11°

17°

LA MAPPA

Canone Rai: chi paga e chi no

Canone Rai: chi paga e chi no
Ricevi gratis le news
49

La mappa dell'evasione del canone Rai in provincia di Parma. I meno virtuosi? A Tornolo. I più ligi al dovere? A Sorbolo e Roccabianca. Scopri i dati comune per comune.

Il canone della Rai? Finora a pagarlo di meno nel Parmense sono stati i residenti nei comuni di montagna, che, dati alla mano, risultano quelli con le percentuali di evasione più elevate. Decisamente più numerosi gli abbonati nei comuni della Bassa. Parma città si colloca a metà strada, anche se con una percentuale significativa, oltre il 28%, che la pone al terzo posto per tasso di evasione fra i nove comuni capoluogo di provincia in Emilia Romagna, dopo Reggio Emilia (prima con il 29,1%) e Rimini (seconda con il 28,9%).

Dal 1° gennaio, si sa, il canone della Rai dovranno pagarlo tutti, anche quel 30% circa di italiani che finora ha fatto finta di non possedere la televisione. Il versamento dell'odiato balzello, infatti, avverrà contestualmente al pagamento della bolletta dell'energia elettrica, in modo che nessuno possa più sfuggire a un adempimento che invece finora è stato lasciato di fatto alla buona volontà dei singoli utenti.

Nel momento del passaggio da un sistema di riscossione a un altro, può essere curioso vedere qual è – o, meglio, qual era – la mappa dell'evasione in provincia di Parma. Sul podio dei meno virtuosi c'è un comune della Valtaro: Tornolo, con un 50% tondo tondo di mancati pagamenti del canone. Al secondo posto, ma con vari punti di distacco, un altro comune di montagna, ma stavolta della Valceno: Bore, con il 42,4% di evasione dell'abbonamento alla tv pubblica. A seguire, e breve distanza, c'è Monchio, con il 41,8%. Tutti i comuni con le percentuali di evasione più elevate sono in montagna: una circostanza che si spiega con la presenza di molte seconde case, o di case che comunque non sono abitate, oppure lo sono ma solo per brevi periodi. Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo, a prescindere dal fatto che lo si utilizzi o meno.

Fra i comuni più virtuosi spiccano invece quelli della Bassa: la prima posizione se la aggiudicano, a pari merito, Sorbolo e Roccabianca, dove solo il 14,6% dei residenti non versa quanto dovuto. Secondo posto per Soragna, con un 16,5% di inadempienti. Terza posizione per un territorio della pedemontana, Felino, con il 16,8% di evasione.

Spostando invece l'attenzione al panorama nazionale, la maglia nera in assoluto spetta a tre comuni del Casertano (Villa di Briano, Parete e Casal di Principe) e – a sorpresa – a un comune del Torinese (Ribordone), tutti con percentuali di evasione che raggiungono quota 91%. La provincia dove si paga di meno è Crotone con il 56%, seguita da Napoli (55%) e Catania (53%). Mentre la città capoluogo dove l'evasione è più marcata è Napoli, con il 61,7%. Sul versante opposto, troviamo Matera, che è la città capoluogo con il tasso di evasione minore: appena il 12,2%, seguita a pari merito da Ferrara e Pesaro (16,6%) e da Livorno (16,7%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • frufru

    18 Gennaio @ 07.08

    ma IN ITALIA si puo nn possedere un televisore? io quello che voglio sapere lo apro qui su internet

    Rispondi

  • LaoTzu

    09 Gennaio @ 09.38

    Forse è per la più bassa evasione del canone Rai nel sud Italia che Matera è stata scelta per la serata Rai di capodanno 2016. Ma il problema non è l'ignobile e incostituzionale modo con cui il governo Renzi vuole imporre la gabella medievale del canone Rai a tutti, ma il fatto che questa odiosa tassa viene imposta per rimpinguare le casse della Rai senza avere minimamente messo mano alle inefficienze, clientele e mangiatoie vergognose su cui campa il carrozzone della TV di Stato.

