14°

26°

IL CASO

«Mi è venuto incontro e mi ha detto: Ti sparo»

Il racconto della professoressa Cristina Quintavalla: ho provato a far ragionare quei ragazzi

Cristina Quintavalla

Cristina Quintavalla

Ricevi gratis le news
19

«Stavo scendendo le scale della scuola quando mi è venuto incontro un ragazzo. Imbracciava un fucile giocattolo: mi ha detto che mi avrebbe sparato».
L'incontro con quel volto imberbe e ostile non fa arretrare di un passo Cristina Quintavalla, protagonista di tante battaglie sociali dagli anni Settanta fino a oggi.
Racconta quel che ha visto e vissuto ieri mattina, ma non minimizza la prof Quintavalla. Soppesa tutto il malessere che deve per forza celarsi dietro il non-senso di un gesto simile:
la pericolosità e la deriva che si porta appresso, con cui non si può non fare i conti tutti quanti.
L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • emanuelagiuffredi

    03 Giugno @ 14.41

    Gett.ma sig.ra Annamaria, mi dispiace che lei si sia sentita "usata" ma non era certo mia intenzione farlo; anzi proprio perchè tra i tanti commenti il suo mi sembrava il più sensato e fondato ho preferito rivolgermi a lei , ma mi accorgo che probabilmente è difficile (sicuramente anche per mia responsabilità ) farsi capire. Non ho certo attribuito a lei i giudizi pesanti di cui parlo nel commento ( e penso che questo sia chiaro). Quello che volevo dire è che i problemi oggettivi vanno affrontati ( politicamente e socialmente) lasciandosi comunque guidare da dei valori guida che sono secondo me irrinunciabili, e questi valori si fondano sulla dignità di ogni persona umana. Rimango dell'idea che questo non significhi essere radical chic nè sentirsi moralmente superiore., m semplicemente affrontare concretamente le questioni guidati da dei valori su cui non si possono accettare compromessi. E' chiaro che dovrò cercare di capire le ragioni di quello che accade e del perchè si possa arrivare a dire certe cose, ma proprio perchè ho certi valori di riferimento quei giudizi io li valuterò sempre come molto gravi . Cordiali saluti.

    Rispondi

  • annamaria

    03 Giugno @ 01.22

    Sig.ra Giuffredi, io mi sono rivolta al Sig.Antonio che parlava in generale di cervelli non connessi, ma questo non le dà il diritto di associare le mie affermazioni ai volgari commenti a cui lei si riferisce, nè a quanto detto o fatto dalla Sig.ra Quintavalla, che io non ho neppure nominato. Non usi strumentalmente le mie affermazioni " moralmente superiore e radical chic" facendo credere che il mio messaggio sia contro gli stranieri o la dignità di qualcuno e mischiandomi, a suo beneficio, a quei volgari commenti che non ho mai condiviso. Io ho solo affermato che esistono problemi oggettivi dovuti ad una epocale immigrazione che si innesta in un paese impoverito e sfiduciato dove va diffondendosi un sentimento di malcontento. E proprio chi fa politica dovrebbe accorgersi di questo e agire con buon senso. Non basta censurare, bisogna ascoltare tutti e prevenire. Distingua bene, quindi, il mio commento, che tenta solo di vedere una situazione generale, da quelli che sono sfuggiti alla bersagliata redazione. Non mi piace essere usata.

    Rispondi

  • emanuelagiuffredi

    02 Giugno @ 19.01

    Gent.ma Anna Maria, penso che nessuno voglia sottovalutare quelli che sono gli oggettivi problemi che i flussi migratori portano con sè, e sicuramente chi non li sottovaluta è la prof.ssa Quintavalla che ha reagito alla situazione creatasi come ogni adulto educatore dovrebbe fare, ossia cercando il dialogo e richiamando i ragazzi ad una presa di responsabilità di quello che è accaduto. I problemi oggettivi, come lei li chiama, non possono,però, essere affrontati nello spirito che emerge da tanti dei messaggi che purtroppo sono stati scritti in questi commenti. I problemi, se ci sono, si affrontano nel riconoscimento che siamo tutti persone , e non partendo dal presupposto "che tutti i filippini sono escrementi umani". (vedi old sailor).A riguardo, anche se non sono responsabile di questa offesa gravissima, voglio esprimere la mia solidarietà e le mie scuse alla comunità filippina presente nella nostra città. Mi sembra molto grave che uno spazio di libera espressione possa arrivare ad essere utilizzato in un modo così violento e irrispettoso. Io non so se questo significa essere radical chic o sentirsi moralmente superiore , ma so che quando si cominciano a chiamare delle persone umane con termini come " microbi, escrementi, vermi, ecc. "allora si sta passando un limite,un limite che nella storia spesso ha portato a catastrofi terribili. Se rispettare la dignità di ogni persona umana significa essere moralmente superiore, allora forse dovremmo esserlo tutti. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - NON vi dico quanti commenti, soprattutto in questi giorni, stiamo cestinando. Se ne è uscito uno con le offese riportate dal lettore, ovviamente è anche un errore nostro del quale ci scusiamo nel modo più chiaro. Ma non immaginate quanta fatica si faccia in un mare di livore e cattiveria, in uno spazio che invece dovrebbe (e vorrebbe) essere di discussione, magari anche forte ma dai toni civili.

