23°

visita

Bonaccini a New York per abbracciare Parma e promuovere il Made in Parma

Il presidente della Regione ha incontrato le associazioni degli "strajè" nella Grande Mela. Negli Usa per promuovere anche la Motor Valley: Dallara protagonista

A New York il presidente Bonaccini incontra gli emigrati dalle province di Parma e Piacenza
Ricevi gratis le news
0

“E’ anche grazie alla vostra tenacia, al vostro saper fare e al vostro senso della comunità che l’Emilia-Romagna si fa apprezzare in ogni parte del mondo e qui a New York in particolare. Un modo di essere insito nella gente dei nostri territori, che associato all’alto tasso di innovazione e qualità delle nostre produzioni fa della nostra regione una terra sempre più in grado di attirare persone e investimenti, così come alla nostra rete regionale - cultura, imprese, centri di ricerca - di seguire con successo la strada dell’internazionalizzazione”. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini è a New York per una missione istituzionale con aziende e sistema dell’alta formazione, soprattutto per promuovere i settori dell’Automotive, con la Motor Valley, e dei bigdata, ha incontrato nel Queens gli emiliano-romagnoli che da tempo vivono nella Grande Mela, uomini e donne che giovanissimi negli anni 50 e 60 del secolo scorso emigrarono al seguito delle loro famiglie soprattutto dalle province di Parma e Piacenza.
Nella sede del Family Community Club, presieduto dal parmense Aldo Beccarelli, nel quartiere Astoria, si sono ritrovati anche esponenti dell’Associazione Valtarese, della Lega Parmigiana, della Berceto Foundation e della Società Val Trebbia e Val Nure, persone le cui origini risiedono soprattutto nell’appennino parmense, in particolare a Borgotaro, Berceto e Bardi, così come nelle Valli del Trebbia e del Nure nel piacentino.
Impegnati in attività sociali e ricreative a beneficio degli emiliano-romagnoli di New York, il Family Community Club e le altre quattro associazioni portano spesso a termine raccolte fondi per l’acquisto di ambulanze e donazioni a favore di strutture di pubblica utilità nei loro comuni di provenienza in Emilia-Romagna, oltre a tenere vive le loro tradizioni nella metropoli americana.

Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati, Dallara e Pagani: la Motor Valley, "Biglietto da visita prestigioso per l'Emilia Romagna"

L’Emilia-Romagna si presenta agli Stati Uniti col suo biglietto da visita più prestigioso, quello della Motor Valley, terra di motori per antonomasia e patria di case automobilistiche e motociclistiche autentici brand mondiali: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati, Dallara, Pagani. “Una storia fatta di passione e capacità straordinarie- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nel suo intervento questa mattina alla sesta edizione di "Italy meets the United States" a New York, forum che riunisce imprenditori, economisti, istituti, ricercatori-, una storia divenuta oggi il cluster motoristico più importante d’Europa e fra i principali al mondo. Un settore caratterizzato da un elevato livello di innovazione e dalla collaborazione col sistema dell’alta formazione regionale: università, centri di ricerca, rete dei tecnopoli, centri di servizio e piattaforme tecnologiche. Un comparto che abbiamo voluto diventasse anche polo di attrazione turistica con le sue competizioni, i suoi circuiti e i suoi musei industriali e che rappresenta benissimo alcune fra le scelte fatte sul fronte della crescita e dello sviluppo: internazionalizzazione e attrazione di investimenti. E come Regione, assieme anche ad alcune di queste aziende, siamo venuti qui a New York per continuare e rafforzare la collaborazione con gli Stati Uniti, oggi il secondo partner commerciale dell’Emilia-Romagna dopo la Germania”.

