12°

24°

libri

Dai colli di Salso contro la mafia

"Un'estate più forte del silenzio", il volume di Gotti racconta le storie dei ragazzi di "Libera", uniti nel vincolo della legalità

Dai colli di Salso contro la mafia

Enrico Gotti

Ricevi gratis le news
0

Sulle colline di Salso ci sono tre civette che dall’alto controllano la zona. Che poi Salso è Salsomaggiore, mica un Salso qualunque. Le civette lo chiamano così perché sono di casa e hanno preso confidenza con quelle terre e con quei ragazzi che le hanno curate. E’ da qui che parte il libro di Enrico Gotti, «Un’estate più forte del silenzio», dalle colline di Salso, che la scorsa estate hanno visto radunati dodici giovani dai 16 ai 35 anni, coordinati da volontari del sindacato pensionati Spi Cgil guidato da Paolo Bertoletti. Tutti hanno aderito a «Libera», l’associazione fondata vent’anni fa da don Luigi Ciotti per sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia.
A «Libera» lo Stato affida terreni confiscati per poterli condividere con le persone perbene. E Gotti, firma conosciuta della «Gazzetta di Parma», ha messo per iscritto una felice idea di Bertoletti.
Lo stile narrativo è quello di una storia inventata seppur molto ben calata nella realtà. Si potrebbe gridare «all’arrembaggio!» solo guardando Nella, l’amorevole e anziana cuoca tuttofare che ha come simbolo proprio la bandiera dei pirati disegnata sul grembiule. E un po’ è così, perché lei e i suoi dodici ragazzi sono lì proprio dopo aver conquistato un bottino socialmente utile.
Sembra tutto facile e divertente: curare gli animali, cenare in allegria, passeggiare all’aria aperta. Ma come si fa ad affrontare un bambino trovato da solo nel bosco? Che per di più non spiaccica parola.
Enrico Gotti sceglie la forma del giallo per far addentrare i protagonisti - e il lettore - in ben altra selva. Sarà anche grazie a quel bambino che comprenderemo come l’indifferenza è l’humus della mafia, che la corruzione cresce quando c’è qualcuno che la alimenta, soprattutto che i giovani come quelli di «Libera» sono coloro che ci salveranno. Se «Un’estate più forte del silenzio» fosse un titolo di giornale, sarebbe da sparare a nove colonne, non solo per l’estetica azzeccata, ma per il suo tangibile valore. Gotti e Bertoletti hanno colto l’importanza dell’esempio, dell’emulazione declinata in positivo perché «tutto si tramanda».
Per questo il libro, oltre a un diario di chi ha toccato la mafia con mano e che ben descrive quell’esperienza, si chiude coi sentimenti di questi dodici giovani onesti e umili, importanti perché altri seguano la loro stessa strada. Giovani che hanno lasciato a casa l’eroismo, preferendo portare «soltanto» la loro bellezza, per quello che la diciannovenne Sharon considera «il nostro viaggio di maturità». C’è Nicolò, di Parma, che si porterà dentro per tutta la vita questo impegno che riguarda tutti da vicino e che vede lo Stato nelle vesti di Lacoonte, stretto dai serpenti nell’illegalità. C’è Grazia, catanese che vive Bologna, il cui padre poliziotto le ha insegnato ad agire sempre nel rispetto della legge e a non voltarsi dall’altro lato. Serena, di Forlì, sottolinea come la ricchezza di ognuno abbia annullato le differenze.
Il libro di Enrico Gotti un difetto ce l’ha: è breve. Settanta pagine scritte non possono restare episodiche. Per questo ne aspettiamo un secondo. Nel frattempo risfoglieremo «Un’estate più forte del silenzio» guardando le sedici illustrazioni di Gianluca Foglia «Fogliazza», che riepilogano e rinfrescano la memoria delle parole.

Un’estate più forte del silenzio di Enrico Gotti - Ediesse, pag. 70, euro 8,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Precipita in un bosco facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

22commenti

ASSEMBLEA

Parmalat: Bernier conferma i target 2018. Scontro con il fondo Amber

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

la foto

Intervento dei vigili dei fuoco in via Mantova

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti