20°

31°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Rinviate le partite di Sampdoria e Genoa
SERIE A

Rinviate le partite di Sampdoria e Genoa

 
Via libera Ducati, Lorenzo provera' la Honda a Valencia
MOTO

Via libera della Ducati: Lorenzo proverà la Honda a Valencia

 
Trent'anni senza Enzo Ferrari, uomo che ha creato mito
Sport

Trent'anni senza Enzo Ferrari, uomo che ha creato mito

 
Tifosi Genoa in lutto saltano trasferta Milano
TRAGEDIA

Tifosi del Genoa in lutto saltano la trasferta a Milano

 
Calcio, all'Atletico Madrid la Supercoppa europea
Calcio

Calcio, all'Atletico Madrid la Supercoppa europea

 
Giulia Ghiretti, farfalla d'argento nei 100 rana a Dublino
nuoto paralimpico

Giulia Ghiretti, farfalla d'argento nei 100 rana a Dublino

 
N' Zonzi sbarca a Roma
Calcio

N' Zonzi sbarca a Roma

 
L'ex giocatore del Davide Capello tra i sopravvissuti di Genova
PONTE CROLLATO

L'ex giocatore del Cagliari Davide Capello tra i sopravvissuti di Genova

 
L'addio di Alonso: non correrà nel Circus nel 2019
FORMULA 1

L'addio di Alonso: non correrà nel Circus nel 2019

 

Alessandro Magnani Medaglia d'oro nei 66 Kg

Campionati Italiani Esordienti 2014

Campionati Italiani Esordienti 2014
0

La 1^ giornata ai Campionati Italiani Esordienti 2014 si è chiusa con la medaglia d’oro di Alessandro Magnani nei 66kg. Il nostro allievo, al termine di una gara perfetta e di una stagione altrettanto perfetta, in cui ha vinto davvero tutto, si è laureato Campione d’Italia salendo sul primo gradino del podio e sbarazzandosi per ippon di tutti e 5 gli avversari che hanno tentato di frapporsi tra lui e il suo obiettivo.

Dopo il primo posto in classifica nel Trofeo Italia Esordienti, ottenuto con 4 ori su 4 gare, qualcuno avrebbe potuto dire che la vittoria era scontata ma nel Judo non è affatto così. Il nostro Alessandro ha saputo tenere i piedi per terra e stare concentrato riuscendo ad esprimersi ancora una volta al meglio riconfermandosi, dopo il bronzo del 2013 nei 60kg, uno dei migliori Esordienti in circolazione.

La veloce cavalcata verso il podio comincia nelle eliminatorie con le vittorie sul toscano Buonavita per wazari di yoko-tomoe e wazari di osae-komi, sul campano Brignola per ippon di osae-komi e sul veneto Baldan per ippon di yokotomoe. Con questi tre risultati pieni Alessandro approda in semi-finale dove incontra l’abruzzese Troisi che supera con un ippon di sankaku- katame. In finale si trova di fronte al campano Carbone, testa di serie n°2, che batte di nuovo per ippon di osae-komi andando a prendersi il suo meritatissimo primo posto. A rendere ancora più speciale la giornata è stata anche la premiazione, non è da tutti, infatti, ricevere la medaglia d'oro ad un Campionato Italiano direttamente dalle mani del proprio Maestro, e oggi è stato proprio il M° Luigi Crescini a consegnare ad Alessandro, e agli altri ragazzi saliti sul podio, il loro trofeo.

La gara del nostro allievo è stata davvero da manuale, deciso e veloce, ha dimostrato una evidente superiorità tecnica che lo renderà pronto per il salto di categoria che lo aspetta l’anno prossimo. Questo ottimo risultato, unito al primo posto nel Trofeo Italia 2014, è il giusto coronamento per il duro lavoro di Alessandro, ma è solo l’inizio, un trampolino di lancio per prove nuove e sfide sempre più difficili ed impegnative.

In gara anche il55kg Diego Soriano che parte davvero alla grande conquistando le prime due vittorie grazie a un wazari di kaeshi e un wazari di osae-komi sul piemontese Conti e a un ippon di osae-komi sul siciliano Ravidà. Purtroppo al terzo combattimento viene fermato dal piemontese Memo al termine di un incontro sul filo del rasoio deciso da uno shido in più a favore dell’atleta torinese. Nei73kg, infine, Sebastiano Palladino non riesce ad andare oltre il primo turno.

Domenica è stata, invece, la volta delle due nostre ragazze, salire sui tatami allestiti nel PalaPellicone di Ostia.

 Nei52kg Matilde Cerutti vince il primo incontro ma viene fermata subito dopo mentre Giulia Valenti nei 48kgnon riesce a superare la prima avversaria. Anche se breve, l'esperienza delle nostre due giovani judoka è stata sicuramente molto importante, per entrambe era infatti la prima partecipazione ad una finale e nonostante l'emozione sono salite in materassina decise e determinate. 

I due tecnici Fabio Orlandi e Giulia Vario, il D.T Luigi Crescini e il Presidente Francesco Rasori ritornano soddisfatti dalla trasferta romana. Questo era l'ultimo appuntamento dell'anno e non si può certo dire che non abbiamo chiuso "in bellezza". Il podio di Alessandro si va ad unire a quelli ottenuti negli altri Campionati Italiani, ai Campionati a Squadre, alla Coppa Italia e ai CNU, (per non parlare poi dei trofei Nazionali e Internazionali... ecc) la nostra Scuola, infatti, è tornata a casa da ognuno di questi impegni con almeno una medaglia e non è certo impresa da poco.

Come sempre i buoni risultati ottenuti, se da una parte danno grande soddisfazione dall'altra lasciano un po' di rammarico per quelli (assolutamente possibili) che non sono stati raggiunti. Il bilancio è comunque più che positivo, il potenziale dimostrato da TUTTI, dagli esordienti ai senior, è stato enorme , e, cosa più importante, cresce sempre di più dimostrando che il "sistema KSDK" funziona, il lavoro di allievi, staff e dirigenti prima o poi paga sempre.

Un grazie va quindi a TUTTI quelli che si sono cimentati in queste difficili prove mettendoci sempre grande cuore, impegno e dedizione, ognuno di loro ha contribuito a portare il KSDK ad inanellare una serie di risultati storici per la nostra Scuola.

Ma non vogliamo dimenticare i nostri GENITORI che, come diciamo sempre, ci supportano e ci "sopportano", è anche e soprattutto a loro, che dobbiamo un grande GRAZIE .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0