    Rispondi

    • RENZ

      11 Gennaio @ 17.58

      R E N Z

      CONDIVIDO al 100%. la RAI fa anche un sacco di pubblicit; Le altre reti commerciali sono uguali alla RAI e vivono solo con la pubblicità. La 7 è anche meglio come qualità e vive solo di pubblicità. Poosibile che non ci sia nessuna LEGGE EUROPEA che vieti una tale turbativa del mercato e aiuto di Stato?

      Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 21.07

    togliamo il canone ed aumentiamo le tasse sulla benzina e finiamola.

    Rispondi

  • Lu

    05 Gennaio @ 12.33

    Paolo si paga un solo il canone per famiglia anagrafica ! Le case però devono essere intestate a te o a un membro del tuo nucleo familiare.

    Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 00.34

    "presenza di molte seconde case, o di case che ...." "Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo" . Ma lo si deve pagare una sola volta o no? Non è che chi paga a Parma, se ha una seconda casa a Tornolo deve pagare due volte, vero? ????

    Rispondi

    • Vercingetorige

      06 Gennaio @ 12.23

      NO ! Deve pagare una volta sola.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ambra e Allegri  si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

GOSSIP

Ambra e Allegri si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

musica

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

MILANO

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gomme da neve dal 15 novembre

PNEUMATICI

Gomme invernali: tutto quello che devi sapere. Dal 15 il cambio

Lealtrenotizie

1 chilo e mezzo di marijuana nello zaino, nigeriano in carcere

12Tg Parma

Alla fermata del bus con un chilo e mezzo di marijuana nello zaino: arrestato Video

calcio

Due giornate a Higuain: salterà il Parma. E intanto i tifosi sognano... Video

CONQUIBUS

Aversa si dimette da Ateneo e Ospedale, ma deve restare ai domiciliari

1commento

gazzareporter

Parcheggio davanti al parco Martini: "game over" Le foto

colorno

Addio ad Alberto Panciroli, il libraio della Reggia

comune

Domande al Comune per sale, contributi e patrocini? Prima devi dire «no» al fascismo

8commenti

VACCINI

Parma, gli studenti non in regola sono 7mila

1commento

FIDENZA

Scuolabus, nuovi disagi. Il Comune: «Sostituiamo la ditta che ha in appalto i trasporti»

URZANO

Cerva uccisa da un bracconiere

2commenti

Zibello

Raid all'alba in una villetta : rubato anche il liquore

traffico

Torna la domenica ecologica: niente veicoli inquinanti entro l'anello delle tangenziali

Collecchio

Vandali al Mainardi se la prendono con un cestino e un estintore

ICT

Cdm: con l'ingresso in Lutech si rafforza la nostra identità

Calcio dilettanti

Simone Pompini, il gol nel sangue

BUSSETO

Bimbo di 8 mesi si ustiona con l'acqua bollente Video

Incidente domestico: sul posto ambulanza, automedica ed elicottero del 118. Il video del 12 TgParma

carabinieri

Denunciato il giorno prima per spaccio, cambia zona ma non "mestiere": (ri) arrestato

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Tav: M5S alla resa dei conti con la realtà

di Stefano Pileri

VIAGGI

Toledo, le meraviglie della città delle tre culture

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

IL DIVORZIO

Svolta Brexit, c'è l'intesa sul confine irlandese

nel modenese

Cacciatore disperso in Appennino: ricerche in corso

SPORT

gazzatifosi

Un "Forza Parma" anche alla Bombonera per Boca-River Foto

germania

Bayern Monaco, Ribery perde la testa: schiaffo a un giornalista

SOCIETA'

MUSICA

Courtney, una voce pazzesca per il un video da record

Iniziativa

Siae, Rockol e Alitalia a caccia di nuovi talenti musicali. In volo

MOTORI

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni

moto

Honda CBR650R, nel nome della sportività