Innovazione e Big data
La missione istituzionale negli Usa - insieme a imprese, associazioni, l’Ateneo di Bologna e quello di Modena e Reggio Emilia, Bologna Business School e Democenter (Centro innovazione rete alta tecnologia) - in tre giorni di incontri, visite e workshop a New York, ruota attorno all’Automotive ma anche ai Big data, con l’Emilia-Romagna che può vantare nel suo territorio operatori regionali e nazionali che insieme arrivano al 70% della capacità di calcolo espressa in Italia. Si inserisce in questo contesto l’invito dell’Ibm alla Regione Emilia-Romagna, ieri, nella prima giornata della missione, a visitare il “Thomas J.Watson Research Center”, a Yorktown Eights, campus a un’ora dalla metropoli americana dove il colosso informatico sviluppa la propria attività di ricerca (cui destina 6 miliardi di dollari l’anno).
“Alcune nostre filiere produttive- ha sottolineato Bonaccini all’incontro con i dirigenti e i ricercatori dell’Ibm, con lui anche l’assessore alla Formazione, scuola e università, Patrizio Bianchi- fondano il loro successo proprio sul connubio manifattura e alta tecnologia, capace di esprimere innovazione e prodotti ad altissimo valore aggiunto. E da questo punto di vista il fare ricerca è sempre più strategico”.
Imprese, export e partnership
Fondamentale anche il sostegno alle imprese emiliano-romagnole che scelgono di conquistare i mercati andando oltre i confini nazionali, anche per cercare partnership produttive. Alcune di esse, inserite nella missione regionale negli Usa, oltre a incontri one-to-one con omologhe aziende statunitensi e fondi di investimento, hanno partecipato nella sede di New York dell’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, a un seminario sul mercato americano. “Nel 2015- ha spiegato il presidente della Regione, intervenuto all’incontro con gli imprenditori- l’export emiliano-romagnolo ha toccato i 55,3 miliardi di euro ed è possibile che nel 2016 si possa andare oltre i 56 miliardi. Come Regione mettiamo 10 milioni di euro sull’internazionalizzazione delle imprese, perché vogliamo che le 26mila nostre aziende che esportano aumentino ancora di più, visto che quelle che lo fanno vanno a gonfie vele”.
Sede diplomatica
E sempre ieri, il presidente Bonaccini ha incontrato il console generale italiano a New York, Francesco Genuardi. E’ stata l’occasione per consolidare la collaborazione con la sede diplomatica, puntando sull’eccellenza e l’innovazione che l’Emilia-Romagna vanta certo in importanti settori produttivi ma anche nella cultura e nel turismo, settore che nel 2016 ha visto la regione superare i 48 milioni di visitatori, con un vero e proprio boom per le città d’arte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferrate

MONTAGNA

Ferrate dalle Alpi all'Appennino: "guida" online di quattro appassionati emiliani Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto: gravissimo un motociclista

roccabianca

Tragico schianto contro un'auto: muore un motociclista Video

CALCIO

Gli azzurri sono a Parma: ecco l'arrivo dei giocatori in albergo

Martedì al Tardini la partita contro il Liechtenstein

FATTO DEL GIORNO

Temperature anomale anche a Parma: parlano gli esperti e i ragazzi impegnati a favore dell'ambiente

PARMA

Tutti in coda per vedere il Palazzo Ducale: più di 3.100 persone a metà giornata Gallery

tesori verdi

Non solo violetta: l'Orto botanico a colori conquista i visitatori Foto

APPENNINO

Cade con il parapendio alle pendici del Ventasso: 53enne parmense recuperato con l'elicottero Foto

Soccorsi anche due scialpinisti parmigiani in difficoltà all'Alpe di Succiso

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

meteo

E' in arrivo aria fredda dal Nord Europa: temperature in calo da domani 

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo Il trailer

1commento

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

via la spezia

Scontro tra auto e bici a Baccanelli: ciclista ferito

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

SOCIAL

"Ritrovato un cane, chi lo riconosce?": l'appello del sindaco di Fidenza su Facebook Foto

PARMA

Cartello «da paura» in via Garibaldi... ma non è a difesa della zona a traffico limitato Foto

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

L'INDISCRETO

5 (anzi 6) nomi per ballare in TV

di Vanni Buttasi

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

ITALIA/MONDO

scandiano

Circoncisione in casa, morto un bimbo di 5 mesi. Indagati i genitori

trasporti

Trasporto aereo: lunedì con sciopero, 4 ore per tutto il settore

SPORT

Formula 1

Caos F1, la McLaren minaccia l'addio

podisti

ManaRace, i 700 che... la corsa fa primavera Foto

SOCIETA'

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

MOTORI

MOTO

Guzzi svela V85TT, la 'classic enduro' votata al turismo Video

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto