14°

27°

La Vasca

I maturandi: "Il nostro futuro è solo all'estero"

I maturandi: "Il nostro futuro è solo all'estero"
Ricevi gratis le news
0

Alessandra Pradelli

Più determinati e concreti: così si può definire la generazione dei maturandi 2013. Che si tratti di cercar lavoro o proseguire gli studi, non si fanno illusioni sul mondo che li aspetta fuori dalle aule: hanno le idee chiare, oltre a sogni e passioni che vogliono inseguire e, al contempo, sanno che l’attuale situazione economica e politica già li penalizza. Sono consapevoli che sia necessario impegnarsi, crearsi opportunità, dare il meglio di sé e tutti concordano di voler fare esperienza all’estero.
«Siamo una generazione un po’ sfortunata - dice Agnese Covezzi, studentessa al quinto anno del liceo Sanvitale - c’è un’insicurezza molto profonda. Vedo molto alta la probabilità di andare all’estero, una volta conclusa l’università». Stessa posizione condivisa dai compagni del Bocchialini, Ipsia, Marconi, Melloni, Toschi e Ulivi: grazie anche ai dibattiti a cui si sono aperti gli insegnanti, gli studenti sanno quanto sia importante avere varie competenze linguistiche. «Come ci hanno anche spiegato i professori - spiega Luca Marocchi, quinto anno del liceo Ulivi - non è più sufficiente conoscere l’inglese, oltre alla propria lingua madre. È importante conoscerne almeno un’altra ed è per questo che, oltre a proseguire gli studi, desidero fare esperienza all’estero».
 E Catalina Balascau, sua compagna di classe, aggiunge: «I professori cercano di fornirci una prospettiva ottimista perché, se non lo fanno loro, chi lo fa, oltre ai nostri genitori? Ci hanno consigliato di fare quello ci piace, anche perché non sappiamo cosa ci sarà una volta terminato il percorso universitario. La nostra professoressa di lingua tedesca ci sprona tantissimo ad andare in Germania, sia per studio che per esperienza lavorativa». Luna Torri del  Toschi confessa: «Oggi è anche molto più difficile entrare all’università, ci sono molti test d’ingresso che sono stati anticipati a luglio, poche settimane dopo aver concluso gli esami di maturità. Bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti». Hanno cominciato a sentir parlare di crisi economica, licenziamenti e cassaintegrazione già dai primi anni dell’adolescenza: un fattore determinante per perdere la fiducia nelle istituzioni. «Media, internet e social network - dice Pietro Goffrini - ti sbattono in faccia tutto tutti i giorni, dal mattino alla sera, quanto sia difficile trovar lavoro e avere un futuro in Italia. Lo vedi in tv, sul telefono, su internet, ne parli a casa e a scuola: è ovvio che nasce spontanea la voglia di andarsene». Dove vedete più opportunità lavorative? «Estero - ribadiscono all’unisono Luigi Olivati e Giulia Ghiretti del liceo Marconi -. Seguendo i problemi attuali di stabilità politica, viene spontaneo pensare ad un futuro fuori dall’Italia. È ovvio che è brutto ammetterlo, è una sorta di vigliaccheria, ma se qualcosa non cambia andare all’estero non è più una scelta ma un obbligo».
«Non credo che l’Italia abbia molto da dare alla mia generazione - sostiene Camilla Rovesti, liceo Romagnosi -. La mia aspettativa lavorativa è all’estero, anche se non si può partire senza preparazione e senza avere le idee chiare». Dubbi? «Qualcuno sì - risponde Giulio Cavalli, anch’egli maturando del liceo Romagnosi -. Quello che dice Camilla è vero, soprattutto perché, in questo Paese, noi giovani non siamo appoggiati nel realizzare le nostre aspettative. Al contempo, però, ammettere di volersene andare mi sembra un po’ brutto perché dovremmo essere noi, per quanto difficilissimo, a impegnarci per sollevare questa situazione di crisi non solo economica, anche di valori, cercando di crearci nuove opportunità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Ballottaggi

Affluenza in calo a Salso: alle 19 ha votato il 37% Video

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

5commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

8commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse