15°

27°

Sicurezza

Anche noi «sorvegliati» speciali

Anche noi «sorvegliati» speciali
Ricevi gratis le news
1

Un viaggio tra gli obiettivi sensibili da tutelare e le ansie quotidiane dei cittadini che chiedono sicurezza.

 

 

Come cambiano i controlli in aeroporto, dove sono i soldati dell'esercito?

I controlli di polizia e carabinieri, che arrivano anche in luoghi dove non s'erano mai visti prima.

 

Laura Frugoni

Ci dicono: vivete come prima. Andate in giro, divertitevi, viaggiate. Giusto, se vivi nella paura la dai vinta alle bandiere nere.

Fin qui i buoni, sacrosanti, propositi. Poi arriva la realtà di ogni giorno: devi infilare il cappotto e tuffarti nel solito frullatore di traffico, strade, facce conosciute e mai viste. E fare esattamente quello che facevi prima: salire su un treno se sei un pendolare, entrare in uno stadio se sei un tifoso. C'è il concerto che aspettavi, la fila dei carrelli al super, la pizzata del sabato sera. E magari anche un aereo da prendere: per l'Immacolata si va dai parenti.

Potremmo andare avanti all'infinito. Se la guardi da lontano, la piccola e rassicurante Parma non è cambiata di una virgola. Se ti avvicini e metti a fuoco meglio scopri che non è proprio così. Il flusso umano è costante, ci mancherebbe: ma tutti si scoprono più guardinghi. Più pazienti perfino. E tutti s'aspettano, chiedono la stessa cosa: sicurezza.

«Da una settimana nessuno si lamenta, neanche il minimo segno di insofferenza per i controlli che si sono fatti molto più capillari. Non arriva più nessuno all'ultimo momento come succedeva prima», riferisce un agente del posto di polizia al «Verdi».

Così ieri a mezzogiorno: 170 persone in coda al check in per il volo su Trapani. Nessuna tensione particolare, ma basta tendere l'orecchio all'altoparlante per scoprire una musica diversa. «Per questioni di sicurezza - scandisce una voce femminile - i viaggiatori sono pregati di tenere accesi cellulari, tablet e portatili».

Ci si fruga nelle tasche, si allungano ai poliziotti i-Phone e tablet con gli schermi illuminati: nessuno alza gli occhi al cielo. La privacy è comunque garantita: non è che si mettano a sbirciare l'ultimo sms o la fotogallery di quest'estate, il punto è un altro e delicatissimo: bisogna appurare che i nostri inseparabili aggeggi elettronici siano quello che sono e non qualcos'altro di molto più pericoloso.

Quando decolla il Parma-Londra (tre sere alla settimana) l'attenzione è particolarmente alta. Venerdì sera c'erano al lavoro sette poliziotti più il personale dell'Ivri. Quando sono arrivati a imbarcarsi alcuni passeggeri dalla pelle scura, le occhiate nervose della gente intorno erano più che evidenti. Un'inquietudine che affiora ogni volta. E comunque è filato via tutto liscio.

Dunque i parmigiani non hanno problemi a prendere l'aereo? «A novembre un leggero calo è fisiologico - annota il poliziotto - ma finora non c'è un'emorragia vistosa: siamo sui soliti livelli».

E in piazzale Dalla Chiesa che aria tira? Solito tran-tran di viaggiatori dalle falcate veloci, solito pienone e soliti agenti della Polizia ferroviaria: in questo momento sono in due, ma se guardi bene qualcosa di diverso lo trovi anche qui. Quando passano in ricognizione tra corridoi e binari, i poliziotti si portano dietro il metal-detector. «Lo facciamo già da qualche mese - dice il comandante Robuschi - è un servizio mirato in più. Se la valigia “suona” invitiamo il viaggiatore ad aprirla, qualcuno si indispettisce ma i più non protestano».

Dicono che quando la valigia di una donna si mette a suonare, quasi sempre è «colpa» della piastra per capelli. A parte qualche falso allarme (per lo più fantomatici avvistamenti dei terroristi ricercati) il via vai sui binari procede senza scosse. Ma chi deve vegliare rimane sul chi va là: «D'altra parte la stazione è sempre stata un obiettivo sensibile - riflette Robuschi - chi è qui da tanto tempo ha ancora negli occhi la strage di Bologna».

Un passaggio nel cuore della città: nessun presidio fisso nelle piazze monumentali, le pattuglie di servizio vanno e passano come hanno sempre fatto.

Poi c'è l'esercito: i soldati li trovi davanti alla sede dell'Efsa (la jeep è posizionata in via Carlo Magno) e in vicolo Cervi dove c'è la sinagoga. Non è una novità dell'ultima settimana, i due obiettivi sensibili sono sorvegliati da mesi dagli uomini in mimetica. Ma quanto la guardia si sia alzata dopo le stragi di Parigi lo leggi nel loro sguardo vigile, lo vedi da come stanno ritti e tesi imbracciando il mitra.

