14°

LA MAPPA

Canone Rai: chi paga e chi no

Canone Rai: chi paga e chi no
Ricevi gratis le news
49

La mappa dell'evasione del canone Rai in provincia di Parma. I meno virtuosi? A Tornolo. I più ligi al dovere? A Sorbolo e Roccabianca. Scopri i dati comune per comune.

Il canone della Rai? Finora a pagarlo di meno nel Parmense sono stati i residenti nei comuni di montagna, che, dati alla mano, risultano quelli con le percentuali di evasione più elevate. Decisamente più numerosi gli abbonati nei comuni della Bassa. Parma città si colloca a metà strada, anche se con una percentuale significativa, oltre il 28%, che la pone al terzo posto per tasso di evasione fra i nove comuni capoluogo di provincia in Emilia Romagna, dopo Reggio Emilia (prima con il 29,1%) e Rimini (seconda con il 28,9%).

Dal 1° gennaio, si sa, il canone della Rai dovranno pagarlo tutti, anche quel 30% circa di italiani che finora ha fatto finta di non possedere la televisione. Il versamento dell'odiato balzello, infatti, avverrà contestualmente al pagamento della bolletta dell'energia elettrica, in modo che nessuno possa più sfuggire a un adempimento che invece finora è stato lasciato di fatto alla buona volontà dei singoli utenti.

Nel momento del passaggio da un sistema di riscossione a un altro, può essere curioso vedere qual è – o, meglio, qual era – la mappa dell'evasione in provincia di Parma. Sul podio dei meno virtuosi c'è un comune della Valtaro: Tornolo, con un 50% tondo tondo di mancati pagamenti del canone. Al secondo posto, ma con vari punti di distacco, un altro comune di montagna, ma stavolta della Valceno: Bore, con il 42,4% di evasione dell'abbonamento alla tv pubblica. A seguire, e breve distanza, c'è Monchio, con il 41,8%. Tutti i comuni con le percentuali di evasione più elevate sono in montagna: una circostanza che si spiega con la presenza di molte seconde case, o di case che comunque non sono abitate, oppure lo sono ma solo per brevi periodi. Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo, a prescindere dal fatto che lo si utilizzi o meno.

Fra i comuni più virtuosi spiccano invece quelli della Bassa: la prima posizione se la aggiudicano, a pari merito, Sorbolo e Roccabianca, dove solo il 14,6% dei residenti non versa quanto dovuto. Secondo posto per Soragna, con un 16,5% di inadempienti. Terza posizione per un territorio della pedemontana, Felino, con il 16,8% di evasione.

Spostando invece l'attenzione al panorama nazionale, la maglia nera in assoluto spetta a tre comuni del Casertano (Villa di Briano, Parete e Casal di Principe) e – a sorpresa – a un comune del Torinese (Ribordone), tutti con percentuali di evasione che raggiungono quota 91%. La provincia dove si paga di meno è Crotone con il 56%, seguita da Napoli (55%) e Catania (53%). Mentre la città capoluogo dove l'evasione è più marcata è Napoli, con il 61,7%. Sul versante opposto, troviamo Matera, che è la città capoluogo con il tasso di evasione minore: appena il 12,2%, seguita a pari merito da Ferrara e Pesaro (16,6%) e da Livorno (16,7%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • frufru

    18 Gennaio @ 07.08

    ma IN ITALIA si puo nn possedere un televisore? io quello che voglio sapere lo apro qui su internet

    Rispondi

  • LaoTzu

    09 Gennaio @ 09.38

    Forse è per la più bassa evasione del canone Rai nel sud Italia che Matera è stata scelta per la serata Rai di capodanno 2016. Ma il problema non è l'ignobile e incostituzionale modo con cui il governo Renzi vuole imporre la gabella medievale del canone Rai a tutti, ma il fatto che questa odiosa tassa viene imposta per rimpinguare le casse della Rai senza avere minimamente messo mano alle inefficienze, clientele e mangiatoie vergognose su cui campa il carrozzone della TV di Stato.

