16°

29°

Italia-Mondo

Bagnasco: "Perdonare le scappatelle"

Bagnasco: "Perdonare le scappatelle"
Ricevi gratis le news
6

Perdonare le scappatelle?

Per una volta non è il tema di una puntata dei "soliti" talk show, ma l'autorevole invito che arriva dal nuovo arcivescovo di Genova e presidente della Cei Angelo Bagnasco, che  nella  lettera pastorale “Eucaristia e famiglia, alla scuola dell’amore”, rivolta ai fedeli della sua arcidiocesi, invita a guardare con sentimento cristiano alle scappatelle del partner.

L’arcivescovo parte dalla situazione di una città nella quale la metà dei matrimoni finiscono con una separazione. «A volte - scrive - la ripetizione dei doveri quotidiani - in casa, tra i coniugi, verso i figli i malati, gli anziani, gli amici - viene sentita come monotonia e peso anziché come volto concreto e fedele dell’amore. Può nascere la voglia della fuga, della ricerca di esperienze diverse: si evade, ci si avventura in novità che danno iniziali vibrazioni. Ma, in fondo, svuotano l’anima».

E qui arriva l'invito al perdono. «Perdono con chi ha sbagliato, trascurando o tradendo l’amore. Fiducia da ridare perché si possa riprendere la strada non come prima, ma ancora più di prima».

Il tema è delicato. E quindi le parole del crad. Bagnasco sono destinate a far discutere anche fuori dai confini genovesi. Voi come la pensate: avete perdonato, o siete stati perdonati, per una scappatella coniugale? E sareste effettivamente disposti a farlo per "ripendere la strada ancora più di prima" (come dice Bagnasco) o pensate che a quel punto la reciproca fiducia all'interno della coppia si sia spezzata per sempre? Ditelo attraverso lo spazio commenti nella colonna centrale a fianco di questo articolo

Leggi: Scappatelle come antidepressivo, ecco come tradiscono gli italiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio

    12 Dicembre @ 17.08

    bravo bagnasco! complimenti per la dichiarazione di coerenza con la fede cristiana. Talvolta le scappatelle non svuotano l'anima, ma la riempono. Perchè non parliamo del fatto di ritrovare un'anima gemella, ammettendo che la prima volta è stato un errore??? La solita paura della chiesa, di fronte alla crisi del matrimonio. La crisi del PRIMO, PERO'. MA non si arriverà mai ad ammettere che si puo' sbagliare e rifarsi un'altra vita con un nuovo matrimonio? Perchè non esiste invece IL PERDONO verso chi ha fallito nello sposarsi la prima volta???.

    Rispondi

  • Mr.x

    12 Dicembre @ 16.27

    Belle parole...belle ambizioni e soprattutto bella domanda...perdonare la scappatella? Questa è decisamente un punto di forte rottura all'interno di una coppia,per quanto possiamo essere di larghe vedute e "moderni",credo che a lungo andare l'idea che il nostro partner sia appartenuto a qualcun'altro non possa far altro che logorarci pian pian l'animo segnando così il preludio di un'inevitabile fine... Certo che si può perdonare se si è innamorati, io personalmente l'ho fatto, cercando di migliorare il rapporto e di superare il "trauma" ma giuro che non lo rifarei mai più, non per orgoglio ma per il semplice fatto che nulla deve intervenire all'interno di un rapporto o di un sentimento,non si possono forzare le cose.Stare insieme deve essere un piacere reciproco e uno star bene generale nella buona e nella cattiva sorte altrimenti si genera solo infelicità e quando accadono certe cose,per noia,per curiosità,per ritrovare il proprio ego,vuol dire solo che qualcosa di prezioso ed importante è già venuto a meno...il rispetto! In un mondo che va a velocità assurde,dove tutto è a portata di mano,tutti sono belli e tutte sono perfette,le tentazioni sono tutte attorno a noi,c'è sempre il poeta di turno pronto a consolare la nostra amata se noi manchiamo di attenzioni e probabilmente c'è sempre pronta la donna dei nostri sogni se la nostra compagna ci trascura. Credo quindi che questo arcivescovo avrà un bel da scrivere a fronte di queste statistiche, forse un giorno si tornerà indietro, forse no fatto sta che non so più cosa sia giusto o sbagliato ma posso dire a chi è stato tradito di volersi bene in primis,di elaborare il "lutto"e pensare a ciò che è giusto per lui considerando che fuori,tenendo aperto le porte, ci può essere qualcuno di veramente interessante con cui poter ricominciare a piccoli passi qualsiasi cosa ed è una piacevole ed intensa sensazione di rinascita...

    Rispondi

  • mo

    12 Dicembre @ 16.05

    Bisogna passarci per poter giudicare...dubito che lui ci sia passato...

    Rispondi

  • Roberta

    12 Dicembre @ 14.48

    Ma si certo, perdoniamo! Se poi il partner ci tradisce ancora, perdoniamolo nuovamente! Sicuramente sarà stato per la monotonia di ripetere il solito noioso tran tran coniugale! Bisogna comprenderlo e perdonarlo!\r\nMa per favore!

    Rispondi

  • mr

    12 Dicembre @ 11.08

    suggerisco prima di qualsiasi commento di leggere la lettera pastorale integrale sul sito della diocesi di Genova: http://diocesi.genova.it/documenti.php?idd=2432 Decontestualizzate le parole di Bagnasco sembrano più forti di quanto non siano.

    Rispondi

    • deb

      12 Dicembre @ 12.42

      Ma cosa volete che ne sappia un cardinale di matrimonio, fedeltà, amore. E' facile dire perdonate... mi sa che si sta esagerando con questo finto buonismo!!!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street