17°

29°

Furti

La suora sorprende il ladro

La suora sorprende il ladro
Ricevi gratis le news
2

Nuova raffica di furti nelle scuole cittadine. E suor Domenica dall'asilo di via Imperia racconta la sua notte di paura.

Laura Frugoni

Ha quella luce tenera e bonaria nello sguardo che t'aspetti di vedere, quando incontri una suora. Scende giù nell'atrio della scuola d'infanzia «Sorelle Ferrari» di via Imperia dove respiri già aria di Natale (il grande presepe ancora in fieri ma Gesù bambino è già al suo posto) anche se a guastarla basta uno sguardo alle due porte d'ingresso fracassate. Suor Domenica, sono arrivati i ladri anche qui da voi? «Sì, stanotte - allarga le braccia la religiosa - uno l'ho anche visto: no, non di faccia. Sono arrivata a metà delle scale e ho gridato quando è passato 'sto ragazzo. Snello, giovane, agile. Mi è andata bene. Magari mi dava una bastonata in testa...». La suora comincia a raccontare la notte tumultuosa che è stata, dietro quei muri decorati da disegni infantili che custodiscono una storia lunga generazioni di bambini: fu don Agostino Chieppi nel primo dopoguerra a fondare la scuola, che è gestita dalle Piccole Figlie. Paura suor Domenica? Tanta, e lei non lo nasconde. Ma per l'intruso non trova parole dure: «Poveretto, era un po' maldestro. Ha fatto parecchio rumore, si sarebbe svegliato anche un reggimento...». Il ladro ignorava che al piano di sopra ci sono le stanze delle suore. Ma come mai si è svegliata solo lei? Gli occhi della sorella sorridono sotto le lenti da vista: «Sa com'è, siamo in sei ma le altre sono un po' più vecchierelle, hanno intorno agli ottant'anni. E poi siamo abituate a sentir il rumore degli addetti all'immondizia che di notte vengono a spostare i bidoni...».

Lei però non ci ha messo molto a capire che quel trambusto non c'entrava con il tour della spazzatura. Il ladro è arrivato alle 4: dal retro (c'è un buco nella recinzione, dall'altra parte una cabina elettrica), ha provato a tirare su una tapparella ma era troppo pesante. Anche con la porta principale ha fatto cilecca. Al terzo tentativo ce l'ha fatta (ha smontato il vetro della porta di sicurezza) e una volta dentro, ha cominciato una ricognizione capillare mettendo il naso in ogni angolo. «Guardi qui, tutti questi armadietti scassati. Il computer però non l'ha preso». Non stupisce: il pc è fisso, solo i portatili vanno a ruba. Alla fine cos'ha preso? «Una piccola macchina fotografica digitale, non costerà più di cento euro». Il raid è durato una mezz'ora. E mentre il balordo era di sotto impegnatissimo, di sopra suor Domenica si angustiava, non sapeva che fare, paralizzata dal panico. Scendere giù neanche a parlarne: troppo pericoloso. Ma perché non ha chiamato i carabinieri? «Ci ho pensato... Ma avrei dovuto scendere di sotto e attraversare il cortile per raggiungere il cancello e con il ladro dentro la scuola avevo paura. Lo so, ho sbagliato: avrei dovuto chiamarli, ma in quei momenti non riesce a essere ben lucidi». Dopo le sue urla è scappato. Poi cos'è successo? «Tutte e sei siamo scese in pista, per vedere cos'aveva combinato». E avete chiamato i carabinieri. La suora abbozza un altro sorriso serafico: «Li abbiamo chiamati alle nove del mattino».


Altri blitz alla «Toscanini» e alla «Micheli»: bottino magro

«I ladri? Vanno a rubare ai poveri. E quindi da noi». E' uno dei tanti sfoghi - di insegnanti, presidi, bidelli - raccolti al volo ieri mattina, durante il deprimente giro nelle scuole visitate dai ladri l'altra notte. Uno dei tanti: ormai si fa una certa fatica a tenere aggiornata la lista degli istituti violati. Anche perché parecchi sono già al secondo o al terzo giro. L'altra notte i raid sono stati tre: oltre alla scuola d'infanzia di via Imperia, sono entrati alla Toscanini di via Cuneo e alla Micheli. Istituti tutti nella zona di via Venezia, vicini tra loro: non serve il fiuto di Sherlock Holmes per immaginare che lo stesso tizio (magari con un complice) si sia fatto il giro delle scuole del quartiere. Alla Micheli è la terza incursione da ottobre: a parte un paio di porte scardinate, non hanno portato via nulla. «Non c'è più niente da rubare», allarga le braccia la vice preside Laura Verdone. Idem alla Toscanini: «Hanno spaccato qualche porta, sono entrati dalla mensa e hanno fatto saltare l'allarme» informa la preside Elena Conforti. L'allarme comunque è scattato, forse per quello sono spariti in fretta e furia. Arrivederci al prossimo tour.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

Boschi di Carrega, ciclista a terra: è grave

incidente

Boschi di Carrega, ciclista a terra: è grave

SANT'ILARIO

Vuole impedire che la fidanzata si droghi e accoltella il pusher: denunciato 40enne 

I passanti hanno chiamato i carabinieri. Denunciato anche il pusher, un 25enne nigeriano

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

berceto

Valbona, crolla una parte di "castello". Inagibile la casa di una pensionata

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

2commenti

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Per Salvini sarà comunque una vittoria

di Luca Tentoni

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

strage di erba

Addio a Carlo Castagna: aveva perdonato Rosa e Olindo

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

SPORT

12tgparma

Parma, tra domani e martedì incontro Faggiano-D'Aversa e sopralluogo in altura

baseball

Il Parma Clima dilaga contro il Padule: ora è terzo

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional