15°

24°

Fontanellato

Rapina da settantamila euro

Rapina da settantamila euro
Ricevi gratis le news
0

Sono entrati nella filiale della banca Popolare di Lodi di Fontanellato con la pistola. E si sono messi ad aspettare dopo avere preso in ostaggio i dipendenti e anche due clienti. Un rischio calcolato di due banditi professionisti che prima hanno atteso l'apertura della cassaforte. E poi se ne sono andati con un bottino da settantamila euro.

Luca Pelagatti

Per fare un colpo cosi ci vuole sangue freddo. Perché la classica toccata e fuga, quella sgangherata che dura pochi secondi, può riuscire anche ai balordi di strada. Ma i due rapinatori che hanno svaligiato la filiale di Fontanellato della Popolare di Lodi hanno invece dimostrato di essere di ben altro livello: insomma, banditi veri. Quelli che sanno quando agire, che non perdono mai la calma e che, se serve, si mettono pure comodi ad aspettare che la cassaforte si apra. Un rischio? Certo. Ma ne vale la pena come dimostra il bottino: settantamila euro. E questa è la firma di una banda di professionisti.

I banditi sono entrati nella filiale di via Sanvitale, pochi minuti prima delle 16. Con la disinvoltura dei clienti abituali si sono avvicinati al bancone dei due cassieri in servizio i e hanno spiegato le loro intenzioni. In certi casi non servono molte parole: hanno semplicemente sventolato una pistola. Quindi si sono messi all'opera, preparandosi a gestire la fase più delicata del colpo: quella dell'attesa. Due clienti, che si trovavano nella banca, sono stati fatti sedere per terra nel salone principale dai banditi che hanno invece rinchiuso altri due dipendenti in un ufficio. Quindi agli ultimi due impiegati è stato dato l'ordine di restare fermi e a disposizione. Attendendo che la temporizzazione della cassa permettesse di arrivare al denaro. Ed è questo l'altro dettaglio che dimostra che i malviventi erano ben informati: il venerdì pomeriggio, per tutte le filiali, è il momento in cui si caricano i bancomat per il fine settimana. E quindi in cassa ci sono più soldi del solito. Ma oggi, intorno alla Rocca, è in calendario la mostra mercato del biologico e dell'artigianato e quindi in paese sono attese tante persone. Ed ecco quindi la necessità di caricare più del solito lo sportello dei contanti. Ma la stanza blindata, ormai da anni, non si può aprire soltanto schiacciando un bottone. Occorre attendere che il timer, installato proprio per scoraggiare i banditi, scatti aprendo la porta del tesoro. Proprio quello che hanno fatto i due banditi che, secondo i testimoni, durante quella lunga attesa, almeno una mezz'ora, sono rimasti calmi, rassicurando gli ostaggi. E nelle loro voci, senza accenti, non c'era traccia di paura.

Quindi il caveau si è aperto e i malviventi hanno arraffato il denaro che è finito in capienti borsoni. Poi la fuga su un'auto che, probabilmente era in attesa con un complice al volante. Quando i dipendenti della filiale hanno lanciato l'allarme e il dispositivo antirapina è scattato la batteria era già lontana. Come sempre gli inquirenti ora puntano a trovare qualche dettaglio utile alle indagini nei fotogrammi delle telecamere della banca o, forse, in un'impronta lasciata in un momento di distrazione. Ma i professionisti, si sa, difficilmente inciampano in errori di questo tipo. E a qualcuno è tornato alla mente il colpo messo a segno una decina di giorni fa a Baganzola. Anche in quel caso ad agire era stata una squadra di professionisti, gente fredda e ben addestrata che subito dopo un colpo ne prepara un altro. La domanda quindi non è prevedere se colpiranno ancora. Ma piuttosto quando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era

FESTE PGN

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era Foto

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra

CAMPANIA

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

IL VINO

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Azzardo

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Oltretorrente

Passante segue e fa arrestare un ladro

Nella zona di via Montanara

Commessa vittima di uno stalker

Cinema

«Ultimo tango» visto 45 anni fa da Baldassarre Molossi

Salsomaggiore

Morta a 102 anni Amelia Merusi , vedova del sindaco Negri

IL CASO

Sorbolo Mezzani, molti cittadini a rischio truffa

Tribunale

Picchiava e violentava la moglie: condannato

Lutto

Muore campione di powerlifting

Processo Aemilia

'Ndrangheta, chiesti 30 anni per il boss Bolognino

E' il presunto referente della cosca nel Parmense. Richiesta una pena pesante anche per Aldo Ferrari

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere le lavorazioni alla polveriera" Video

L'operaio di 37 anni è stazionario

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Roberto Bettati, campione di sollevamento pesi: aveva 54 anni

Gioco d'azzardo: giro di vite sulle slot machine a Parma

politica

Pizzarotti: "A Conte direi scappa a gambe levate"

Il sindaco di Parma è stato intervistato su Rai Radio1 durante il programma "Un Giorno da Pecora"

8commenti

12 tg parma

Tormenta la cassiera di un market: divieto di avvicinamento per lo stalker Video

12 Tg Parma

Auto abbandonata fra i rovi e riempita come un cassonetto Video

12 tg parma

Il latte delle mamme donato ai prematuri: la "banca" arriva a Parma Video

12 tg parma

Dal 28 maggio la Polizia municipale al lavoro h24 Video

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel patto sul premier è la fine del centrodestra

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MILANO

Litiga con la madre per il cellulare e cade dalla finestra: salva dopo un volo di 10 metri

SENTENZA

La Cassazione: "Ustica, i ministeri devono risarcire Itavia"

SPORT

calcio

L'Uefa rinvia a giudizio il Milan sui conti: Coppe a rischio

ciclismo

La Var anche al Giro: Aru penalizzato di 20 secondi

SOCIETA'

testimonial

Barilla, Federer-Oldani: nuove lezioni in cucina

REALITY SHOW

Grande Fratello, Mariana: "Bacio? Luigi ci ha provato con tutte" 

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più