10°

23°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Serie A: Juve soffre ma vince, 2-0 al Frosinone
Calcio

Serie A: Juve soffre ma vince, 2-0 al Frosinone

 
La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six
Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

 
Tour Championship, vince Tiger Woods. Molinari chiude in crescendo
GOLF

Tour Championship, vince Tiger Woods. Molinari chiude in crescendo

 
Dalla periferia di Amburgo a Siracusa, ecco Kick The Borders
Calcio

Dalla periferia di Amburgo a Siracusa, ecco Kick The Borders

 
Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)
Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

 
Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo
MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

 
Serie A: ok Inter, Fiorentina e Parma
Sport

Serie A: ok Inter, Fiorentina e Parma

 

NUOVA SCONFITTA

Lavezzini Basket Parma – Acqua&Sapone Umbertide 58 a 72 (30-32)

Nella decima giornata

Lavezzini Basket Parma – Acqua&Sapone Umbertide 58 a 72 (30-32)
0

Non bastano il cuore e l’orgoglio al Lavezzini Basket Parma per far sua la partita e soccombe in casa per la quarta volta consecutiva per 58 a 72.

Non bastano il cuore e l’orgoglio al Lavezzini Basket Parma per far sua la partita e soccombe in casa per la quarta volta consecutiva per 58 a 72. Quuesta volta l’avversario era Umbertide, diventata una vera e propria bestia nera per le ducali nelle ultime tre stagioni. Coach Olivieri parte con Battisodo in regìa, capitan Franchini, Clark, Maznichenko e Kritscher. Dall’altra parte Serventi risponde con Consolini, Dotto, Robbins, Gemelos e la monumentale Swords. L’inizio è di quelli punto a punto con le ospiti avanti fino alla tripla di Maznichenko al quarto minuto: 7 a 6 Parma. Le “bombe” di Dotto e Gemelos portano l’Acqua&Sapone avanti con decisione fino al 13 a 24 della sirena del primo quarto. Il match sembra già incanalato verso una sconfitta. La formazione umbra è di rango e strutturata per i vertici della classifica ed è in lotta per entrare nelle prime 4 della classifica finale del girone d’andata. Risultato che le permetterebbe di giocarsi la Final Four di Coppa Italia. Al rientro, invece, dopo il primo miniriposo è Parma a farla da padrona e ricuce lo strappo sino al 19 a 24: Consolini e compagne fermano l’avanzata crociata con un timeout. Ma non basta e le parmigiane continuano a recuperare con la tripla di Battisodo ed i canestri di Kritscher: oggi 19 punti per lei e la palma di migliore in campo fra le parmensi. Si arriva al pareggio a quota 28 e poi addirittura al vantaggio, ma negli spogliatoi si scende sul 30 a 32. Ma il Lavezzini è lì a battagliare e se non fosse per alcune decisioni arbitrali davvero sconcertanti si potrebbe giocare la vittoria. Il terzo periodo di gioco è ancora molto equilibrato. Franchini mette un bel tiro da tre punti e Giorgi mette a segno due canestri, ma è ancora Battisodo (oggi 13 punti) a segnare dalla corta e lunga distanza. E quindi passando da un 38 a 40 si arriva all’ultima pausa breve sul 45 a 47. Purtroppo l’inizio dell’ultima frazione è di marca umbra e qui probabilmente si segna la contesa: 47 a 58 in un amen e soprattutto senza Clark, stasera davvero evanescente e confusionaria come mai (soli 3 punti per lei e percentuali da minibasket: 17% da 2. Senza offesa per l’oltre centinaio di piccoli campioncini gialloblù scesi in campo nell’intervallo della gara per la presentazione di tutti i centri minibasket del Basket Parma: una vera festa per loro e per i loro genitori intenti ad immortalare i loro piccoli beniamini con macchine fotografiche e smartphone). Tornando alla gara, la tripla di Crudo (con una maschera sul viso degna di Zorro) mette ancora in dubbio l’esito della gara: 52 a 58 a 4 minuti dalla sirena finale ancora si può fare. Ma qui a fare la differenza sono Consolini e Gemelos con 29 punti in due e due “bombe” che uccidono le speranze dei tanti tifosi accorsi quest’oggi. A far festa son quelli d’Umbertide al suono della sirena. 58 a 72 il punteggio finale. Decisamente fin troppo punitivo per quello visto sul rettangolo di gioco.

Decisiva sarà la trasferta di domenica prossima a Porano per Corbani e compagne che devono smuovere la classifica ferma da quattro giornate. Ultima vittoria a La Spezia. L’avversaria sarà Orvieto che si trova immediatamente dietro in classifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0