12°

25°

Automobili

E’ ora del cambio stagionale anche per le gomme della nostra auto

E’ ora del cambio stagionale anche per le gomme della nostra auto
Ricevi gratis le news
0

E' arrivata l'ora della permuta delle gomme invernali con quelle estive. In primis e soprattutto per una questione di sicurezza: le gomme estive, infatti, garantiscono in estate maggiore sicurezza, data da uno spazio di frenata ridotto fino al 20% e al contempo offrono vantaggi economici e ambientali, ottimizzando il consumo di carburante e delle gomme stesse. A partire dal 15 aprile in quasi tutta Italia scatterà l'obbligo di sostituire gli pneumatici invernali. Si avrà un mese di tempo (fino al 15 maggio) però per adeguarsi alle direttive della circolare ministeriale n. 1049 e sostituire le gomme invernali con quelle estive. Attenzione, però. Non tutti dovranno portare la propria auto obbligatoriamente dal gommista perché dipende dal tipo di pneumatici invernali utilizzati. Quelli vietati, durante il periodo estivo, si possono riconoscere facilmente perché oltre al simbolo M+S riportano anche quello del fiocco di neve sul fianco. Assogome, con una nota, entra nei dettagli.

Assogomme: "Dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è consentita la circolazione con pneumatici di tipo M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione"


Le Ordinanze che regolano la circolazione con dotazioni invernali, sono in vigore ogni anno dal 15 novembre al 15 aprile, in tutta Italia salvo estensioni temporali. Questa omogeneità temporale fu introdotta dalla Direttiva Ministeriale del 16 gennaio 2013, per consentire agli automobilisti di superare una sorta di “giungla” creata nell’arco di un paio d’anni. Fu un Provvedimento fortemente voluto da tutti, automobilisti in primis, resosi necessario dall’entrata in vigore della Legge 120 del 2010 che introdusse la possibilità (non l’obbligo) per i proprietari delle strade di emanare Ordinanze secondo le mutate norme del Codice della Strada. Infatti, nel nostro Paese è l’ente gestore dello specifico tratto stradale, che ha la facoltà di imporre o meno l’obbligo di circolare con dotazioni invernali: le Province, l’Anas, i Comuni, raramente le Regioni ed ovviamente i concessionari delle Autostrade.
Dal 2010 ad oggi, le Ordinanze, sono cresciute in modo esponenziale: basti pensare che oltre la metà delle Province italiane ha adottato provvedimenti, per la circolazione in inverno, con equipaggiamento invernale e che questi provvedimenti hanno coinvolto milioni di cittadini.

L’aumento delle Ordinanze è sicuramente dovuto al fatto che i soggetti preposti hanno registrato un deciso miglioramento della circolazione, una riduzione dei disagi e degli incidenti durante il periodo invernale, salvaguardando così la sicurezza propria e della collettività. Sostanzialmente tutti quelli che hanno emanato questi provvedimenti li hanno rinnovati anche negli anni successivi, a conferma ulteriore della bontà dei risultati conseguiti.
Ma l’utilizzo di pneumatici invernali è una regola per moltissimi automobilisti (almeno 4 su 10), anche senza Ordinanza.
Va ricordato che “nel periodo stagionale di riferimento”, cioè dal 15 novembre al 15 aprile, è consentito l’uso di pneumatici invernali, ovvero marcati, anche con codici di velocità inferiori rispetto a quelli riportati in carta di circolazione, fino a Q (160 km/h). Si tratta di una deroga, rispetto alla regola generale, che prevede che i pneumatici montati su un veicolo, debbano sempre avere caratteristiche prestazionali uguali o superiori a quelle indicate in carta di circolazione. Per ovviare ad errate interpretazioni, il Ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1049 del 17 gennaio 2014, ha quindi chiarito che chi monta pneumatici di tipo M+S, con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. Pertanto, a coloro che montano gomme con codice di velocità inferiore, viene concesso un mese, prima e dopo la vigenza delle Ordinanze, per effettuare il rimontaggio dei pneumatici di tipo estivo, ovvero con caratteristiche prestazionali di serie. Di conseguenza, a partire dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è consentita la circolazione con pneumatici di tipo M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione: l’infrazione di riferimento può comportare, non solo significative sanzioni pecuniarie, ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo. Gli automobilisti che montano pneumatici marcati M+S con le stesse caratteristiche prestazionali riportate a libretto o addirittura superiori, hanno tutto il tempo di fare il cambio gomme in quanto non hanno limiti temporali d’impiego.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

Sudafrica

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

«Ballando con le stelle 2018»: i vincitori sono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

televisione

«Ballando con le stelle 2018», vincono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

Attrice denuncia Luc Besson per stupro, lui nega ogni accusa

cinema

Attrice denuncia Luc Besson per stupro, lui nega ogni accusa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'auto del futuro? Anche diesel: l'Euro6d è pulito. Ma il parco italiano è vecchio

UNRAE

L'auto del futuro? Anche diesel: l'Euro6d è pulito. Ma il parco italiano è vecchio

Lealtrenotizie

Lite fra sudamericani finisce con denuncia

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

CALCIO

A Iacoponi e D'Aversa i voti più alti

12 tg parma

Rapido peggioramento del tempo nelle prossime ore Video

truffa

Si spaccia per poliziotto e finge la vendita di uno smartphone: denunciato un 57enne

Frosinone-Foggia

Non solo Floriano: guardate la parata di Noppert al 91'

Ricordo

La Corsa di Tommy e Marco Federici Gallery: chi c'era - Video

festa

"BentornAto in A": esplode la gioia sui social di tutto il mondo Gallery

WEEKEND

Una domenica tra Appennifest, vino e fattorie aperte: l'agenda

12 tg parma

Schianto, resta gravissimo il 42enne di Collecchio

LA FESTA

Una notte per salutare la A

CALCIO

"Facce da tifosi": foto dalla lunga notte della promozione 

Ecco una serie di scatti dalla festa più bella per il Parma calcio

Inchiesta

Scomparsi: 70 denunce a Parma nel 2017

FIDENZA

Addio a Umberto Zanella, una vita in viaggio

BUSSETO

L'addio all'avvocato Trabucchi sulle note di Verdi

Mostra

Parmigianino, ambasciatore di Parma a Praga

AVEVA 57 ANNI

Se n'è andato Giovanni Molossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Ristorante da Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

di Chichibio

ITALIA/MONDO

chieti

Lancia la figlia da un ponte A14 e minaccia il suicidio

2commenti

Anniversario

Terremoto: 6 anni fa la prima scossa che ha ferito l'Emilia Foto

SPORT

MOTOGP

Francia; trionfo Marquez, poi Petrucci e Rossi

CALCIO

Dai crac a un triplete mai visto: foto-storia del Parma 

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, quel “Libro” da scoprire Video

usa

Ex modella di Playboy si getta dal 25/mo piano con il figlio di 7 anni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più