14°

gazzettascuola

La lezione di Lucia: da un amore malato a una "seconda vita"

L'incontro di Carmela Gaggiano studentessa della quinta C Afm all'Istituto "Melloni"

La lezione di Lucia: da un amore malato a una "seconda vita"

Lucia Annibali al Melloni

Ricevi gratis le news
0

Chiara Galiazzo canta: «Le mani ci hanno fatto male, senza volersi mai staccare. E saliremo insieme sopra il cielo, a piedi nudi mano nella mano andiamo dritti fino al paradiso. E un po’ più su». E' sulle note di questa canzone che è iniziato l’incontro d’autore, nell’Aula Magna dell’Istituto tecnico economico Macedonio Melloni e che ha visto come protagonisti questa volta Lucia Annibali, giovane avvocato al centro del noto fatto di cronaca, e il dr. Edoardo Caleffi Primario di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni dell’Ospedale Maggiore, con la presentazione del libro «La mia storia di non amore». Lo dice ad alta voce: «Mi sento fortunata. Sono viva, sono qui, a volte guardandomi allo specchio mi sento pure bella». Lucia Annibali, 38 anni, urbinate, è la ragazza che il 16 aprile 2013 è stata aggredita al volto con l’acido. Un video iniziale ha fatto da apri pista all’importante testimonianza di violenza. Numerose sono state le immagini che hanno ripercorso la sua vita profondamente segnata da quel tragico incidente e che hanno reso chiare le diverse e travaglianti fasi degli interventi chirurgici subiti, una dozzina. «Il dolore è una grandissima ricchezza per me, è stato occasione di grande umanità. E’ una cosa che mi porto dentro». Insomma, un autentico percorso di morte-rinascita quello di Lucia, che ormai appare più forte e saggia che mai. Quella di Lucia, dunque, è da considerarsi una nuova vita.. E' più opportuno probabilmente considerarla come una rinascita interiore visto che il suo dolore per quanto è stato possibile è stato trasformato in una grandissima ricchezza, perché affrontato con l’immenso affetto dei propri parenti e amici. In seguito la parola è passata a Caleffi, con una una bellissima presentazione della vittima, confessando di seguirla con tanto affetto. Ed ora che il percorso di ricostruzione del volto le sta pian piano restituendo il sorriso e aprendole gli occhi, Lucia Annibali li spalanca dinanzi alla vita apprezzando ogni aspetto della sua esistenza. Il dolore iniziale è stato certamente enorme ma ancora oggi la sua quotidianità le pone qualche sfida da superare. Infatti, soltanto ora, giunta a questo piccolo grande traguardo si rende conto del vero dolore che ha dovuto sopportare, ma se consideriamo anche i notevoli miglioramenti raggiunti, non è del tutto sbagliato considerare la vita meravigliosa, proprio come è stata definita nel corso del suo discorso. Queste testimonianze hanno sin da subito messo in moto le curiosità dei presenti. Come restare indifferenti di fronte a tale violenza? Decise e ottimiste sono state le risposte date dall’Annibali e che ci risulta difficile, oggi, leggere sul suo volto un sentimento di tristezza. Basta appunto guardarla bene negli occhi e capire che tutto è dovuto alla sua notevole forza di volontà e di fiducia in sé stessa. Sì, perché forse tutto dipende anche dal rapporto che si ha con sé stessi, cioè da quello che uno ha dentro di sé, perché certi rapporti distruttivi, come lo è stato l’amore malato dell’avvocato, risultano poi essere come un istinto di sopravvivenza quando emerge poi la consapevolezza di essere stata violata nella mente e nel corpo e non ci sarà altro che un susseguirsi di sentimenti di paura, rabbia e tristezza per il male subito. Ma non bisogna abbattersi perché l’amore quello vero, che migliora e che rende liberi esiste! Ripercorrendo la sua storia con quell’uomo, dal corteggiamento al processo, «il tempo con lui è stato una bestia che digrignava i denti e io mi lasciavo sbranare». Poi, i momenti dell’emozione e quelli della sofferenza, e ancora i mesi bui, segnati anche dal rischio di rimanere cieca. Alla fine, una testimonianza vera e toccante di un grave fenomeno del nostro tempo: «Io ci sono» è un libro di fondamentale importanza per le donne, per gli uomini consapevoli, ma soprattutto per le Lucie ancora prigioniere di un amore malato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

1commento

Grande Fratello

REALITY SHOW

Grande Fratello: sempre più baci appassionati fra Giulia e Francesco Video

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

Rubano una borsa, poi aggrediscono a bottigliate: due denunce

Sicurezza

Furto con rissa davanti al Teatro Regio Video

in serata

(Ancora) Auto parcheggiata male crea il caos in stazione

2commenti

stazione

Evade dai domiciliari per comprare droga: arrestata lei e lo spacciatore Video

anteprima gazzetta

Nuovi lampioni in città: i pro e i contro

televisione

Al via "Hairmaster", il talent dei parrucchieri: la star è il "parmigiano" Rossano Ferretti

1commento

Università

(Il 23 novembre) Apertura dell'anno accademico e laurea ad honorem a don Luigi Ciotti

Parma

Centinaia di studenti in piazza contro razzismo e discriminazioni Video Foto

COMUNE

Oggetti smarriti, i ritrovamenti di ottobre

Parma

Nasce lo "spazzino di quartiere": 20 operatori in tutta la città. Video di "Io parlo parmigiano"

Lo spazzino sarà riconoscibile da una pettorina speciale con poesie su Parma

4commenti

qualità della vita

Anche secondo Ey Parma nella top 10 delle città più smart d'Italia

Dl Genova

Pizzarotti: "M5s ha spento la stella dell'ambiente"

1commento

PARMA

Biciclette recuperate dalla polizia: qualcuno le riconosce? Foto

"I legittimi proprietari - dice la polizia - potranno presentarsi presso quest'Ufficio per ottenerne la restituzione muniti della relativa denuncia di furto"

1commento

Parma

Rubano una borsa, poi aggrediscono alcuni ragazzi a bottigliate: denunciati Video

SMOG

A Parma 30mila auto inquinanti

19commenti

Storia

I Ris di Parma risolvono l'ennesimo giallo. Questa volta...con la macchina del tempo

Pico della Mirandola fu avvelenato con l'arsenico

Colorno

Al funerale le ultime parole di Panciroli

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Povertà educativa, quei bimbi senza ali

di Anna Maria Ferrari

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

1commento

ITALIA/MONDO

Alitalia

Per hostess e steward le nuove divise Alberta Ferretti

Caserta

Liti familiari: entra nel negozio e uccide moglie e cognata. Poi si suicida

SPORT

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

CALCIO

Lizhang verso l'acquisizione del Tondela in Portogallo Video

SOCIETA'

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni