Centro studi monte sporno

«Valle di Castrignano, gioiello da salvare»

Dopo il crollo della stalla, l'allarme di Ferrari: «Non si investe nel restauro». «Manca un impegno culturale da parte dei Comuni e dei privati»

«Valle di Castrignano, gioiello da salvare»
Ricevi gratis le news
0

«Questo borgo è uno dei più belli della provincia di Parma. Non è un paese abbandonato dove le case crollano. Se succede è perché non c’é la volontà di tenerle in piedi». Il Centro Studi Monte Sporno, per voce del suo responsabile Jacopo Ferrari, interviene così all’indomani del crollo dell’antica stalla a Valle di Castrignano, accanto alla quale abita una famiglia con una bambina di un anno. Oltre al pensiero per il rischio vissuto dalle persone, il Centro Studi, che riunisce architetti, esperti di cartografia, guide escursioniste e semplici amanti dell’appennino, aggiunge una riflessione sul rischio di perdere l’identità dei luoghi. «Questa valle è uno dei luoghi più belli delle Provincia, con un borgo che è secondo solo a quello di Torrechiara nel panorama langhiranese - sostiene Jacopo Ferrari -. Se gli edifici cadono non è per il terremoto, ma perché non si attribuisce il giusto valore alla nostra storia materiale e questo è il motivo per cui non si operano le necessarie opere di prevenzione. Non è vero, come è stato detto, che non sono arrivati i fondi per i danni da terremoto. I finanziamenti sono arrivati, però bisognava presentare un progetto di restauro per ottenerli così come prevedeva la legge».
«La colpa del crollo non è del terremoto, ma del fatto che non si vuole investire sul patrimonio storico. Non investire nel restauro vuol dire perdere la nostra storia e la nostra identità e rinunciare alla competenza, alla cultura e alla formazione di chi lo sa fare che si è formato nelle nostre scuole grazie allo sforzo di tutti i cittadini. Manca un lavoro culturale da parte dei Comuni e non solo, che faccia capire ai proprietari di antichi edifici il valore economico, storico e culturale di ciò che possiedono» osserva il Centro studi Monte Sporno, che è nato due anni fa, da sette soci fondatori, che vogliono promuovere la cultura del territorio.
La località Valle di Castrignano si trova nel Comune di Langhirano ed è costituita da un cuore antico: si tratta del borgo, che ha una Rocca. Sotto il borgo ci sono due corti: la corte Ravanetti, dove si è verificato il crollo della stalla (che aveva almeno 2 secoli, visto che era registrata nel catasto del 1820) e la vicina Corte Pelosi, del 1700, dove c’é un fienile pericolante, «che richiede un intervento conservativo urgente per la sua salvaguardia» annota il Centro Studi che ha segnalato la situazione alla Soprintendenza. La Rocca, formata da diverse torri di origine quattro cinquecentesca e da due loggiati settecenteschi, è inoltre parte di una tutela monumentale. Nei pressi della Rocca c’é poi un’abitazione del 1200, una delle più antiche dell’appennino, e una casa che era un avamposto medievale del Castello di Castrignano. Sono tutte case in sasso, «gioielli di un borgo turrito, unico per la qualità architettonica dei suoi edifici, fra folti boschi» spiega il centro ricerche Monte Sporno: «l’Area dei Monti Bosso e Sporno è un’area tutelata, vale a dire uno dei nostri importanti beni culturali. Qualsiasi intervento sull’esterno degli edifici deve essere approvato dalla Soprintendenza. Non deve passare l’idea che la demolizione è la soluzione migliore per la sicurezza. Bisogna fare di tutto per non arrivare alla perdita di questi edifici. Gli interventi all’esterno, anche di demolizione, devono avvenire passando dalla Soprintendenza, per arrivare ai risultati raggiunti a Corchia».
«Per il futuro l’appello è alla Soprintendenza - afferma Jacopo Ferrari - auspichiamo che il vincolo paesaggistico sia applicato sempre in maniera prescrittiva e stringente, che questo territorio sia tutelato sia nei casi di demolizione, che ci auguriamo siano finiti, sia di restauro e ricostruzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia, nuovo album e tour nei teatri

Foto d'archivio

Musica

Fiorella Mannoia, nuovo album e tour. L'8 maggio al Regio

Il 36enne Nicolas è il  nuovo amore di Monica Bellucci

GOSSIP

Il 36enne Nicolas è il nuovo amore di Monica Bellucci Foto

Langhirano, la serata dei compleanni alla Taverna Ponte: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Langhirano, la serata dei compleanni alla Taverna Ponte: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ammiccante e cremosa Monvasia Brut Metodo Classico di Casalone

IL VINO

Ammiccante e cremosa Monvasia Brut Metodo Classico di Casalone

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Salvini: "La mafia va aggredita nel portafoglio. Orgoglioso di consegnare beni confiscati" Video

a Sorbolo

Salvini: "La mafia va aggredita nel portafoglio. Orgoglioso di consegnare beni confiscati" Video

CERIMONIA

Parma, i nuovi Cavalieri e Ufficiali della Repubblica

12 tg parma

Avevano 20 mila euro di droga nell'auto: in manette padre e figlio Video

1commento

NOMINA

Pierluigi Spagoni nuovo direttore generale della Gazzetta

TRAFFICO

Giornata difficile sulla A1 e sulla tangenziale nord

QUALITÀ DELLA VITA

Parma, migliora la sicurezza. Ma scippi e rapine restano un'emergenza

4commenti

EDITORIALE

Qualità della vita, Parma dietro Reggio? Qualcosa non quadra

21commenti

MECCANICA

La Casappa investe a Parma e in Cina

1commento

Sissa Trecasali

All'assemblea dei genitori se ne presenta solo uno

2commenti

12 tg parma

Fidenza: due nuovi primari all'Ospedale di Vaio Video

maltempo

Il Comune: "Spargimento del sale nella notte". Ma fioccano le proteste

14commenti

COLLECCHIO

Cittadini infuriati contro i padroni dei cani indisciplinati

6commenti

GAZZAREPORTER

❄❤Sei sempre meravigliosa...

Parma, prima neve.

AMBIENTE

Sforamenti nei livelli di polveri sottili: tre giorni di stop agli Euro 4 a Parma

Misure di emergenza anche a Modena

7commenti

BORGOTARO

Prima il furto, poi l'aggressione della titolare: rapinatore condannato

1commento

Varchi elettronici

Nuove telecamere sul Lungoparma e in via Garibaldi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Rispetto il Sole ma a Parma sto benissimo

di Michele Brambilla

2commenti

LAVORO

31 nuove offerte

ITALIA/MONDO

USA

Texas, lascia le figlie 18 ore chiuse in macchina: morte

dramma

Una 18enne si dà fuoco nel Savonese. Come il padre 5 anni fa

SPORT

SERIE A

Tra Bologna e Milan un pareggio che non serve a nessuno

Calciomercato

Ibrahimovic continua a tenere il Milan lontano

SOCIETA'

Ospedale dei bambini

Canti sotto l’albero e Luce di Betlemme, la magia del Natale

feste pgn

La festa per l'addio al celibato di Singh... con gli amici che "vendono" le sue rose Foto

MOTORI

PROVA SU STRADA

Al volante di Alpine Renault, emozioni d'altri tempi

AUTO ELETTRICA

Ricarica superveloce: 3 minuti per fare 100 km