18°

28°

Italia-Mondo

L'altra faccia del Capodanno - Napoli: ucciso al balcone da un "proiettile vagante" - Milano: spari di mezzanotte, tre feriti - Lecce: perde tre dita per un petardo - Bologna: proiettile sfonda il vetro di un'auto

Ricevi gratis le news
1

 NAPOLI - Un uomo è morto la notte scorsa a Napoli dopo essere stato colpito da un proiettile vagante. Il fatto è accaduto poco dopo la mezzanotte, in concomitanza con i festeggiamenti del Capodanno.
Secondo una prima ricostruzione della polizia l’uomo era affacciato ad un balcone nei quartieri spagnoli, quando è stato colpito da un proiettile vagante.

Sempre a Napoli, due persone sono state arrestate cpon 250 chili di botti illegali
 

MILANO - Tre persone sono rimaste ferite nel corso della notte nel Milanese a causa, presumibilmente, di colpi d’arma da fuoco sparati da chi stava festeggiando il Capodanno.
Il primo episodio è accaduto a Limbiate, centro dell’Hinterland milanese, dove una donna di 35 anni è stata raggiunta da un colpo d’arma da fuoco all’addome ed è stata ricoverata all’ospedale Niguarda di Milano. Le sue condizioni appaiono gravi, anche se non correrebbe pericolo di vita. Ricoverata alla clinica Humanitas di Rozzano (Milano) anche una bambina di dieci anni, anch’ella raggiunta da un colpo d’arma da fuoco mentre stava festeggiando l’ultimo dell’anno con la famiglia in via Donna Prassede, in zona Ticinese a Milano.
Ferito al collo, infine, un uomo di 42 anni, G.R., a Cologno Monzese (Milano). È ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano.
Nessuno dei tre sarebbe in pericolo di vita.

LECCE -  Un uomo di Gagliano del Capo (Lecce) ha perso parzialmente tre dita di una mano per lo scoppio di un petardo mentre festeggiava il Capodanno. Il ferito è stato medicato nell’ospedale di Tricase (Lecce).
Se la caverà invece in 15 giorni un giovane di 29 anne di Calimera che, medicato al Pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, ha riportato un trauma di secondo e terzo grado alla mano sinistra. Tutti i presidi di Pronto soccorso della provincia di Lecce hanno affrontato casi per la maggior parte di lieve entità, ipoacusia momentanea da scoppio o piccole ferite.
I vigili del fuoco sono dovuti intervenire in particolare per due incendi. Uno si è sprigionato in un’officina in via Scalelle a Gallipoli, dove le fiamme hanno danneggiato due ciclomotori; in via Rudiae a Lecce, invece, sconosciuti hanno dato alle fiamme una Fiat Punto. Su entrambi gli episodi indaga la polizia.

BOLOGNA - Ha sfondato il vetro di un’auto in sosta un proiettile vagante, sparato nella notte alla periferia di Bologna, probabilmente per festeggiare il Capodanno.
Del fatto si è accorto il proprietario della macchina, un uomo di 60 anni residente nella provincia di Bologna, quando alle 3.40 è uscito dalla festa organizzata dall’albergo Savoia, in via del Pilastro, per tornare a casa. Salendo sulla vettura, nel parcheggio dell’albergo, ha visto il bossolo sul sedile anteriore del suo fuoristrada, poi ha visto il buco nel parabrezza e ha chiamato la polizia.
Secondo i primi rilievi della scientifica, il colpo dovrebbe essere stato sparato da una distanza rilevante: ha colpito il vetro nella sua parabola discendente, poi si è adagiato sul sedile, senza provocare altri danni al veicolo.

IL BILANCIO -  Complessivamente, il bilancio delle persone coinvolte negli incidenti di fine anno è di 354 feriti con prognosi inferiore ai 40 giorni e di 28 con prognosi superiore ai 40 giorni, con una flessione complessiva rispetto al decorso anno in cui ne sono stati annoverati rispettivamente 449 e 24. È quanto rende noto la Polizia. «Anche quest’anno – è detto in un comunicato – si deve inoltre registrare tra gli incidenti una vittima a Napoli deceduta perchè colpita da un proiettile vagante esploso da un’arma da fuoco da uno sconsiderato dopo la mezzanotte». La «rilevante attività di controllo svolta dalle forze di polizia in sinergico sforzo coordinata dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza si è sviluppata oltre che contro il pericoloso fenomeno dell’abusivismo nello specifico settore anche nei confronti di fabbriche e grandi distributori e si è quindi concretizzata nel sequestro di notevole quantitativo di materiale esplosivo illecitamente messo in commercio, 294 tonnellate a fronte delle 165 tonnellate dello scorso anno registrando un aumento del 78%».
In aumento le persone arrestate 64 mentre in diminuzione quelle denunciate in stato di libertà 439, a fronte rispettivamente di 36 e 496 dello scorso anno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mike

    01 Gennaio @ 11.14

    Napoli , Lecce , Catanzaro , Salerno , se si esclude Milano( anche se c'e' da considerare se gli atti siano compiuti da milanesi o no ) le cronache dei feriti o vittime per i botti riguardano sempre le citta' meridionali . Quanto tempo ci metteranno i nostri connazionli del sud a civilizzarsi ( botti proibiti , colpi d'arma da fuoco). Non ditemi che sono razzizsta ma per certe cose siamo proprio diversi , i fatti parlano chiaro. Buon anno a tutti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"