    Rispondi

    • RENZ

      11 Gennaio @ 17.58

      R E N Z

      CONDIVIDO al 100%. la RAI fa anche un sacco di pubblicit; Le altre reti commerciali sono uguali alla RAI e vivono solo con la pubblicità. La 7 è anche meglio come qualità e vive solo di pubblicità. Poosibile che non ci sia nessuna LEGGE EUROPEA che vieti una tale turbativa del mercato e aiuto di Stato?

      Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 21.07

    togliamo il canone ed aumentiamo le tasse sulla benzina e finiamola.

    Rispondi

  • Lu

    05 Gennaio @ 12.33

    Paolo si paga un solo il canone per famiglia anagrafica ! Le case però devono essere intestate a te o a un membro del tuo nucleo familiare.

    Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 00.34

    "presenza di molte seconde case, o di case che ...." "Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo" . Ma lo si deve pagare una sola volta o no? Non è che chi paga a Parma, se ha una seconda casa a Tornolo deve pagare due volte, vero? ????

    Rispondi

    • Vercingetorige

      06 Gennaio @ 12.23

      NO ! Deve pagare una volta sola.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fornelli sfortunati per Sandra, seconda sconfitta alla Prova del cuoco

TELEVISIONE

Fornelli sfortunati per Sandra, seconda sconfitta alla Prova del cuoco

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare

RAI1

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare Foto

Uto Ughi: «Io e il violino, un amore iniziato a 5 anni»

Intervista

Uto Ughi: «Io e il violino, un amore iniziato a 5 anni»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

MAROCCO Tra le mura

VIAGGI

Marocco: tra le mura e i sapori dell'antica Mogador

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Quota 100, «assalto» ai patronati

PENSIONI

Quota 100, «assalto» ai patronati

1commento

CONDANNA

Decine di società, milioni di crediti fittizi e due mesi di latitanza: mazzata per i fratelli Zinno

calcio

Calciatore pestato, l'Inter club: "Auguri a Mattia". E oggi attesa la maxi-squalifica

Parma

Schiappacasse e Brazao: nuova linfa per i crociati

Polizia ferroviaria

In aumento i «portoghesi» su treni e bus

NOCETO

Bocconi avvelenati a Cella

FIDENZA

Parola, da questa sera riapre a doppio senso la via Emilia

Pro Piacenza

Avanzini: «Quel 20-0 è stato una farsa»

natura

La superluna incanta (anche) Parma - Gallery 1 - Gallery 2- Invia i tuoi scatti

incontro

Burioni e i vaccini, pienone all'Università: "I danni non esistono, sono fake news" Video

1commento

Colorno-Torrile

Addio a Gennari, decano dei volontari

politica

Pizzarotti bacchetta (ancora) il M5s: "Attivisti chiamati al voto quando fa più comodo Video

2commenti

12Tg Parma

Tonnellate di rifiuti non autorizzati, sequestrata area a Sorbolo Video

3commenti

compiano

E' un 37enne il pedone investito e ucciso da un'auto a Sugremaro Video

CONDOMINI

Condannato l'amministratore Alberto Occhi. E spunta un altro maxi buco

7commenti

truffa

Come comportarsi quando il conto del condominio viene svuotato

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Via anche Honda, l'auto trema. E non solo per la Brexit

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 79 offerte per chi cerca lavoro

1commento

ITALIA/MONDO

Codice della strada

La Polstrada: "Subito il ritiro della patente per chi guida usando il cellulare"

usa

Vandalizzata la statua del bacio a Times Square

SPORT

il caso

"Frasi sessiste", le scuse non bastano: la Rai sospende Collovati

1commento

12Tg Parma

Parma, oggi la ripresa. Malmesi: "obiettivo sempre stato la salvezza" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta detox - Acqua super drenante all'ananas

economia

Giorgia, family banker: da Compiano al set di Armando Testa

MOTORI

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv

MOTORI

Nuova Ford Focus ST