17°

28°

lettere al direttore

Salvate i campi della Raquette

Lettere al direttore - logo
Ricevi gratis le news
0

Signor direttore,

mi chiamo Filippo Cristarella e sono un tennista.. non di professione ma un tennista «dentro», uno che come tanti è cresciuto al circolo de La Raquette di via Racagni seguendo le lezioni del mitico maestro Sollini e imparando uno sport unico nel suo genere.

Ricordo i pomeriggi passati ad allenarsi al «muro», unico esempio in città e credo in regione, la bellezza di tornei come il «Città di Parma» che richiamava tanti appassionati a riempire il circolo o le varie competizioni a squadre giocate in un luogo che per cura e posizionamento sotto alle mura storiche della Cittadella non ha mai avuto eguali a Parma così come senza eguali tecnici e strutturali sono sempre stati i suoi campi in terra rossa.

Ció premesso, passare ogni giorno in via Racagni e assistere oggi all'abbandono al quale sono ora sottoposti quei campi da tennis, vedere muschio ed erbacce crescere nella più totale indifferenza della città, mi addolora e spaventa specie sapendo quanto analogamente già accaduto ai campi del convitto Maria Luigia anche essi ormai abbandonati da anni e diventati una via di mezzo tra una giungla e una discarica.

Capisco che a Parma il tennis non sia uno sport di moda o con visibilità nazionale, ma lasciar morire così una struttura che poteva continuare ad essere sfruttata per far praticare a tutti questo sport (senza per forza dover essere iscritti a circoli privati) è un qualcosa che nessuna città civile dovrebbe permettere di far accadere.

Mi chiedo come sia possibile che nessuna istituzione locale si sia presa a cuore per tempo una situazione come quella de La Raquette per la quale sicuramente gli investimenti richiesti sarebbero stati di natura assai inferiore rispetto a quelli reperiti per organizzare feste di Capodanno con famosi rapper o appuntamenti di street food di ogni tipo.

A questo punto, avendo ancora sotto gli occhi quanto fatto da un gruppo di lungimiranti imprenditori per far rinascere la nostra gloriosa squadra di calcio portandola alla massima serie, nutro la speranza che a Parma ci sia ancora qualcuno che voglia davvero agire concretamente prima di arrivare ad un ulteriore e doloroso fallimento sportivo.

Filippo Cristarella

Parma, 21 maggio

POLEMICA

La libertà

e le voci

sulle inchieste

Egregio direttore,

«Una Procura del centro-sud sarebbe in queste ore al lavoro su un'ipotesi di reato”, “Una fonte autorevole che vuole restare anonima», «Sul tale grava il sospetto anzi, il grave sospetto, di essere il mandante», «Secondo nostre fonti bene informate», «Si attendono per le prossime ore clamorosi sviluppi», «Secondo fonti attendibili», «Sembrerebbe», «Pare», «Si dice», «Si mormora» etc etc. Si potrebbe andare avanti a lungo ma per distruggere la reputazione di una persona, per spostare milioni di voti in breve tempo in questo paese non ci vuole molto: basta imbastire un teatrino, uno spettacolino fatto di un po' di chiacchiere, usare qualche intercettazione qua e là, più o meno affidabile e magari penalmente irrilevante, di persone neppure lontanamente indagate e se proprio non ci sono intercettazioni le si inventa di sana pianta: perché si, purtroppo, abbiamo visto anche questo.

D'altronde per certe persone tutto è lecito e tutto è permesso: basta usare qualche espediente, insinuare qualche dubbio, spacciare per verità assoluta le proprie opinioni, i propri teoremi e dogmi e il gioco è fatto. Se poi tutto questo non è sufficiente basta mettere insieme un po' di fatti dubbi e ambigui e commentarli in una certa maniera, arrivare a conclusioni proprie e infine confondere sapientemente e scientificamente con metodo i lettori/telespettatori lasciandosi alle spalle una secrezione velenosa per alimentare il più possibile rabbia, rancore e risentimento verso chiunque abbia la sventura di essere scelto come obiettivo da distruggere. Si procede così per qualche giorno o qualche settimana e il gioco è fatto. Semplice no?

Tanto alcuni di loro sanno perfettamente che facendo da megafono ogni giorno alle varie Procure di mezza Italia hanno la quasi assoluta certezza dell'impunità sapendo che difficilmente saranno mai chiamati a rispondere dei loro comportamenti e delle loro malefatte.

Giusto nei giorni scorsi, ad esempio, ho avuto la sfortuna di leggere alcuni articoli scritti da un suo collega, noto prezzemolino del video, pieno zeppo di epiteti e insulti vari a un famoso politico. Sono qui a chiedermi se nel nome della libertà d'informazione tutto sia concesso e permesso o se ci sono dei limiti da non oltrepassare se non altro dettati dal buongusto, dal buonsenso o magari dalla decenza.

Andrea Furia

Parma, 20 maggio

POLITICA

Pizzarotti

e gli elettori

di centrodestra

Gentile direttore,

Pizzarotti denuncia il tradimento delle origini dei Cinquestelle, per l'alleanza innaturale con la Lega («Gazzetta», venerdì 18 maggio). Riscontrando una maggiore affinità del suo ex movimento con il centrosinistra.

Peccato che il sindaco parmigiano sia stato eletto due volte (superando al ballottaggio il candidato del Pd) proprio grazie al sostegno decisivo degli elettori del centrodestra (soprattutto nel 2012). Bella riconoscenza nei loro confronti...

Roberto Arvedi

Pontedellolio (Pc), 20 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"