    Rispondi

  • annamaria

    02 Giugno @ 16.52

    Antonio, ho lasciato un mio commento per te sulla notizia dell'albanese al Maggiore, (se hai voglia, leggilo). Comumque attenti a liquidare con superiorità morale e atteggiamenti un pò radical chic, i commenti sugli stranieri, anche se eccessivi e rudi. Non voler riconoscere gli oggettivi problemi che i nuovi flussi portano in un paese stanco e sfiduciato, oltre che impoverito, significa prepararne altri per il futuro. Quindi, se ti senti uno dei pochi con il cervello connesso, usalo , ma per riconoscere con buon senso e imparzialità i problemi di tutti.

    Rispondi

  • filippo

    01 Giugno @ 20.01

    certo che questi MIGRANTI di riconoscenza ne hanno poca...i signori comunisti pensavano che bastava farseli amici, sorridere loro, occupare case per loro, ect ect. e invece niente....anche loro diventano vittime dei KOMPAGNI MIGRANTI

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Grande Fratello

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Luca Carboni

Luca Carboni

MUSICA

Carboni, lo "Sputnik Tour" fa tappa anche a Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Oggi nuovo esame di scienze: che voto ti darebbe Piero Angela?

GAZZAFUN

Esame di cultura nerd: scopri se Sheldon ti promuoverebbe!

Lealtrenotizie

Bimbi maltrattati alla materna di Colorno, le indagini continuano

BASSA

Bimbi maltrattati a Colorno, le indagini continuano: genitori dai carabinieri Video

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

3commenti

Sanità

Visite Ausl "bucate", in arrivo sanzioni

PARMA

Furto alla scuola Pezzani: rubati tre computer, sfondate porte e finestre Foto

Danni ingenti dopo il "colpo" avvenuto nella notte. Indaga la polizia

2commenti

CARABINIERI

Vende i biglietti per Juventus-Real Madrid ma è una truffa: denunciato 38enne

Tre studenti di Parma volevano vedere la partita di Champions allo stadio ma sono incappati in un truffatore

PARMA

Deruba una donna che parla al telefono in auto: inchiodato dalle telecamere

I carabinieri hanno riconosciuto l'auto del malvivente e lo hanno denunciato: si tratta di un 47enne napoletano

SONDAGGIO

Parma (ritorna) in A, ma qual è la più grande "goduta" della storia? Vota

PARMA CALCIO

Tante feste nel week-end per celebrare la promozione Video

dolore

Busseto in lacrime per la scomparsa della piccola Carla Video

PARMA

La Notte de "Il Terzo Giorno": tanti eventi sabato 26 maggio Foto

Gattatico

L'amicizia era virtuale, l'incubo reale: denunciati in 5

NOCETO

Vecciatica, la casa di tutti i nocetani

BEDONIA

Si perde sul Monte Penna: anziano trovato dopo una notte di ricerche

La storia

Dalla Borgogna a Parma in bici per abbracciare la sorella

Giornalismo

Giorgio Torelli, una carriera lunga 70 anni

Fidenza

«Via lo striscione su Regeni»: Forza Italia scatena la polemica

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli acculturati: i nuovi nemici da combattere

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

TORINO

Treno contro un tir: due morti e 25 feriti, camionista indagato per disastro Foto

Ucraina

Gli investigatori internazionali: "I russi abbatterono il volo Malaysia MH17 nel 2014"

SPORT

FORMULA UNO

Red Bull super, Ricciardo e Verstappen su tutti a Monaco

LEGA PRO

Sorteggiati gli abbinamenti dei playoff: la Reggiana giocherà con il Siena

SOCIETA'

ARTE

Scoperto un nuovo Mantegna a Bergamo

SCUOLA

Anni di piombo: la lezione all'Astra con il Bertolucci e le ricerche del Toschi su Moro

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

ANTEPRIMA

Nuova Audi A6, la tradizione continua. E il mild-hybrid è di serie