19°

33°

storia e cultura

Enigma, la macchina dei nazisti al Maria Luigia

enigma
Ricevi gratis le news
2

Sul fronte la battaglia fu cruenta, ma a determinare le sorti della Seconda guerra mondiale, incanalandola su binari favorevoli alle forze Alleate, si rivelò la decrittazione (ad opera del matematico britannico Alan Turing) del complesso sistema di cifratura elaborato dai nazisti attraverso la celebre macchina Enigma.
Un dispositivo che, sabato mattina, gli studenti del Convitto nazionale Maria Luigia ed i cittadini avranno la possibilità di ammirare da vicino e addirittura vedere all’opera. Merito dell’associazione-Museo «Rover Joe» di Fidenza, che si occupa della conservazione e della divulgazione storica dei sistemi di comunicazione risalenti al periodo della Seconda guerra mondiale e che ha messo a disposizione il prezioso esemplare di macchina Enigma in suo possesso.
«Al Convitto Maria Luigia mostreremo nello specifico il funzionamento di questo dispositivo, ancora perfettamente integro» annuncia Alberto Campanini dell’associazione-Museo «Rover Joe».
E spiega: «Crediamo esistano almeno due buone ragioni che possono rendere interessante la spiegazione della macchina Enigma: la prima di carattere storico, se pensiamo che il suo utilizzo da parte dei tedeschi allungò di un paio di anni il conflitto e che, in quel contesto, la sicurezza delle informazioni comunicate via radio era fondamentale; la seconda, di tipo tecnico-scientifico, risiede invece nel fatto che per decodificare tale sistema di cifratura fu inventato il primo computer al mondo».
A precedere l’evento di sabato, in programma negli spazi del Convitto Maria Luigia in borgo Lalatta a partire dalle 9.30, sarà nella giornata di venerdì una conferenza riservata ai soli studenti dei tre indirizzi liceali: classico, scientifico e classico europeo. «Si tratta infatti di un tema che può essere affrontato dai ragazzi in maniera trasversale, abbracciando più campi: la storia, la matematica, l’evoluzione della crittografia in senso linguistico - osserva Antonio Laudato, referente della comunicazione del progetto per il Maria Luigia -; ad incuriosire i nostri alunni, che per l’occasione hanno preparato una serie di elaborati, è stata anche la recente visione del film «The Imitation Game», ispirato proprio a Turing. Di conseguenza abbiamo accolto con entusiasmo la proposta dell’associazione-Museo Rover Joe, cui siamo particolarmente grati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • StefanoC

    05 Febbraio @ 14.55

    ma perchè un evento di tale portata non è aperto al pubblico!??

    Rispondi

  • Guido

    03 Febbraio @ 20.32

    In fotografia avete pubblicato il Combinatore di Turing e non la macchina Enigma. Il Combinatore venne realizzato dal matematico e padre della moderna informatica, se vogliamo , Alan Turing, durante la seconda guerra mondiale per tentare di decifrare il codice enigma che veniva inviato tramite morse usando questa macchina : http://blackbag.toool.nl/images/enigma-inside-view.JPG Quella della foto invece è una macchina nata in origine per filare i tessuti modificata da Turing per combinare lettere in modo continuo per tentare di decifrare i messaggi..

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

Spettacolo

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

2commenti

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

GENOVA

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

carabinieri

Arrestato l'autore della rapina violenta in borgo XX Marzo: tradito da impronta digitale Video

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.9: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

5commenti

fidenza

Schianto tra auto e furgone in A1: tre feriti, una 34enne in Rianimazione Video

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Palazzo Ducale

Scoperto un ciclo di affreschi

FIDENZA

Prende la compagna per il collo: arrestato un 25enne

polizia

Biciclette ritrovate: di chi sono? Foto

BUSSETO

Caffarra, addio a una colonna del volontariato

Strada Cairoli

La rastrelliera? Self service per i ladri di bici

1commento

sociale

Qui Parma: il servizio civile raccontato da... chi lo fa Video

BARDI

La Pala del Parmigianino è tornata a «casa»

12 tg parma

E' morta Mirka Fochi. Per oltre trent'anni la signora delle Miss a Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dramma di Genova e la dittatura dell'istante

di Paolo Ferrandi

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

3commenti

ITALIA/MONDO

cosenza

Travolti dalla piena, il soccorritore: "Non scorderò mai la mano della bimba salvata"

LUTTO

E' morto il vignettista Vincino

SPORT

BUENOS AIRES

E' morta Maria Mariani, la fondatrice delle Nonne di Plaza de Mayo

Pallavolo

Il parmigiano Carlo Magri si è dimesso dalla giunta del Coni

SOCIETA'

Mondo

Cerca di salvare il cane, uccisa da alligatore

MILANO

Ha l'auto in un parcheggio vicino a Malpensa, 16 ore per trovarla

ESTATE

METEO

Non ci sono più le estati di una volta. Ecco perché

animali

Oltre 50 tartarughine escono dal nido tra i teli dei bagnanti all'isola d'Elba