Si va allo stadio: non al Tardini, ma nella cittadella del rubgy di Moletolo. Ieri le nostre Zebre se la vedevano con i Worcester Warriors, che sono inglesi e in questo clima nemmeno questo è un dettaglio. L'arrivo di poliziotti e carabinieri a vigilare sia dentro che fuori dallo stadio desta una certa sorpresa. «E' la prima volta che li vedo qui», assicura un tifoso.

Davvero deve stupire? Il capo della polizia Pansa ha diffuso a tutte le questure e alle prefetture d’Italia una circolare dove si chiede «massima attenzione e vigilanza durante gli eventi di natura culturale o di carattere sportivo».

Gli stadi della serie A oggi saranno strablindati: è scontato. Ma non è detto che basti. La mattanza di Parigi ha insegnato proprio questo: nella guerra ai terroristi di scontato non c'è nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Novembre @ 10.43

    IL NOSTRO AEROPORTO , PURTROPPO , E' CONDANNATO A MORTE , CON L' ISIS E SENZA L' ISIS ! Già a maggio scorso , mentre esalava l' ultimo respiro , è arrivata l' Unione Parmense degli Industriali , che ha rinnovato il miracolo della resurrezione di Lazzaro , assicurando finanziamenti per altri due anni . Si sperava che , questo , desse una spinta per il rilancio dello Scalo , che si introducessero nuovi voli , a cominciare dalle navette in "code sharing" con Fiumicino e Malpensa , che sono la principale vocazione di un aeroporto regionale come il "Verdi" . Invece niente ! Per due anni siamo a posto ! Tutti a letto a dormire ! Siam qua con due rotte : Londra e Trapani. Di questo passo , fra meno di due anni , il "Verdi" morirà serenamente nel sonno . Lazzaro è resuscitato una volta sola !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Grande Fratello

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Luca Carboni

Luca Carboni

MUSICA

Carboni, lo "Sputnik Tour" fa tappa anche a Parma

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Oggi nuovo esame di scienze: che voto ti darebbe Piero Angela?

GAZZAFUN

Esame di cultura nerd: scopri se Sheldon ti promuoverebbe!

Lealtrenotizie

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa»

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa»

Maltrattamenti all'asilo

Il sindaco Canova: «Il paese è sotto choc»

Gattatico

L'amicizia era virtuale, l'incubo reale: denunciati in 5

NOCETO

Vecciatica, la casa di tutti i nocetani

Fidenza

«Via lo striscione su Regeni»: Forza Italia scatena la polemica

Giornalismo

Giorgio Torelli, una carriera lunga 70 anni

Sanità

Visite Ausl "bucate", in arrivo sanzioni

La storia

Dalla Borgogna a Parma in bici per abbracciare la sorella

colorno

Maestre arrestate per maltrattamenti: denuncia partita da una mamma Il video-choc

Le due hanno 47 e 59 anni, e da anni insegnavano nella scuola materna Belloni

11commenti

dolore

Busseto in lacrime per la scomparsa della piccola Carla Video

calcio

Gilardino insultato (rigore sbagliato) vorrebbe lasciare lo Spezia

COLLECCHIO

Conigli morti per avvelenamento? Chiuso l'intero parco Nevicati

Già partita una denuncia contro ignoti

8commenti

anteprima gazzetta

Maltrattamenti all'asilo, due maestre arrestate: tutti i dettagli

Con la Gazzetta

Parma in A, storie, emozioni, ricordi, sondaggio: domani speciale 28 pagine

Azzardo

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

15commenti

12 tg parma

Parma in A, il Comune: " E ora ristrutturiamo il Tardini" Video

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SONDAGGIO

Parma (ritorna) in A, ma qual è la più grande "goduta" della storia? Vota

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

governo

Mattarella dà l'incarico a Conte che accetta con riserva. Arrivato e ripartito dal Quirinale in taxi, con scorta

3commenti

taranto

Prof chiede la sospensione di uno studente, picchiato dal papà

2commenti

SPORT

Atletica

Tortu a 10.03 sui cento metri: è a due centesimi dal record di Mennea

football americano

Nfl: squadra multata se un giocatore s'inginocchia durante l'inno

SOCIETA'

ARTE

Scoperto un nuovo Mantegna a Bergamo

SCUOLA

Anni di piombo: la lezione all'Astra con il Bertolucci e le ricerche del Toschi su Moro

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

ANTEPRIMA

Nuova Audi A6, la tradizione continua. E il mild-hybrid è di serie