20°

32°

NEVIANO

Monte Fuso, sentieri vietati ai fuoristrada di ogni tipo

Severo ammonimento sulla pagina facebook del Comune

Monte Fuso
Ricevi gratis le news
0

Forse non tutti sanno che… sui sentieri e sulle carraie del monte Fuso non è permesso muoversi su mezzi a motore di qualsiasi tipo, salvo eccezioni autorizzate: l’intera zona del Monte Fuso è infatti riconosciuta a livello europeo come zona Sito d’Interesse Comunitario (Sic), una qualifica a cui sono legate una serie di regolamentazioni e restrizioni, per garantire al meglio la sopravvivenza di flora e fauna in quest’area naturale. Un promemoria riguardo a questa restrizione, per appassionati di fuoristrada a due o quattro ruote residenti nel nevianese o turisti, è stato ritenuto necessario nei giorni scorsi dall’Amministrazione Comunale di Neviano, che sulla propria pagina Facebook ha pubblicato: «Ultimamente sono stati segnalati diversi fuoristrada e altri mezzi motorizzati sui sentieri del Monte Fuso. Ricordiamo che tale area è classificata come Sito di Interesse Comunitario (area Sic), pertanto la tutela di questo bellissimo luogo esclude la possibilità di transitare con mezzi a motore, salvo rare eccezioni dotate di autorizzazione». Il riconoscimento di Sito d’Interesse Comunitario è assegnato nell’ambito del progetto europeo Natura 2000: l’intera zona del monte Fuso, dalle pendici ai sentieri fino alla cima, divisa tra i Comuni di Neviano e Tizzano, è riconosciuta come Sic IT4020015. All’interno del documento «Misure specifiche di conservazione», risalente all’anno scorso e contenente una dettagliata descrizione dell’area dal punto di vista naturalistico e geologico, si legge nello specifico che «Sulle strade e piste forestali e su quelle poderali ed interpoderali è consentito esclusivamente il transito dei mezzi motorizzati per lo svolgimento delle attività agro-silvo-pastorali, di servizio e/o vigilanza, per il trasporto di materiale occorrente per la realizzazione di opere pubbliche, per la sistemazione idrogeologica, per attività di soccorso e addestramento di protezione civile, nonché ai proprietari ed affittuari di fondi e di edifici non raggiungibili altrimenti ed alle navette eventualmente organizzate per raggiungere la zona di decollo per le attività di volo libero». Terreni agrari, pascolivi, aree forestali, mulattiere e sentieri sono vietati per il resto ai mezzi a motore, «al fine di evitare l’innesco di fenomeni erosivi e di prevenire danni alla vegetazione». Questo il riconoscimento e la legislazione richiamata dal Comune di Neviano, che conclude la sua note con: «Si raccomanda il rispetto di tali disposizioni per la salvaguardia del luogo, e per non incorrere in sanzioni conseguenti». Chi ha orecchie per intendere, come si dice, intenda: un richiamo rivolto chi non era al corrente della legislazione per l’area Sic, in un periodo, quello di fine estate, quando diversi mezzi a motore sono stati visti transitare lungo i fianchi boscosi e al cippo del monte Fuso, 1117 metri sull’altezza del mare. Ancora più, a quanto pare, rispetto agli anni scorsi, quando è regolare incappare in qualche smemorato che vede nel monte Fuso un’occasione per fare dell’offroad sul proprio mezzo: residenti, quanto appassionati provenienti dal resto del parmense o dal reggiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

TRIBUNALE

La insegue e quando lei scende dall'auto la molesta: condannato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Soragna

Morto il professor Demaldè una vita per i campi e per l'Università

COLORNO TORRILE

Dai sindaci il sì alla fusione: «Una grande opportunità»

Varano

Addio a Villani, una vita per l'agricoltura

Processo sms

La Procura picchia duro

Bedonia

Maturità da applauso allo Zappa Fermi con jeep e degustazioni

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

19commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

ANTEPRIMA GAZZETTA

Sale e grassi: prosciutto e Parmigiano Reggiano nel mirino di Onu e Oms

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

5commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

Bologna

Confiscati beni per 7 milioni a un evasore "socialmente pericoloso" 

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

SPORT

CALCIO

Giornata di nervi tesi anche in ritiro. Amichevole con Naturno e Lana: il Parma vince 6-1 Video

calcio

Processo Figc: il procuratore chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo

SOCIETA'

Hi-Tech

Blood Moon: il web per uno spettacolo unico

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani