19°

musica

Capossela, torna il concerto di Natale al Fuori Orario Intervista

L'evento sarà dedicato ai dipendenti della Froneri

Natale con Vinicio Capossela: il ritorno al Fuori Orario
Ricevi gratis le news
0

La notizia scorre su facebook. E fa piacere a molti parmigiani, che in tempi non molto lontani per tradizione, insieme a tortelli di zucca, anolini e baccalà fritto poi messo al sugo con passata e cipolline, si concedevano un regalo, superando l'Enza. Là alla stazione di Taneto di Gattatico, in quel circolo dove sono nate amicizie e sbocciati amori, sotto il palco delle sorprese. Che nella stagione delle feste usava aprirsi per una favola dei nostri giorni, con la magia di Sante Nicola.
Una favola che dopo anni di silenzio ritorna con il «Concerto di Natale» di Vinicio Capossela. Proprio così: tra campanelle, carri e cilindri, marinai, profeti e balene, le luci si riaccenderanno e la musica attaccherà, molto prima dell'una e trentacinque, circa. La band sarà al completo e Mangiafuoco intonerà il canto, seduto al pianoforte tra paillettes e briciole di Panettone, per accompagnare i tanti che raggiungeranno la stazione nel «paese» delle meraviglie.
«Annunciazione, annunciazione! Il nostro 17esimo concerto di Natale torna al Fuori Orario di Taneto di Gattatico il prossimo 25 dicembre - ha scritto Capossela su facebook -. La ritualità era stata interrotta negli ultimi anni, ma questo 2017 è come una specie di battigia sulla quale vengono a deporsi onde che hanno preso l’abbrivio in tempi e luoghi lontani e così - tra i tanti tesori che ci ha consegnato - a dicembre ci porterà l’incenso, la birra e uno scrigno in cui è viva una storia di vent'anni. Storia fatta di lucine, treni che passano fuori, furor di pogo, tumidi abbracci, ritrovamenti, swing sfrenato, ipnosi di galline, maghi di Los Angeles che cantano Fairy tale of New York! Aggita! Campanelle! Angelina Zoomma Zoomma! Una specie di favola - chiude Capossela -, la cui unica morale è: "Tutto è bene ciò che non finisce mai". Buone Feste». Un annuncio che nasce dalla simpatica letterina di Natale scritta da Franco «Franchino» Bassi, già patron del Fuori Orario: «Carissimo Sante Nicola, perdona questa mia, scritta in età da andropausa, ma evidentemente è vero che diventando vecchi si torna un poco bambini e si compiono gesta inconsulte. Sono qui ad esprimerti un desiderio che cova sotto le ceneri da oltre tre anni. Vorrei tanto poter rivivere, ancora una volta almeno, le emozioni di un grande concerto di Natale al Fuori Orario. Sarebbe il diciassettesimo, proprio nell’anno in cui il 17 è stato per noi il numero ispiratore dell’esercizio alla Rivoluzione, al moto contrario, alla ri-creazione…, sperimentato allo Sponz e poi diventato motto quotidiano, tanto da fungerci da riparo anche di fronte a decisioni che apparivano a prima vista contrarie alla logica e al buon senso. I premi vinti quest’anno e l’affetto che il pubblico ti sta dimostrando, anche in questa ripresa di tour, testimoniano che la fatica di andare controcorrente a volte è ripagata. Come sai - prosegue Franco Bassi -, la scintilla che ha riacceso il desiderio è scoccata a Parigi, nel sudore di un club che tanto mi ha ricordato il calore che sprigionava la calca del Fuori Orario nelle atmosfere natalizie. Sappiamo entrambi bene il rischio che si corre nel vedere realizzati i propri desideri, ma sono altrettanto certo che condividerli insieme ai vecchi compagni di viaggio, tra le mura di casa, attenua il rischio del naufragio. Confido anche che intercettando questa mia, in molti possano esprimerti il medesimo desiderio, tanto da arrenderti al canto delle sirene. Io ti chiedo una sera. Il tempo di bruciare insieme una scatola di cerini. Nell’attesa quindi di una tua venuta, ti auguro che il Natale sia con noi».
E che festa sia, con canzoni a manovella per un 25 dicembre in gran stile: bentornato Capossela con il suo «circo» di suoni, voci e tamburi, sotto una pioggia di colpi di scena.
Una festa di Natale e di solidarietà, che Vinicio Capossela ha voluto dedicare a chi perde il lavoro per volontà altrui e lontane. In particolare, l'attenzione del cantautore è rivolta ai dipendenti della Froneri di Parma, che per la chiusura dello stabilimento stanno rischiando addirittura il licenziamento collettivo: «Ci si preoccupa tanto per disperati che raggiungono il nostro Paese in cerca di una speranza di vita - ha sottolineato Capossela -, e non si spreca una parola per multinazionali miliardarie che dall'oggi al domani lasciano sul lastrico centinaia di famiglie per andare altrove mosse solo dalla logica di massimizzare i profitti. Per questo, la lotta degli operai della Froneri è una causa che andrebbe sostenuta da tutti...».​

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

2commenti

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Sri Lanka, una dottoressa parmigiana: "Chiusi in albergo per il coprifuoco: siamo spaventati"

attentati

Sri Lanka, una dottoressa parmigiana: "Chiusi in albergo per il coprifuoco. Siamo spaventati"

incidente

Ciclista61enne a terra a Pilastro: è in gravi condizioni

a passeggio

Pasqua in città: foto-cronaca di una giornata tra arte e relax

a Sanguigna

Paura per un ciclista caduto: trasportato al Maggiore dall'elisoccorso

il messaggio

Il Vescovo Solmi: "Le croci di tanti sono le nostre: che sia una Pasqua collettiva"

solidarietà

Parma fa squadra e vince: cena per 1500 a San Patrignano Foto

COMUNE

Come vengono spesi i soldi delle multe

4commenti

MEMORIA

23 aprile '44: la guerra arriva dal cielo

WEEKEND

Tra cacce al tesoro, castelli e... vintage: l'agenda di Pasqua e Pasquetta

Fidenza

Raffica di razzie: il ritorno dei ladri di polli

CATTEDRALE

Adrielle e gli altri: «Il nostro sogno di diventare cristiani si è avverato»

COLLECCHIO

«Il centro è sporco per la maleducazione dei padroni dei cani»

1commento

INIZIATIVA

Balli, market e food truck: com'è vintage la Ghiaia Le foto

serie A

Un bel Parma ferma il Milan

gazzareporter

Se il parco Ferrari diventa orinatoio per tifosi maleducati Foto

2commenti

PREVIDENZA

Tagli alle pensioni. È scontro fra Pizzarotti e i 5 Stelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La battaglia di Greta contro la nostra folle idea di sviluppo

di Vittorio Testa

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

polemica

Salvini e la foto col mitra postata dal braccio destro: "Vogliono fermarci ma noi siamo armati"

Sri Lanka

Tra i morti anche la chef star della tv e la figlia: il selfie prima dell'esplosione

SPORT

sport

Tennis, Fognini nella storia: vince il torneo di Montecarlo

baseball

Il Parma Clima fa il bis: 2-7 a Godo

SOCIETA'

Disavventure

Ingroia ubriaco all'aeroporto di Parigi, niente volo per lui

1commento

VELLUTO ROSSO

I concerti di Pasqua, aspettando Mogol e il "Requiem"

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano