21°

La Vasca

Imagine: il mondo a 20 anni - Ma alla fine, che ci importa della Calabria?

Ricevi gratis le news
0

Francesca Gatti

Ma alla fine, che ci importa della Calabria? A noi, cittadini del Nord e a chi non è nato in terre calabresi?
Potremmo mettere da parte le passioni, i nostri sforzi, le nostre battaglie e convivere con un’ardua ma impercettibile realtà: la ‘ndrangheta inquina la Calabria e i suoi abitanti. Ma, come si suol dire, “lontano dagli occhi lontano dal cuore”. Perché un romano se ne dovrebbe occupare sensibilizzando, attraverso la sua presenza ed il suo racconto, dei ragazzi di una scuola emiliana?

E’ quello che si chiede Goffredo Buccini, inviato speciale de Il Corriere della sera la mattina dell’8 aprile, quando percorre la strada per recarsi al liceo classico Ludovico Ariosto di Reggio Emilia. Ed una risposta la trova.
“La mafia è la colla di questo Paese. La ‘meridionalizzazione’ sta unificando al peggio l’Italia. Come? Degradando i valori civili ed inquinando le terre, anche quelle del settentrione”. Se non lottiamo per estirpare il fenomeno mafioso al Sud, questo si propagherà, come un cancro, nelle istituzioni, negli appalti, nelle terre del Nord. “Salvare la Calabria, vuol dire dunque salvare tutta l’Italia”, spiega il giornalista ed autore del libro L’Italia quaggiù: “Ciò che vorrei è che i ragazzi del Nord invadessero la Calabria e si confrontassero con i loro coetanei del Mezzogiorno. Questa sarebbe una grande rivoluzione!”.

Ascoltare, vedere, venire a contatto con i problemi quotidiani, insomma: ‘toccare con mano’, e non solo ‘conoscere per sentito dire, o perché letto suoi giornali o ascoltato in televisione.
Buccini utilizza l’espressione coniata da Freedman per delineare il carattere dei giovani d‘oggi: ‘quiet generation’, letteralmente la ‘generazione quieta’, calma, composta da spaesati, da passivi, da coloro che aspettano tempi migliori.“La vostra dovrebbe essere una generazione incazzata”, si rivolge agli studenti,:”Ogni epoca necessita di una grande ideologia nel nome della quale battersi; noi l‘avevamo ed i nostri sbagli si sono ripercossi su di voi, per questo vi è stata negata una possibilità rispetto a noi, ai ragazzi della Calabria due. Occorre riappropriarsi delle proprie scelte, dei propri destini”. A questa tematica si ricollega Maria Carmela Lanzetta, la sindaca che ha concretizzato l’idea di un libro dedicato alle donne che lottano al Sud in realtà: “I giovani scappano dalla Calabria compiuta la maggiore età: si recano a studiare altrove, a Milano, Bologna, … L’emigrazione (anche se sarebbe più giusto parlare di esodo) che aveva spopolato il nostro paese negli anni ’50, ora è tornato a costituire una minaccia. Non esistono liberatori: ognuno deve riscattarsi da sé, utilizzando le leggi previste dallo Stato, potenziando la scuola e i tribunali. Non servono leggi speciali, ma una più accurata e seria attenzione per una porzione del Paese che è stata intaccata maggiormente da questa ‘malattia’”.

Tante volte si è domandata -e le è stato domandato- se ne era valsa la pena di far ritorno in Calabria dopo una laurea conseguita all’Università di Bologna ed un lavoro in una farmacia avviata, di dedicarsi alla politica e di battersi per quegli stessi valori che i poteri mafiosi cercano di oscurare, imbattendosi nelle diffamazioni che ne infangano la figura e scoprendo cosa significa vivere sotto scorta. “Se guardiamo ai risultati ottenuti, siamo invasi dalla frustrazione. Ma, dal momento che ci crediamo, ‘il gioco vale la candela’. I miracoli non esistono; solo un lavoro senza deroghe, quotidiano ed efficiente può cambiare le cose. Abbiamo dimostrato che si può amministrare in maniera diversa, onestamente: rifiutando all’indennità di sindaco dal 2006, credo di avere personalmente manifestato la mancanza di secondi fini che mi spinge a ricoprire tale ruolo. Sarebbe presuntuoso, da parte mia, definirmi sindaco ‘anti-’ndrangheta, perché sono una cittadina italiana che, ad un certo punto della sua vita, ha deciso, insieme ad un altro gruppo di donne, di governare un parte del proprio Paese”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

1commento

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Pasqua in città: foto-cronaca di una giornata tra arte e relax

a passeggio

Pasqua in città: foto-cronaca di una giornata tra arte e relax

a Sanguigna

Paura per un ciclista caduto: trasportato al Maggiore dall'elisoccorso

il messaggio

Il Vescovo Solmi: "Le croci di tanti sono le nostre: che sia una Pasqua collettiva"

solidarietà

Parma fa squadra e vince: cena per 1500 a San Patrignano Foto

COMUNE

Come vengono spesi i soldi delle multe

2commenti

MEMORIA

23 aprile '44: la guerra arriva dal cielo

WEEKEND

Tra cacce al tesoro, castelli e... vintage: l'agenda di Pasqua e Pasquetta

Fidenza

Raffica di razzie: il ritorno dei ladri di polli

CATTEDRALE

Adrielle e gli altri: «Il nostro sogno di diventare cristiani si è avverato»

COLLECCHIO

«Il centro è sporco per la maleducazione dei padroni dei cani»

1commento

INIZIATIVA

Balli, market e food truck: com'è vintage la Ghiaia Le foto

serie A

Un bel Parma ferma il Milan

gazzareporter

Se il parco Ferrari diventa orinatoio per tifosi maleducati Foto

1commento

PREVIDENZA

Tagli alle pensioni. È scontro fra Pizzarotti e i 5 Stelle

TURISMO

«I cinesi amano cibo e cultura: Parma investe sulla promozione»

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La battaglia di Greta contro la nostra folle idea di sviluppo

di Vittorio Testa

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

attentati

Otto esplosioni in Sri Lanka: 207 morti e almeno 450 feriti. La Farnesina verifica la presenza di italiani

il caso

Bimbo colpito dallo scorbuto a Rimini: era la malattia di marinai

SPORT

baseball

Il Parma Clima fa il bis: 2-7 a Godo

SERIE A

Juve, finalmente lo scudetto - Le foto

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

I concerti di Pasqua, aspettando Mogol e il "Requiem"

lutto nella capitale

E' morto Massimo Marino, re delle notti romane e idolo dei giovani. Aveva 59 anni

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano