17°

29°

Volontariato

Donazioni di sangue: è allarme

Donazioni di sangue: è allarme
Ricevi gratis le news
7

Donazioni di sangue in costante calo anche in provincia di Parma. Ed è emergenza. I dati parlano chiaro: solo fra i donatori Avis, nel 2014 sono stati quasi duemila i prelievi in meno rispetto all'anno precedente.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • enrico

    07 Gennaio @ 18.54

    Le donazioni sono in calo, e cosa ha fatto l'AVIS di Parma ? Ha chiuso quasi tutti i punti di prelievo della nostra montagna. La decisione è inoltre una umiliante penalizzazione per i pochi che ancora resistono in montagna, in gran parte agricoltori e artigiani, per cui recarsi in altri comuni più a valle può diventare motivo di abbandono delle donazioni.

    Rispondi

  • Biffo

    07 Gennaio @ 18.01

    Con quello che circola nelle vene ed arterie di tanta gente, al giorno d'oggi, forse è meglio che le donazioni siano calate.

    Rispondi

  • Pasquale

    06 Gennaio @ 18.29

    Zeolite e Luigi hanno ragione: la donazione va incentivata al massimo, non ostacolata. Altrimenti inutile prendersela con i donatori.

    Rispondi

  • Gigi

    06 Gennaio @ 16.20

    Sono d'accordo con Davide. Una volta andare a donare era invitante, "vieni in sede, doniamo poi mangiamo un panino in compagnia e passiamo qualche ora tra amici facendo un bel gesto". Ora? Siamo in balia (come capita spesso in tante situazioni) di persone incompetenti. L'ASL rompe, ci vogliono le rampe, i lettini bianchi, i cavoli gialli e le rape rosse...ma andate a quel paese...ho fatto 50 donazioni senza tutti gli accorgimenti (bastoni fra le ruote) che ora dei geni vogliono imporre. Probabilmente qualcuno avrà interessi a ridurre le sedi e a far scappare i donatori. E' già un po' ci stò pensando.

    Rispondi

  • davide

    06 Gennaio @ 12.29

    adesso la colpa sara' della gente che non ha piu' voglia di donare...non è che la colpa è della chiusura di tante sezioni avis in provincia?? chiusure a detta dai dirigenti causata dalla sicurezza nei punti prelievo...perché tra il punto ristoro e a sala prelievo ci sono dieci gradini. poi si chiede a un donatore di fare 70km per andare a parma per donare.. non hanno ancora capito che la gente non dona per protesta...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

1commento

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Investita del treno: gamba aputata ad una donna. Indaga la Polfer

OMICIDIO-SUICIDIO

Calciatore sequestra l'ex a Prato, la uccide e si suicida.

SPORT

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

CICLISMO

Giro d'Italia: trionfo di Froome, a Roma in maglia rosa

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional