-1°

moto

Comparativa 1000 SBK 2018 – Kawasaki Ninja ZX-10R SE

Comparativa 1000 SBK 2018 – Kawasaki Ninja ZX-10R SE
Ricevi gratis le news
0
È la novità assoluta della comparativa, ed anche la novità 2018 la casa di Akashi che porta per la prima volta in pista con RED la Ninja con sospensioni semiattive marchiate Showa. Questa la peculiarità che la distingue dalle altre. La moto più vincente in superbike degli ultimi anni parte da una base piuttosto “canonica” con un quattro cilindri in linea “screamer”, capace però di 200 cv pieni, erogati a 13.000 giri con una coppia di 113,5 Nm a 11.500 giri. Prestazioni ovviamente gestite da una elettronica avanzata anche se priva delle ultimissime novità. 208 kg il peso dichiarato in ordine di marcia, misure piuttosto “aperte” più europee che giapponesi per la ciclistica 1.440 mm l’interasse sono accompagnati da 107 mm di avancorsa.

  RIDE  

L’ultima evoluzione della verdona Kawasaki, la moto più vincente in SBK degli ultimi anni, porta al debutto le sospensioni semiattive marchiate Showa e affianca la “R” e la specialistica “RR”. È stato Interessante innanzitutto capire come Showa abbia affrontato l’argomento sospensioni elettroniche, ma la ZX10R alla fine ci ha riservato qualche sorpresa in più.

Zitta zitta, la Kawasaki si è conquistata l’apprezzamento di quasi tutti i tester presenti, esperti e meno esperti. Lo ha fatto migliorando di continuo turno dopo turno, grazie agli interventi del tecnico ufficiale presente in pista che è riuscito a rifinire un assetto già buono in partenza. Le sospensioni elettroniche Showa (uniche con la forcella pressurizzata, il sistema è battezzato KECS Kawasaki Electronic Control Suspension) sono state una piacevole sorpresa, il principio di funzionamento è “event based” come quelli di BMW ovvero reagisce in tempo reale agli eventi. Ma si percepisce che le Showa lavorano in modo molto più preciso rispetto alle sospensioni tedesche dimostrando che le dichiarazioni del costruttore giapponese sulla miglior velocità di reazione rispetto a tutto quanto sul mercato sono probabilmente veritiere.

Soprattutto, si dimostrano molto sensibili alle variazioni idrauliche inserite “da tastiera” cosa che ci ha aiutato a correggere la leggera difficoltà manifestata inizialmente dalla Kawasaki a chiudere la linea (rispetto ad Aprilia, Ducati e Honda) e la tendenza a sedersi in accelerazione. Passo dopo passo siamo quindi riusciti a migliorare l’assetto prima del time attack.

La 4 cilindri di Akashi mi è piaciuta anche a livello di motore. Il 4 in linea, che mi ricordavo un po’ meno pimpante ai bassi regimi, qui invece si è dimostrato dimostrato piuttosto in forma. Evidentemente i cerchi forgiati (che qualche kg probabilmente lo limano), di serie sulla SE, aiutano in accelerazione. La Kawasaki ha un’ottima posizione di guida, a metà strada tra le più compatte giapponesi e la BMW, la sella un po’ morbida “filtra” un po’ le comunicazioni che arrivano dall’asfalto, mentre i manubri sono piacevolmente larghi. Questo aiuta a timonare il peso consistente della Kawa (la più pesante di tutte, tra lei e Honda passano oltre 10 kg) tra le curve di Alcarras. Da questo e anche dalle misure piuttosto distese si capisce che la Ninja non ha nella maneggevolezza la sua arma migliore. Più stabile che agile non è velocissima eseguire i comandi nel pilota e nel cambiare direzione rivelandosi un po’ “fisica”. In compenso ha un avantreno che scava l’asfalto, realmente solido e rassicurante ispira tanta confidenza e invita ad osare. Così alla fine con lei ci si fida moltissimo e viene facile buttarsi nella buca come un paracadutista, certi che l’avantreno non mollerà e che le buche non la infastidiranno perché le sospensioni copiano molto bene.

Molto ben messa a livelli di elettronica, con un antiwheeling non regolabile separatamente dal TC come avviene su Honda, ma realmente efficace, la Ninja è velocissima nei cambi marcia, e ottima anche per quel che riguarda il traction control, a livello dei migliori e consentono di dare gas molto presto senza troppi patemi. Kawasaki, come Yamaha, è una di quelle moto “ingannevoli”. Mentre sei in sella alla Ducati ti sembra di star spaccando il mondo, con lei invece stracci il gas pensando “corri bambina corri che il cronometro non ci aspetta” insomma non hai la sensazione di essere così veloce. Invece alla fine il cronometro ti da soddisfazione. Il miglior giro in assoluto ad Alcarras è stato il suo, Roccoli ha estratto il coniglio dal cappello aggredendola. Il mio time attack è stato invece meno incisivo, cosa che ha alzato un po’ il tempo medio.

La Kawasaki Ninja ZX-10R SE sotto la lente ad Alcarras

Equipaggiamento Scarico Slip On
Peso rilevato con pieno 207,2 kg
Distribuzione dei pesi ant/post 108 /99,2 kg 52,1 % – 47,9 %
Riding Mode Power F
S-KTRC 1
ABS OFF
DWC Collegato al TC
KEBC (freno motore) Off
Tempo medio R1 1.37.839
Tempo medio R2 1.40.795
Miglior tempo assoluto 1.37.388
Tempo medio totale 1.39.317
Media voti tester  8,08

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Animali Fantastici 2 subito al top

Locandina di "Animali fantastici 2"

SPETTACOLI

Cinema: Animali Fantastici 2 (I crimini di Grindenwald) subito al top degli incassi

Sara' 'Black Friday' anche alla Fondazione Toscanini

La Fondazione Arturo Toscanini

PARMA

Anche la Fondazione Toscanini fa il Black Friday

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lodo Guenzi (Stato Sociale), la storia dell'Impressionismo e "Ogni bellissima cosa"BELLISSIMA COSA>

VELLUTO ROSSO

La comicità al femminile di Debora Villa al Paganini

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Attesa per questa notte un'imbiancata sulla città

PRIMI FIOCCHI

Attesa per questa notte un'imbiancata sulla città Video

Carburante e ambiente

A Parma il maggior consumo di gpl in regione

POLESINE ZIBELLO

Andrea Censi resta ai domiciliari: lo ha deciso il tribunale del Riesame

La procura chiedeva il carcere per Andrea Censi (ora ai domiciliari) ma i giudici di Bologna hanno respinto l'appello

variante urbanistica

Consiglio comunale: primo passo per la cassa d'espansione a Casale di Felino

gazzareporter

Via Volturno-Via Portofino: 950 metri da...sistemare Gallery

social

Pizzarotti: "A Lega e M5S non interessa l'ambiente"

PARMA

Bullismo: 900 studenti ad ascoltare la tragedia di Michele. Il racconto della mamma Video

"Il problema si è ingigantito"

gossip

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

Mezzani Superiore

Canna fumaria in fiamme: arrivano i vigili del fuoco

VIA SIGNORELLI

I ladri in casa: «Mi hanno rubato perfino le scarpe»

STALKER

Picchia e minaccia la ex: «Ti sgozzo»

POLIZIA

Ubriaco molesta le donne in strada: denunciato 33enne, sequestrato un coltello

E' successo in via Collegio dei Nobili

STRADONE

Addio agli storici ippocastani

Il caso

Lizhang all'attacco: "Pronto a riprendermi il Parma". Nuovo Inizio: "Socio non adeguato" Video

7commenti

Frecciarossa

Cambia orario il treno per Roma

12 tv parma

In 50mila a Zibello per la terza tappa di November Porc Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Infrastrutture: a Parma nulla sembra muoversi

di Gian Luca Zurlini

L'ESPERTO

Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MODENA

Picchia la moglie davanti ai figli: "Ha lavorato solo 12 ore"

ECONOMIA

Apple taglia la produzione di iPhone: domanda inferiore alle attese

SPORT

Intervista

L'ex Gazzola lancia la sfida al Sassuolo

F3

Pauroso incidente al Gp di Macao: frattura vertebrale per la tedesca Floersch

1commento

SOCIETA'

rifiuti

A Copenaghen il termovalorizzatore ha sul tetto la pista da sci

NAPOLI

Leda e il cigno: scoperto un affresco "a luci rosse" a Pompei Video

MOTORI

RESTYLING

Mercedes Classe C, l'ammiraglia compatta

ANTEPRIMA

Aston Martin DBX, il primo Suv non sarà elettrico