19°

30°

Italia-Mondo

Classi separate per stranieri, la Camera dice sì

Classi separate per stranieri, la Camera dice sì
Ricevi gratis le news
8

Classi per soli stranieri per "favorire l'integrazione". Per "consentire agli studenti non italiani che non superano le prove e i test di frequentare corsi di apprendimento della lingua italiana". Questo ha chiesto ieri la Lega Nord in una mozione presentata alla Camera dal presidente dei deputati del Carroccio Roberto Cota. "Le classi di inserimento - ha detto - servono a prevenire il  razzismo e a realizzare una vera integrazione".

Per votare la mozione, passata con 265 sì e 246 no, si è presentato anche Umberto Bossi. Il dibattito si è infiammato. Durissimo l’intervento di Piero Fassino. "In questo modo –  ha detto, riscuotendo forti applausi da sinistra e dure contestazioni dai banchi del Carroccio – si regredisce, si  inserisce un elemento di discriminazione. Una discriminazione  moralmente più abietta perchè la si inserisce tra i bambini e  i più piccoli". "Lo spirito del provvedimento – ha replicato Cota – è proprio quello  di garantire pari opportunità agli studenti stranieri. Noi  vogliamo una società dove chi arriva abbia tutti i diritti, ma  rispetti i nostri diritti, apprenda la nostra lingua e le nostre  regole".

"La mozione approvata dalla Camera – ricorda il leghista– impegna il  Governo a rivedere il sistema di accesso degli studenti  stranieri alla scuola di ogni ordine e grado, autorizzando il  loro ingresso previo superamento di test e specifiche prove di  valutazione; a istituire classi di inserimento, che consentano  agli studenti stranieri che non superano le prove e i test sopra  menzionati di frequentare corsi di apprendimento della lingua  italiana, propedeutiche all’ingresso degli studenti stranieri  nelle classi permanenti; a non consentire in ogni caso ingressi  nelle classi ordinarie oltre il 31 dicembre di ciascun anno, al  fine di un razionale ed agevole inserimento degli studenti  stranieri nelle nostre scuole e a prevedere, altresì, una  distribuzione degli stessi proporzionata al numero complessivo  degli alunni per classe, per favorirne la piena integrazione e  scongiurare il rischio della formazione di classi di soli alunni  stranieri. Il testo impegna inoltre il Governo a favorire,  all’interno delle predette classi di inserimento, l’attuazione  di percorsi monodisciplinari e interdisciplinari, attraverso  l'elaborazione di un curricolo formativo essenziale, che tenga  conto di progetti interculturali, nonchè dell’educazione alla  legalità e alla cittadinanza".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gilberto

    16 Ottobre @ 08.53

    Quando si accolgono gli immigrati negli appositi centri si dovrebbero immediatamente avviare alla conoscenza della lingua , che cosa fanno altrimenti tutto il giorno ? Inoltre si dovrebbe anche verificare se in cosi' poco tempo sono in grado di farsi intendere e soprattutto di capire la ns lingua,oltre ad un corso vero e proprio di istruzione alle ns regole civiche ed al rispetto di esse. In sintesi un modo civile di porre condizione alla loro accoglienza , . . . . . che nessuno ha l'obbligo di imporre mentre chi la riceve ha quello della gratitudine. Grazie.

    Rispondi

  • nico

    15 Ottobre @ 20.09

    Vorrei sommessamente far notare agli entusiasti lettori (presumo leghisti) che non è stata approvata nessuna legge, bensì una mozione che impegna il governo a preparare (con calma) un testo che vada in quel senso. Quel testo dovrà poi rientrare in parlamento (Camera e Senato). Tutto questo per dire che i tempi sono ancora lunghi e il Pdl potrebbe anche decidere di convincere Bossi a ammorbidire il tutto.

    Rispondi

  • giancarlo

    15 Ottobre @ 19.11

    Preoccupante questo rigurgito razzista che si evince dai commenti. In Italia sono presenti nelle scuole di ogni ordine e grado circa 950 mila studenti extracomunitari. Li mettiamo tutti nelle classi differenziate ad imparare una lingua che è anche scarsamente conosciuta e praticata da chi propone questi provvedimenti? Ricordate la segregazione razziale in Sud Africa e negli USA fino agli anni 60? E che dire dei nostri emigranti che in un recente passato hanno dovuto abbandonare il proprio Paese e disperdersi in tuttii continenti per poter mangiare? Sarebbero forse stati contenti vedere i propri figli frequentare classi differenziate ?

    Rispondi

  • SARA

    15 Ottobre @ 13.10

    SONO PIENAMENTE D'ACCORDO.... SPERIAMO!!

    Rispondi

  • roberto

    15 Ottobre @ 12.44

    Era ora. Direi che si tratta di un provvedimento "normale" e che sicuramente aiuterà a meglio integrare questi ragazzi nella nostra società.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse