16°

21°

rifiuti

La Giunta alla Regione: "Premi per chiudere prima gli inceneritori"

Le osservazioni del Comune sul Piano regionale Rifiuti. Chiesta l'autorizzazione per un impianto di trattamento meccanico biologico

La Giunta alla Regione: "Premi per chiudere prima gli inceneritori"
Ricevi gratis le news
11

 

"Serve più coraggio per modificare un piano rifiuti che nasce già vecchio: a differenza di quanto previsto dal Piano Regionale Gestione Rifiuti, in Emilia Romagna da qui al 2020 (tempo di vigenza del piano) si possono dimezzare gli inceneritori in funzione, si devono prevedere soluzioni innovative per il trattamento a freddo del rifiuto residuo, si può accelerare notevolmente con la raccolta differenziata, come dimostra il fatto che oggi la città di Parma ha già raggiunto l’obiettivo che la Regione prospetta per l’anno 2020".
Queste in sintesi le osservazioni al Piano Regionale approvate oggi con apposita delibera dalla Giunta Pizzarotti.
“La Regione – afferma il sindaco Federico Pizzarotti – ha presentato un piano che vuole mantenere accesi gli impianti a favore delle società multiutility. Purtroppo solo 3 comuni su 340 (Parma, Forlì. e Coriano) hanno espresso le loro critiche ad un piano troppo conservatore e poco capace di guardare al futuro”.
L’assessore all’ambiente Gabriele Folli rincara la dose: “La maggioranza dei comuni capoluogo - fa notare l’assessore –, il Presidente ANCI Emilia Romagna e il sottosegretario Bertelli, non a caso tutti esponenti del PD, non hanno neppure preso in considerazione ciò che si può facilmente dimostrare, cioè che già oggi in Emilia Romagna ci sono in attività tre forni inceneritori in più di quelli che servono. E in prospettiva si potrebbe andare quasi all’azzeramento – insiste Folli – se solo si pianificasse la costruzione di impianti di trattamento a freddo si potrebbero eliminare altri due forni. E soprattutto, se tutti facessero come Parma con la raccolta differenziata, gli inceneritori finirebbero presto nel dimenticatoio. Basti pensare – conclude Folli – che il Piano prevede per le città capoluogo l’obiettivo del 67% di raccolta differenziata da raggiungere nel 2020, mentre noi quel traguardo lo abbiamo già raggiunto con sei anni di anticipo”.
In relazione alle richieste specifiche per il nostro territorio, le osservazioni approvate dal Comune di Parma e proposte oggi alla Regione chiedono di ridurre la quantità massima dei rifiuti conferibili al forno inceneritore di Parma, commisurandola al residuo dei rifiuti prodotti in Provincia e di autorizzare la costruzione sul territorio parmense di un impianto di trattamento meccanico biologico, come soluzione alternativa all’incenerimento, iniziativa quest’ultima su cui ben 3 raggruppamenti di aziende hanno proposto studi di fattibilità e piani economici con costi di smaltimento inferiori a quelli sostenuti attualmente nell’inceneritore di Ugozzolo".
Infine, le osservazioni del Comune di Parma prestano particolare attenzione a prevedere meccanismi premianti per i Comuni virtuosi che raggiungono risultati migliori nella raccolta differenziata: si chiede che fra i criteri per la dismissione degli impianti di incenerimento non più necessari si tenga conto del principio di prossimità, del valore residuo del capitale investito e dell’efficienza energetica, ma anche della quantità di rifiuto residuo prodotto pro capite, in modo, appunto, da chiudere prima gli impianti ubicati nelle città dove cittadini ed amministrazioni sono responsabili e virtuosi nella gestione dei propri rifiuti urbani.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Hecks

    19 Maggio @ 11.41

    "di autorizzare la costruzione sul territorio parmense di un impianto di trattamento meccanico biologico, come soluzione alternativa all’incenerimento". Ma ancora non gli hanno spiegato che un impianto di TMB non è proprio una soluzione alternativa all'incenerimento?

    Rispondi

  • Stefano

    17 Maggio @ 15.54

    reinard.alfa@gmail.com

    Se la giunta propone anche la differenza di costi tra le due soluzioni se ne può parlare, se invece come prevedo la chiusura degli inceneritori significa ancora pagare per mandarli all'estero allora che paghino loro con i loro soldi, non con i soldi di tutti.

    Rispondi

  • Goldwords

    17 Maggio @ 00.23

    Certo che la giunta di Parma ha proprio i titoli per dar lezioni sui rifiuti!!! Venissero a vedere in che condizioni è Parma. Gli unici che non vedono la situazione, sono quelli che fanno proposte indegne!! Abbiamo noi il restante della percentuale in casa a marcire!! Mandateli via questi qui assieme ai dirigenti IREN, incapaci pure loro!! Stanno portando la città ad un livello di degrado assurdo e vogliono dar lezioni!!!

    Rispondi

  • Franco

    16 Maggio @ 21.32

    A tutti i favorevoli all'inceneritore... andateci a lavorare, se vi piace tanto!

    Rispondi

  • Gea

    16 Maggio @ 18.37

    O, ma la giunta del comune di Parma ha un chiodo fisso ormai, brava gente ripigliatevi !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

A Noceto

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

calcio

Parma, porta blindata

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

IL CASO

San Secondo: no ai cani nei parchi, protestano i padroni

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

7commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

ANTEPRIMA GAZZETTA

Uccisa un'oca al Parco Ducale: è polemica

La promozione del Parma: analisi, dati e curiosità

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio di 37 anni in Rianimazione

1commento

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

4commenti

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

3commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

firenze

Albero cade su un bus turistico: 5 feriti Foto

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

SOCIETA'

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più