MOTO

Fenati: "Basta corse, finisco gli studi". La Procura di Rimini valuta l'apertura di un'indagine

«Chiedo scusa a tutti, soprattutto ai bambini. Non volevo fargli del male ma solo fargli capire che doveva smetterla. Comunque non lo rifarei. A mente fredda dico che non voglio tornare a correre. Voglio finire gli studi». Romano Fenati pensa a voltare pagina dopo il gesto folle sulla pista di Misano: il 22enne pilota marchigiano, in un’intervista a Sport Mediaset, dice di voler lasciare il mondo delle due ruote e tornare sui banchi di scuola per completare gli studi.

LA PROCURA DI RIMINI VALUTA L'APERTURA DI UN'INCHIESTA. La procura di Rimini sta seguendo con attenzione la vicenda, procedibile d’ufficio, accaduta domenica nel Gp di moto a Misano Adriatico e sta valutando l'apertura di un fascicolo sulla manovra del pilota Romano Fenati, che ha accostato in corsa e provato a tirare il freno della moto del collega Stefano Manzi.
Il Codacons ha denunciato la vicenda e inviato un esposto, ipotizzando il reato di tentato omicidio, che la procura sta aspettando di acquisire nelle prossime ore. Sulla base di questo verranno valutati i profili penali e disposta l’acquisizione di elementi quali i filmati della gara.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.