13°

22°

La Vasca

Imagine: il mondo a 20 anni - Un gruppo di ragazzi e la mafia invisibile del nord

Ricevi gratis le news
0

 Francesca Gatti

La mafia è dovunque. Se volessimo datare quest’ asserzione probabilmente le daremmo un tratto moderno e recente; la penseremmo come una risposta a chi ancora obietta, sfacciatamente, che la mafia non esiste o, semplicemente, non esiste qui. Ma, a scapito delle nostre presupposizioni, erano invece gli anni Ottanta, e a pronunciarla era Giuseppe (detto Pippo) Fava, scrittore, drammaturgo, saggista, sceneggiatore e giornalista catanese, direttore de Il giornale del Sud e fondatore de I Siciliani.  La mafia aveva già allora iniettato il suo veleno anche all’interno del prosperoso Nord, favorita da un cono d’ombra lungo trent’anni, che le ha permesso di penetrare e di diffondersi capillarmente in ogni luogo. Uno di questi è Milano.  

Milano è diventata, nel 2011, la sede di Stampo antimafioso, una redazione giornalistica on line, nonché un’associazione formata da studenti universitari, il cui scopo è quello di raccontare le organizzazioni criminali presenti nell’Italia settentrionale e in Lombardia in particolare. Studenti di scienze politiche, di lettere e di giurisprudenza dell’Università statale di Milano, frequentanti il corso di Sociologia della criminalità organizzata presieduto da Nando dalla Chiesa, hanno messo in piedi il progetto con il fine di dare vita a quel genere di informazione che solo chi ha avuto coraggio ha potuto creare, e ispirandosi proprio a Fava, senza però la presunzione di esserne considerati degli eredi.

I riflettori sono puntati sulle “facce altre” della Lombardia e di Milano, sui loro aspetti che rischiano di essere relegati ai margini dalla stampa locale, e, quindi, di non ottenere l’attenzione e la comprensione che meritano, mi spiega Martina Mazzeo, una delle fondatrici di Stampo antimafioso, che chiarisce: “Il nostro obiettivo è quello di coprire le notizie che, su altri media, acquisterebbero una scarsa o nulla visibilità”.

Chiaro quindi il ruolo della stampa e in particolare di questa redazione, che non si deve abbandonare a omissioni, sfumature o semplicismi, ma anzi deve fornire notizie attinenti il tema, fungere da guida nella spiegazione delle stesse e produrre consapevolezza in chi legge, in modo da smascherare alcuni luoghi comuni sul fenomeno mafioso e squarciare così il velo che ha reso la mafia a lungo invisibile al Nord.

Il loro è un lavoro di archivio, di ricerca e di approfondimento confluente nella somma e nell’intreccio dei vari episodi, in modo da restituire la percezione della pervasività del fenomeno. Un ampio spazio è riservato agli eventi culturali, alle presentazioni di libri, ai dibattiti, alle conferenze e alle visite nelle scuole, che i ragazzi di Stampo antimafioso seguono o a cui partecipano direttamente. Esse costituiscono un punto di partenza necessario e fondamentale per la presa di coscienza da parte della popolazione, e soprattutto dei giovani. Dal momento che si può parlare di mafia in tanti modi quanti sono i linguaggi noti all’essere umano, la si spiega attraverso immagini, foto, cartoline, mappe, video, recensioni di libri, riflessioni, approfondimenti, interviste, cronache e (perché no), anche tesi di laurea.

Anche quest’anno, da novembre, riparte il Festival dei beni confiscati alle mafie e Stampo antimafioso è intenzionato a seguirlo e raccontarlo. Lo scorso anno era stato appositamente creato un sito contenente le interviste ai relatori, scrittori e registi da parte dei volontari della redazione. Il Festival si può considerare una festa, spiega Martina, non solo per la presenza di concerti e di personaggi, ma anche per la restituzione, almeno per un giorno, alla cittadinanza di alcuni beni e, al contempo, per la valorizzazione delle attività a cui gli stessi sono stessi ri - destinati”.

IMAGINE: IL MONDO A VENT'ANNI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fedez

social

Ironia sul figlio, Fedez attacca Striscia poi fa autocritica Video

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday - Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday Ecco chi c'era: foto

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

calendario

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

KATE FINN, la donna morta nel cercare il cibo perfetto

VELLUTO ROSSO

Teatro Due: Kate Finn, la donna morta nel cercare il cibo perfetto Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pizzarotti

il caso

Fondi per le periferie sbloccati, Pizzarotti: "Una manina ce li ha ridati" Video

LA CONFERMA

Via Europa, asfalto rimosso perché non rispettava gli standard

Una nota del Comune fa chiarezza: nessun esborso in più per le casse comunali

via europa

Aggressione a bottigliate, stop a cibo e bevande ad un locale per 5 giorni

anteprima gazzetta

Sicurezza e ambiente, buone notizie per Parma e provincia

SPONSORSHIP

Parmacotto sponsor ufficiale delle nazionali di sci

PARMA

Via Torelli: "fumo dal motore", paura su un bus. I passeggeri scendono precipitosamente

Si tratta di una perdita di vapore per problemi al radiatore

8commenti

serie A

Verso Parma-Lazio, D'Aversa spera di avere (in extremis) Gervinho

Parma

Smog: polveri fini nei limiti di legge, scongiurato il blocco del traffico Video

Via Mazzini

Tenta rapina in una gioielleria: la commessa lo chiude dentro

6commenti

gazzareporter

Viale Mentana, storie di (stra) ordinaria maleducazione e... pericolo

A proposito di ciclabili

1commento

APPELLO

Delitto di Elisa, nessuno sconto per l'ex fidanzato: 30 anni

politica

Il centro-sinistra (Calenda) chiama ancora Pizzarotti Video

3commenti

PARMA

La banda degli escavatori fa flop: recuperati tre mezzi rubati a San Ruffino

Gli escavatori, rubati a Vicofertile e a Casale di Felino, sono stati recuperati dalla polizia

PARMA

Espulso da Verona, torna in Italia illegalmente: arrestato 45enne moldavo

INDUSTRIA

Raytech, nuova sede a Parma: investimento da 11 milioni

INCIDENTI STRADALI

Morti raddoppiati in un anno. «Colpa del telefonino»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza, l'aria è cambiata. Ma la guardia resti alta

di Francesco Bandini

1commento

CHICHIBIO

Trattoria Mussi, semplicemente la buona cucina di montagna

ITALIA/MONDO

manovra

Durissima la Commissione Ue: "Italia,deviazione senza precedenti nella storia"

GRAN BRETAGNA

Sesso con sconosciuti come "terapia" per una 23enne autistica: bufera a Manchester

SPORT

nassau

Mondiali juniores judo: sfuma subito il sogno iridato di Magnani

PARMA CALCIO

Stulac rientrato, Inglese in gruppo. Gervinho più no che sì

SOCIETA'

sanità/Regione

Venturi "punito" dall'Ordine? AcEMC: "Sorpresi, sconcertati e preoccupati"

Ironia

Pescatore a caccia di pesci nella Parma ("Nel fango?")

MOTORI

ANTEPRIMA

X7, il Suv di lusso di Bmw Fotogallery

RESTYLING

Nissan rinnova il Qashqai. Ecco il 1.3 benzina