21°

La Vasca

Il mARTEdì - La Signora K

Il mARTEdì - La Signora K
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Ecco una chiacchierata in terza persona con una ragazza che non c’è. Il suo nome vero non lo sappiamo, ma si fa chiamare Signora K. L’avrete vista, la sua arte, aggrappata a qualche muro abbandonato: personaggi allucinati, esasperazioni un po’ ironiche e spesso grottesche dell’oggi, del sentire umano e di tanto altro ancora.
Nata a Reggio Emilia 28 anni fa, la signora in questione si è da qualche anno “rifugiata” nel verde della nostra periferia per respirare meglio. 
Com'era la Signora K da bambina? Il rapporto con i colori e le forme nell'infanzia come lo ricorda?
La Signora K si mette a dipingere nella pancia, tra straccetti placentari e globuli amniotici.fa: il suo primo disegno a 8 mesi e col passare degli anni ritaglia serpenti al nido e alla materna scrive un fumetto tutt'ora inedito; alle elementari si innamora di Ligabue (il pittore) e alle medie comincia ad elaborare lettere. Quest'ultima diventa una passione che dura un bel po’ di tempo, in cui non fa altro che realizzare  lettere su lettere, su fogli e su muri.
Poi va all'Accedemia di Bologna, le serve soprattutto per disilludersi su una serie di cose legate all'arte. Cerca di cogliere i lati positivi di questa esperienza e si laurea a pieni voti, poi per un po’ decide di non mettere più piede nella amata e odiata Bologna, dove ha vissuto e colto gli aspetti sociali di una città tanto ricca di bellezze da non sapere quasi che farsene.
Dai fogli alle tele ai muri. Quanto contano gli spazi nell’arte per la Signora K?
La vita nelle periferie, nelle strade, nei borghi, le culture che sviluppa la città, le sente così proprie da volerne fare parte, e, da qui, i muri dipinti. In casa, le tele e i fogli colgono altri aspetti più intimisti e poetici, più studiati e disillusi, fatti con tecniche diverse per cercare di rappresentare al meglio un istinto e una sensazione.
Gli spazi sono importanti, rappresentano dove vorremmo stare, dove siamo e dove non saremo mai.
Ormai la città l'ha stufata, eccome, troppe dinamiche, troppe finzioni, ora il suo spazio è tra la natura, la natura da cui ha sempre tratto ispirazione, la natura umana, la natura dei corpi e la natura vera, quella fatta di verde,boschi, animali e montagne.
Sembrano usciti da favole allucinate i suoi personaggi: come li tira fuori dal suo immaginario e che cosa vogliono rappresentare?
L'ispirazione nasce dall'osservazione e dalla curiosità che mette in ogni cosa che vede.da sempre. Il suo immaginario è ricco di tutto questo, cerca sempre di vedere ogni cosa come se fosse la prima volta, con gli occhi di un bambino. La mano arriva a rappresentare le storie che immagina la sua fantasia, a volte a colori, a volte  in bianco e nero, come la vita, dipende dalle giornate.
La maternità e l'infanzia sono tematiche che sembrano tornare spesso nei suoi lavori. Come mai?
La maternità e l'infanzia sono tematiche ridondanti, la mente fervida di un bambino e la sua incredibile capacità di osservazione, comprensione, visione vergine, senza filtri e senza censure, è qualcosa da invidiare. Soprattutto quando si ha la capacità di viverlo in prima persona, nel lavoro prima, come atelierista per l'infanzia (nulla si sceglie a caso) e oggi, grazie a Fosco, suo figlio, il motore di ogni cosa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

La casa degli Animals

IL DISCO

La casa degli Animals Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È iniziata la crisi di social e influencer?

EDITORIALE

È iniziata la crisi di social e influencer?

di Patrizia Ginepri

4commenti

Lealtrenotizie

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

WEEKEND

Tra spalla cruda, vinili e.. la caccia ai tesori di Parma: l'agenda di oggi

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo

Assemblea

Avis, donatori ancora in calo ma crescono gli iscritti

PARCO DEI POETI

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

VOLARE

Fabio Ferrari, il «maestro» del parapendio

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

i like parma

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

PARMA

Incendio in una palazzina a Porporano  Video

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

Intervista di Filiberto Molossi nella redazione della Gazzetta di Parma

PARMA

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico entro l'anello della tangenziale Mappa

Limitazioni domenica 24 marzo, dalle 8.30 alle 18.30

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

varsi

Incidente nel bosco: grave un motociclista 75enne Il video del Soccorso alpino

Teatro Regio

Ecco chi c'era alla prima del "Barbiere di Siviglia" Fotogallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Parma 2020: l'Ateneo e il futuro della città

di Nicola Occhiocupo

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Incidente a Rimini: bimbo di tre mesi muore in ospedale

NORVEGIA

Nave da crociera in avaria: 1.300 persone da evacuare nel mare in tempesta

SPORT

Nazionale

Qualificazioni europee: l'Italia batte la Finlandia (2-0) con i gol di Barella e Kean

scherma paralimpica

Bebe Vio centra la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

bassa reggiana

Accusa un pirata della strada ma era caduta da sola: casalinga denunciata

MOTORI

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)