17°

28°

Attentato

I musulmani di Parma: «Questo non è il vero Islam»

I musulmani di Parma: «Questo non è il vero Islam»
Ricevi gratis le news
137

«Un atto criminale da cui ci dissociamo. Siamo sconcertati, questi fatti non rappresentano il vero Islam».

A parlare è Farid Mansouri, rappresentante della Comunità Islamica, che commenta a caldo lo sconvolgente attentato terroristico - in cui hanno perso la vita dodici persone- contro la redazione parigina di Charlie Hebd, il giornale satirico francese noto per le prese di posizione dissacranti e provocatorie sul terrorismo di matrice islamica, per le quali era già stato bersaglio di attentati nel 2011.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    09 Gennaio @ 16.29

    I musulmani di pama hanno condannato l'attentato, e espresso solidarieta' alle vittime. Ma per alcuni non basta e per altri e' falso, peggio. fanno finta ma sono tutti d'accordo. E allora? devono dire e fare di più. Oh si, per me dovrebbero davvero fare di piu': fare come quel signore che 200 anni fa rinnego' la sua religione; e disse che la religione è l'oppio dei popoli. E l'islam e' una religione.La religione di quel signore era un'altra, ma è la stessa cosa

    Rispondi

    • Medioman

      09 Gennaio @ 23.17

      Che c'entra la religione? In questo caso, si tratta di FANATISMO. Non vedo differenza tra il fanatismo "religioso", il fanatismo "politico", o il fanatismo "sportivo". La vera differenza è tra il fanatismo dei singoli (non organizzati) e il fanatismo delle masse, molto più grave. Dal loro punto di vista di "combattenti islamici", hanno fatto "la cosa giusta". E, probabilmente, diventeranno "eroi" per tantissimi altri "aspiranti".

      Rispondi

    • gherlan

      09 Gennaio @ 17.37

      ha perfettamente ragione: le religioni, tutte, sono come le malattie e le disabilità: se scomparissero all'istante, il mondo sarebbe di colpo un posto migliore. Purtroppo ci sono, e finché ci saranno bisogna rispettare chi è credente, così come bisogna rispettare i malati e i disabili senza prenderli in giro ma cercando di andare loro incontro rendendogli la vita più facile

      Rispondi

      • marirhugo

        09 Gennaio @ 23.20

        e ci risiamo con questa questione del rispetto; bene, Uno disegna Maometto in minigonna e due persone s'incavolano, magari un ayatollah che telefoma a queste due perone e gli dice "avete visto la vignetta di Mometto in minigonna... ? " E' mancanza di rispetto per 1 miliardo di persone? Se il problema e' questo un'altra cosa che diceva quel signore di 200 anni fa e' tragicamente vera: "siamo ancora nella preistoria, I musulmani hanno tutto il diritto di avere la moschea a Parma ma se qualcuno di loro non si sente ripettato da un disegno di maometto in minigonna, gli dico " fattene una ragione, vieni sulla gazzetta a scrivere cento volte che il disegno e' ignobile, Ma disegnare Maometto in minigonna e' diritto che viene sopra qualsiasi concetto di rispetto.

        Rispondi

      • annamaria

        09 Gennaio @ 23.12

        Perchè diavolo non esiste un solo vostro post contro gli attentati perpetrati nell'area islamica contro i cristiani? Quelli sono massacri di serie B e magari meritati, vero? Comumque lei gherlan mette d'accordo tutti: musulmani, cristiani, induisti,buddisti, ecc ecc :per lei sono tutti malati e disabili. Congratulazioni, ha rinsaldato il mondo dei fedeli e chissà che questo non porti un pò di pace.In questo senso, il suo post ha una ragione d'essere.

        Rispondi

        • marirhugo

          10 Gennaio @ 09.58

          perche' l'argomento e' l'attentato di Parigi e condannando questo si condannano anche gli altri

          Rispondi

        • annamaria

          15 Gennaio @ 00.39

          Comodo, eh?,marirhugo?

          Rispondi

  • gherlan

    09 Gennaio @ 12.55

    Se, come è giusto, si chiede alle comunità islamiche di dissociarsi da un barbaro delitto e di dire con forza che gli assassini non rappresentano l'islam, allora noi abbiamo il dovere di dissociarci dalle vignette di CH e di dire con forza che esse non sono altro che disgustosa spazzatura, piena soltanto di riferimenti fecali e genitali, e che non hanno alcunché a spartire con la libertà di stampa o di espressione. #JeNeSuisPasCharlie

    Rispondi

    • jumbler

      09 Gennaio @ 15.25

      Ma se ti danno così fastidio, perchè le guardi ? Basta ignorarle e il problema è risolto.

      Rispondi

      • gherlan

        09 Gennaio @ 17.32

        beh, certo, voltandosi dall'altra parte si risolvono molti problemi del mondo. D'altra parte anche agli spettacoli di Dieudonne, lo scorso anno, bastava non andarci, se dava così fastidio. Peccato però che i suoi spettacoli siano stati vietati dal governo francese, mentre tutto il paese saltellava stizzito...

        Rispondi

        • annamaria

          09 Gennaio @ 23.01

          Dissociarsi solo da quelle che prendono in giro l'islam , o anche da tutte le altre? Chi stabilisce cosa è libertà di stampa o no? lei? Non c'è forse un tribunale per questo ? Perchè i cattolici non fanno fatwe, o massacri (anzi sono massacrati) per le vignette contro la loro religione? E lei ha detto mai " con forza" che quelle contro i cattolici " non sono altro che disgustosa spazzatura " ecc ecc? E se non l'ha fatto, perché?

          Rispondi

        • gherlan

          10 Gennaio @ 14.28

          Soprattutto dalle altre. Guardi, anche se non l'ho detto per brevità, nello scrivere il mio post delle 12:55 avevo presente precisamente una vignetta di CH che raffigura la SS. Trinità in modo osceno. E come ho detto in altro post precedente, il guaio è proprio questo, che da parte dei Cristiani non c'è stata alcuna reazione. Non dico ovviamente un massacro, ma nemmeno una querela o al limite, che so, un flash mob con pernacchio sotto la sede del giornale.

          Rispondi

  • eugenio

    09 Gennaio @ 08.39

    L'islam deve stare a casa sua.

    Rispondi

    • gherlan

      09 Gennaio @ 13.58

      Giusto. Ma se le religioni devono stare a casa propria, ammesso che ne abbiano una, mi sa dire che cavolo ci andavano a fare i gesuiti in Sudamerica e in Giappone? E non è che in Sudamerica ci andassero con il giglio tra le mani! Almeno i Giapponesi, che avevano gli attributi, quando avevano un missionario tra le mani lo spazzolavano per benino...

      Rispondi

      • 09 Gennaio @ 14.56

        L'ultima riga mi pare infelice, per la scelta dei toni e del momento.

        Rispondi

    • pigi

      09 Gennaio @ 10.37

      e qual'è scusa casa sua.......

      Rispondi

  • Francesco

    09 Gennaio @ 02.11

    brundofrancesco@libero.it

    In Nigeria in queste ore hanno ucciso 2000 persone, ecco l'islam !

    Rispondi

    • marirhugo

      09 Gennaio @ 23.31

      Si, e l'islam., quello vero e quello falso. E cristiani a Srebrenica uccisero 8000 musulmani: Ecco il cristianesmo?

      Rispondi

      • Medioman

        10 Gennaio @ 07.40

        A Srebrenica erano i comunisti a fare la "pulizia etnica", non i cristiani.

        Rispondi

        • marirhugo

          11 Gennaio @ 20.46

          ma quali comunisti erano cetnici ultra nazionalisti, cristiani ortodossi, Cioe' tuoi camerati.

          Rispondi

        • Medioman

          12 Gennaio @ 10.23

          Si, certamente, e Slobodan Milošević era un frate francescano....

          Rispondi

        • marirhugo

          12 Gennaio @ 13.27

          milosevic era un ex comunista che si e' alleatoi con i cetnici nazionalisti, e anticomuinisti. ,per la difesa dell'identita' serba e ortodossa la storia e piena di ex comunisti passati dall'altra parte. Un po' come Eltsin prima e Putin adesso in russia.

          Rispondi

        • Medioman

          12 Gennaio @ 15.44

          Che significa "ex comunista"? Era presidente della Lega dei comunisti di Serbia; sotto i regimi comunisti, chi professava qualunque religione (cristiana o islamica) doveva scendere a compromessi, per sopravvivere. La chiesa ortodossa si dimostrò "clemente", gli islamici invece non si piegarono. Nacque così la "pulizia etnica".

          Rispondi

  • Pasquale

    08 Gennaio @ 21.06

    Che bello se nelle moschee di Parma esponessero un cartello "Je suis Charlie"

    Rispondi

    • marirhugo

      09 Gennaio @ 08.35

      non ci sono moschee a Parma

      Rispondi

      • salamandra

        09 Gennaio @ 09.22

        E per fortuna!

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design