19°

29°

Italia-Mondo

Napoli, bufera sulla giunta: due assessori in manette. Indagati due parlamentari

Napoli, bufera sulla giunta: due assessori in manette. Indagati due parlamentari
Ricevi gratis le news
0

È un terremoto giudiziario annunciato che travolge e smantella di fatto metà della Giunta comunale di Napoli, ultimo crocevia della nuova Tangentopoli che vede coinvolti anche parlamentari di entrambe gli schieramenti, funzionari e persino magistrati. Per quello che viene ritenuto dagli inquirenti «un saccheggio sistematico delle risorse pubbliche», tredici persone sono finite sotto accusa per irregolarità nella delibera per il «Global Service» approvata dal comune di Napoli per la manutenzione di strade e patrimonio pubblico oltre che per la gestione delle mense scolastiche.

Un affare da 400 milioni di euro in realtà mai partito dato che la delibera fu varata ma il relativo appalto non si avviò mai a causa della mancanza della copertura finanziaria. In carcere è finito l’imprenditore Alfredo Romeo (già in manette all’epoca di Mani Pulite, condannato a due anni con sentenza poi prescritta), agli arresti domiciliari tra gli altri due assessori del Pd della giunta comunale, due ex loro colleghi, un ex provveditore delle opere pubbliche. Tutte le persone raggiunte dalle misure cautelari sono accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla turbativa degli appalti, abuso d’ufficio e corruzione. Ma gli scossoni sismici arrivati da Napoli rischiano di travolgere anche la politica non solo partenopea. La richiesta di utilizzo delle conversazioni telefoniche con l’imprenditore Romeo equivarrebbe ad una informazione di garanzia. Motivo per cui risultano indagati gli onorevoli Renzo Lusetti (Pd) e Italo Bocchino (An) per illecita e sistematica aggiudicazione di appalti di servizi pubblici. Intercettato anche l’ex ministro democristiano Paolo Cirino Pomicino.

Per gi inquirenti il gruppo Romeo avrebbe accolto tra i suoi dipendenti parenti di 'amici influentì o anche funzionari pubblici in rotta con le loro amministrazioni avviando una rete di relazioni molto capillare, arrivando anche alla manutenzione del Quirinale, del Senato e del ministero dell’Economia. L'operazione - nata a Caserta nell’ambito di un procedimento avviato dalla Procura di S.Maria Capua vetere su illeciti da parte di amministratori di Orta di Atella - è stata condotta dalla Dia e dai Carabinieri che hanno eseguito le ordinanze cautelari firmate dal gip di Napoli accogliendo le richieste della Direzione Distrettuale Antimafia napoletana guidata dal procuratore Franco Roberti. Gli assessori del Comune raggiunti dal provvedimento di custodia cautelare sono Enrico Cardullo fino a novembre assessore al Bilancio, Giuseppe Gambale, assessore alle scuole mentre Ferdinando Di Mezza e Felice Laudadio sono ancora nella giunta Iervolino (deleghe al patrimonio e all’Edilizia). Tra i destinatari delle misure cautelari anche un ufficiale della Gdf che avrebbe informato l’entourage dell’imprenditore Romeo delle indagini in corsa. Nell’ordinanza anche Paola Grittani, collaboratrice di Romeo e altri nomi vicini all’imprenditore. Coinvolto anche Giorgio Nugnes, l’assessore comunale al patrimonio suicidatosi a fine novembre, coinvolto nell’inchiesta sugli scontri di Pianura durante le manifestazioni antidiscarica.

Secondo la Procura -  che ha disposto il sequestro di tutte le società e i conti correnti riconducibili a Romeo - l’imprenditore e l’ex assessore Gambale sarebbero venuti a conoscenza dell’indagine per effetto di «illecite rivelazioni di atti investigativi» e avrebbero iniziato ad inquinare le prove. A mettere in atto questo disegno criminoso il colonnello della Gdf Vincenzo Mazzucco, in servizio alla Dia di Napoli fino ad un anno fa, lo stesso corpo investigativo che nell’indagine «Global Service» ha svelato nome e ruolo della presunta «talpa». Ci sarebbe anche qualche magistrato coinvolto nell’inchiesta ma di questo stralcio si occupa la procura di Roma. Dall’indagine infatti emergerebbe un «Comitato d’affari» (con anche politici e funzionari) che avrebbe aiutato Romeo nelle sue «operazioni».

Quanto ai due parlamentari coinvolti, Bocchino e Lusetti, ai quali sono stati notificati due informazioni di garanzia, a metà gennaio fissata dal gip l’udienza  per valutare la richiesta della Procura di Napoli di utilizzare le conversazioni telefoniche. Per entrambi l’accusa è associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta. Per il procuratore Roberti avrebbero «assicurato uno stabile e continuativo apporto alla struttura criminale organizzata e capeggiata da Romeo».

(Aga)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse