato "una catastrofica spaccatura nel partito" se May non aggiusterà il tiro, sullo sfondo di quella che i media tornano a descrivere come la prospettiva di "una guerra civile" in casa Tory. Finora i deputati euroscettici ultrà erano stimati al massimo in 60. Ma l'uscita allo scoperto di Johnson sembra averne rafforzato le file.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.