13°

28°

Italia-Mondo

Editoriale Di follia in follia

Editoriale Di follia in follia
Ricevi gratis le news
9

Giuliano Molossi

Di follia in follia. Dopo aver minacciato le dimissioni di massa dei suoi parlamentari ieri quell'uomo disperato che risponde al nome di Silvio Berlusconi ha ordinato ai ministri del Pdl di far le valigie. Il pretesto, ridicolo, è che Letta non ha rinviato o cancellato l'aumento dell'Iva. Ma se questo non è accaduto è per colpa di Berlusconi e dei suoi ricatti, non del premier. Il “tutti a casa” di Berlusconi è una mossa da giocatore d'azzardo. Il Cavaliere scommette nell'immediata caduta del governo. E forse andrà così con grande soddisfazione di famiglie e imprese e di un Paese sull'orlo del precipizio. La responsabilità del disastro però non può essere scaricata su chi non ce l'ha per ingannare gli elettori. Ma non è detto che Berlusconi abbia fatto bene i suoi conti. E se Letta in Parlamento trovasse una nuova maggioranza? Se una parte dei 5 Stelle gli desse una mano? I dissidenti di Grillo sono già parecchi. E se il Pdl si spaccasse? E, più in generale, se molti deputati e senatori non fossero così entusiasti di abbandonare Roma anche per motivi pratici (leggi uno stipendio di 13 mila euro netti mensili)? Ecco, se accadesse tutto ciò e se Letta trovasse miracolosamente una nuova maggioranza, per il Cavaliere di Arcore sarebbe la fine. E dopo lo smacco e l'umiliazione della sconfitta arriverebbero la decadenza da senatore, l'interdizione dei pubblici uffici, gli arresti domiciliari. Ma si salverebbe il Paese. Un governo arlecchino come quello che potrebbe nascere in queste condizioni non avrebbe vita lunga ma forse sarebbe in grado di varare almeno quella benedetta legge elettorale che tutti dicono di volere e nessuno fa. Basterebbe questo. E torneremmo a votare per scegliere fra l'Italia di Matteo Renzi da una parte e quella degli eredi delle macerie berlusconiane dall'altra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • GIORGIO

    30 Settembre @ 09.54

    @antonio@annamaria: per la seconda...complimenti per la risposta con doppiosenso, ma non m'aspettavo di meglio su questo argomento. Tipico di chi usa a piene mani sempre le stesse frasi senza aggiungere nulla di nuovo. Per il primo: caro te, opinione per opinione, secondo me invece la situazione di oggi è causa di quelli come te, guarda un po' !! Come la mettiamo ? Per tutti e due: leggete bene quello che ho scritto e vi accorgerete che le vostre risposte isteriche sono perfettamente fuori luogo. Ho espresso la mia opinione su Renzi ed ho detto che gli sfasci sono stati causati da tutti quelli che si sono seduti sulle sedie senza distinzione di colore.

    Rispondi

  • Andrea

    30 Settembre @ 06.32

    L’aumento di un punto dell’IVA non c’entra un bel niente. E’ solo l’ennesimo atto pretestuoso di Berlusconi per rovesciare il tavolo. L’ossessione di Berlusconi è la decadenza da senatore e farà qualunque cosa pur di salvare il seggio e l’impunità. Dei problemi dell’Italia è ormai evidente che a Berlusconi non importa nulla. Non era mai successo nella storia delle democrazie che un intero gruppo parlamentare e i ministri di governo si dimettessero in blocco per ordine del loro padrone. Quest’uomo sta diventando una minaccia concreta per la democrazia e per la tenuta delle istituzioni. E’ una grave estorsione esercitata contro un’intera nazione, contro sessanta milioni di cittadini: Berlusconi pretende che gli si eviti la decadenza da senatore e gli si garantisca l’impunità, e per ottenere questo mette in ginocchio l’intero Paese facendo scempio di ogni regola, legge e istituzione. E assai inquietante è l’adesione totale e incondizionata di tutto il suo partito (le poche voci di dissenso continuano a professare l’innocenza del loro leader pregiudicato e a pretendere una soluzione “politica” ai suoi guai giudiziari), e della destra in generale, alle sue minacce, alle sue bugie, alle sue farneticazioni e ai suoi atti sempre più eversivi. Attenzione: situazioni di così grave conflitto istituzionale non vanno sottovalutate per la loro pericolosità. La storia ci ha insegnato che spesso hanno condotto a svolte autoritarie. Molte dittature sono nate così. Berlusconi è ormai con evidenza una minaccia reale alla legalità e alla democrazia.

    Rispondi

  • annamaria

    30 Settembre @ 01.49

    Caro giorgiop, il tuo commento , invece, è davvero imparziale , profondo e incontrovertibile,. Ma se non sei un lettore "attaccato per il naso " (come dici tu), per cosa sei attaccato?

    Rispondi

  • Bebo

    29 Settembre @ 23.11

    Caro direttore ci sta dicendo molto velatamente di votare per Renzi? Si così asfalta la strada per portarsi dietro tutto il vecchio carrozzone del PD...eh no basta! Bisogna pensare all'Italia mica a far fuori Berlusconi!

    Rispondi

  • Antonio

    29 Settembre @ 22.47

    giorgiop tu non sei solo attaccato per il naso, sei ceco, se siamo in queste condizioni è per gente come te!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno