13°

25°

La Vasca

Imagine: il mondo a 20 anni - Gemma Calabresi, la speranza che pietrifica

Ricevi gratis le news
0

Francesca Gatti

Gemma, la cultura della vita e la vita, “che è bene vivere, a qualunque costo”.

Ci saremmo dovuti aspettare forse il lamento, il dolore e la rabbia di una vittima; ma il sorriso, la lucidità e le parole di speranza che una persona ha saputo trasmettere in una sala gremita di persone, ci hanno lasciati pietrificati.
 Gemma Capra, meglio nota come vedova del maresciallo Calabresi, non si è fermata all’attimo dell’assassinio del marito, la mattina del 17 maggio 1972, quarantuno anni fa.

Le nostre aspettative sarebbero state soddisfatte molto probabilmente qualche anno fa, quando il rancore e la debolezza di Gemma prendevano più facilmente il sopravvento sulla sua forza; ma se così non è stato, all‘auditorium della Casa della Musica di Parma, possiamo ritenerci artefici di questo cambiamento. Le persone, infatti, -e non solo la fede, di cui parlerò più avanti- hanno salvato Gemma dall’inabissamento: l’interessamento, l’ attenzione, la presenza, la sensibilità, le cure e le premure, i messaggi, le parole, -in una parola: la solidarietà- di cui siamo, a volte, capaci.

Originaria di una famiglia cattolica, Gemma non ha mai abbandonato la sua fede, che, nei momenti di crisi, è diventata un punto di riferimento e le ha fornito quasi una ‘giustificazione’: “Da quel 17 maggio, ho incominciato a pensare al fatto che la mia vita non sarebbe più stata come me l’ero immaginata e sognata, ma che almeno non sarei stata sola. La fede non toglie il dolore, ma lo riempie di significato. Non mi è mai capitato di pormi la domanda ‘perché è successo a me’ dal momento che non capivo perché sarebbe dovuto toccare agli altri”.
 Gemma svela il lato positivo interno all’esperienza del dolore: a quel suo aspetto, il più delle volte trascurato, grazie al quale è riuscita a maturare, a crescere e a sviluppare una sensibilità maggiore.
E accenna al perdono come percorso molto lungo, con alti e bassi: dev’essere un percorso ricercato e continuato, perché “il perdono non si dà attraverso le parole o la mente, ma solo con il cuore”.
E’ inoltre necessario operare una differenza tra ‘giustizia’ e ‘perdono’ dal momento che l’una non esclude l’altra: ‘giustizia’ non equivale a ‘dimenticare o perdonare’, ma vuol dire fare luce, capire, ricercare la verità.

Frutto dei tre anni di matrimonio tra Luigi e Gemma sono i tre figli, l’ultimo dei quali doveva ancora nascere al momento dell’omicidio del padre. Gemma racconta di come è riuscita a infondere loro uno spirito di rivalsa. “Crescerli nella cultura del rancore”; spiega: “ avrebbe costituito una tragedia in più per noi perché avrebbe significato far trionfare la morte e la cultura derivante da essa. Se avessi instillato in loro solo la rabbia e la vendetta, non avrebbero costruito alcunché sia come persone sia all’interno delle loro vite: non sarebbero più stati in grado di comprendere ciò che di bello ancora la vita riservava e avrebbe riservato loro”.
Dei tre figli, solo Mario -diventato giornalista, scrittore e direttore de La Stampa-, ha ricordi personali del padre. “La memoria e la figura del padre doveva essere viva in loro, ma non limitante: ho cercato di fare in modo che i miei figli non si fermassero all’attimo dell’omicidio, ma di proiettarli verso il futuro, in grado di inventarsi e di ricrearsi una propria vita”.
 Gemma chiude il suo intervento con un monito dedicato ai genitori: “Costruite un dialogo con i vostri figli; non abbiate paura di essere troppo semplici o troppo profondi. Confrontatevi e date loro l’esempio, sempre!”.

Come al termine delle opere teatrali e musicali, gli applausi durano parecchi minuti, qualcuno tra il pubblico si alza in piedi e molti esibiscono la loro copia di Spingendo la notte più in là, il libro di cui è autore il figlio Mario Calabresi, con l’intenzione di farselo autografare da questa donna decisamente fuori dall’ordinario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Chiara Francini

Chiara Francini

30 GIUGNO

"Mia madre non lo deve sapere": Chiara Francini presenta il suo libro a Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

Angelo, 24 anni, è morto travolto davanti al padre

Tragedia in A15

Angelo, 24 anni, è morto travolto da un camion davanti al padre

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

4commenti

L'evento dell'anno

Ennio Morricone incanta Parma e la Cittadella Gallery

L'INTERVISTA

Malmesi: «Faremo la A»

Il presidente Upi

Annalisa Sassi: «Legame col territorio sempre più forte»

NOCETO

Matilde, la youtuber che insegna ad amare i libri

METEO

Maltempo: forti temporali (e calo delle temperature) in arrivo al Nord

TIZZANO

Restituito al proprietario il Ciao rubato 31 anni fa

Dramma

Superchi, il dolore dell'amico medico: «Se n'è andato un combattente»

operazione nostalgia

Le leggende del Parma in campo (domani) al Tardini

COLLECCHIO

Adriano, modello per Dolce & Gabbana

AUTOSTRADE

Incidente mortale in Autocisa: operaio travolto e ucciso da un camion

1commento

caso whatsapp

"Pippein", "cazzein" ecco i tre messaggi di Calaiò. Esperto: "accuse deboli" Video

5commenti

caso whatsapp

Ceravolo: "Accuse infamanti: il Parma non perderà la A per un pippein"

La solidarietà del sindaco Pizzarotti: "Sto con il Parma senza se e senza ma"

8commenti

industriali

La Sassi nuovo presidente Upi: obiettivo "innovazione e crescita" Video

L'ex presidente Figna: "Il mio un bilancio positivo: imprese in crescita"

ASSEMBLEA UPI

Figna: "Economia dinamica, ottimismo per il futuro". Annalisa Sassi alla presidenza

Si svolge l'assemblea degli industriali al «Paganini». Il presidente uscente ricorda Loris Borghi: "Ha dato forte impulso all'attività dell'Ateneo e alla collaborazione con le imprese".

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trump, i pianti dei bambini e il cinismo della politica

di Domenico Cacopardo

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

paura

Terremoto di magnitudo 2.8 vicino Amatrice

attacco

Saviano, duro contro Salvini: "Scortato da 11 anni, dovrei avere paura di te? Buffone" Video

3commenti

SPORT

mondiali

Caos Argentina, il ct Sampaoli: "Colpa mia". I giocatori: "Cacciatelo ora"

RUSSIA 2018

Disastro Argentina: perde con la Croazia ed è quasi fuori

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa