PARIGI

Auto in scalo Lione, conducente ha gridato 'Allahu Akbar'

Automobilista su pista Saint-Exupéry: 'Sono l'emissario di Dio'

(ANSA) - PARIGI, 10 SET - L'automobilista che oggi ha fatto irruzione a bordo della sua auto sulla pista dell'aeroporto di Lione, in Francia, ha gridato "Allahu Akbar" e ha detto di essere l'"emissario di Dio": è quanto riferisce una fonte di polizia citata dal Figaro online, precisando che l'uomo, di 31 anni, si è espresso in questo modo al momento dell'arresto. Per accedere alla pista del terzo scalo francese, l'uomo, apparentemente in fuga da un controllo di polizia nella vicina autostrada, ha sfondato con la sua Mercedes due vetrate in cantiere dello scalo. Un operaio è stato leggermente ferito. La vicenda ha comportato lo stop temporaneo di una cinquantina di voli. Quelli in arrivo sono stati dirottati su Ginevra.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.