20°

29°

SALUTE

Pronto soccorso: 110 mila accessi nel 2015

Pronto soccorso:  oltre 110 mila accessi nel 2015
Ricevi gratis le news
0
 

Sono stati oltre 110 mila l'anno scorso gli accessi al pronto soccorso dell'Azienda ospedaliera-universitaria di Parma (inclusi quelli al pronto soccorso pediatrico dell'Ospedale dei bambini). Un numero in costante crescita negli anni, tanto da far dire a Gianfranco Cervellin, direttore del ps dell'ospedale Maggiore, che «il pronto soccorso è come Marilyn Monroe: una creatura vittima del proprio successo». Una struttura dove a volte si trovano risposte che non arrivano facilmente dal territorio, e che fornisce servizi di alta qualità.

Anche la medicina d'urgenza però, come tutta la sanità pubblica ospedaliera e territoriale, si trova a dover coniugare la «stretta» sulla spesa con il mantenimento degli alti standard qualitativi e numerici finora garantiti.

Sarà anche questo uno dei temi affrontati nel congresso nazionale AcEMC (Academy of emergency medicine and care) che quest'anno ha come tema «La medicina d'urgenza fra clinica e tecnologia. Back to basics?» e che si svolgerà domani e dopodomani all'Auditorium della Camera di commercio. «Un titolo - spiega Cervellin, presidente e organizzatore del congresso - che sottolinea il valore della costante innovazione svolta alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche e tecnologiche, e non disgiunta da solide basi cliniche, quali la valorizzazione dei parametri vitali e dei parametri “poveri”, e spesso trascurati, di laboratorio. Nel titolo c'è la roadmap del congresso: siamo alla ricerca, nell'ottica di una medicina sostenibile in questa difficile fase storica, di un equilibrio tra innovazione tecnologica, sempre molto costosa, e riconsiderazione in chiave moderna dei “fondamentali” della clinica».

L'Academy of emergency medicine and care, che con l'appuntamento parmigiano è al suo settimo congresso nazionale, è una società scientifica che si occupa di vari aspetti delle cure in urgenza. «A differenza di altre società scientifiche, nasce all'insegna dell'interdisciplinarietà e comprende, tra i suoi membri, oltre a medici d'urgenza, anche radiologi, chirurghi, cardiologi, tossicologi, psichiatri ed altri specialisti che si occupano a vario titolo di cure in urgenza - spiega Cervellin - Tutti i congressi di AcEMC prevedono la partecipazione di specialisti di varie branche che si confrontano in modo interdisciplinare con i medici d'urgenza. Credo che questa sia la nostra vera forza».

L'intervento che aprirà il congresso, tenuto da Rodolfo Sbrojavacca di Udine, noto per la profonda cultura medica unita a forte tensione innovativa, sarà focalizzato, dice Cervellin, «sulla rivisitazione critica di sintomi e parametri vitali, oggi spesso trascurati, soprattutto dai medici più giovani che preferiscono affidarsi alla tecnologia».

Uno dei fili conduttori del congresso sarà l'appropriatezza diagnostica, terapeutica e delle scelte.

«Quello dell'appropriatezza è uno dei punti cruciali della medicina moderna, che non risulta più sostenibile se le scelte cliniche non sono selezionate accuratamente in base alle effettive necessità del paziente», fa notare Cervellin.

Una tavola rotonda verterà su un tema di grande attualità, quello dell'ospedale per l'insegnamento. «Ormai è chiaro che l'insegnamento non può più essere appannaggio esclusivo dell'università, e da anni sono in embrione disegni di legge per definire una rete (con relative funzioni e pertinenze) di ospedali qualificati per l'insegnamento. Il riferimento, naturalmente, sono le materie cliniche degli ultimi anni e soprattutto le scuole di specializzazione» dice Cervellin.

Tanti altri saranno i temi trattati nell'intensa due-giorni che vedrà alternarsi 53 fra relatori e moderatori impegnati in una quarantina di interventi. Si parlerà, ad esempio, della terapia del dolore, della necessità di trovare il giusto equilibrio tra cure ospedaliere e territoriale (sessione alla quale parteciperà l'assessore regionale alla sanità Sergio Venturi). Una sessione sarà dedicata alle scelte appropriate dei monitoraggi e dei percorsi clinici: una modalità assistenziale relativamente economica, ma ad altissima resa clinica, sostengono gli esperti di medicina d'urgenza. Nella sessione dedicata alla tossicologia d'urgenza si parlerà anche di nuove sostanze tossiche e di avvelenamenti da sostanze poco conosciute.

Fortemente «tecnologica» invece, fa notare Cervellin, la sessione dedicata ai biomarcatori. «Sono così definite le molecole, in genere proteine, dosabili nel sangue e che indicano la presenza o gli effetti di una malattia. Qualche decennio fa i primi biomarcatori sono stati valutati in ambito oncologico, ma negli ultimi anni importanti biomarcatori relativi a gravi patologie tempo-dipendenti (di pertinenza della medicina d'urgenza) sono stati valutati e validati: basti pensare alla troponina, proteina del cuore rilasciata in circolo quando è in atto una sofferenza delle cellule muscolari del cuore, che oggi è riconosciuta a livello mondiale come pietra miliare della diagnostica dell'infarto. Ma, mentre la troponina è un biomarcatore consolidato e di indiscussa utilità, altri ne stanno emergendo con importantissime implicazioni cliniche. Qualche esempio: la procalcitonina nella polmonite e nella sepsi, i peptidi natriuretici nello scompenso cardiaco, la NGAL, nuovo marcatore nell'insufficienza renale acuta», spiega il direttore del pronto soccorso.

L'appuntamento è preceduto, oggi, da un programma pre-congressuale mirato anche agli infermieri. Tante le occasioni di approfondimento: si parla di emodinamica, ecografia infermieristica, sincope.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

social

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

choc

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

Trintignant, "per me la carriera è finita"

cinema

Trintignant, "per me la carriera è finita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

9commenti

Lealtrenotizie

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

Lutto

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

L'INCHIESTA

Maxi frode fiscale, indagati anche 2 professionisti parmigiani

domenica

Barche di cartone in Ceno, spaventapasseri a Scipione, sagre e trekking: la ricca agenda

Donazione

Fuoristrada all'avanguardia per la Cri

Concorso

A Valmozzola il clarinetto di Letizia Consigli è da primo posto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

INTERVISTA

Squeri: «Vetro piano: innanzi tutto chiedete sicurezza»

COMUNE

Salso, la maggioranza diserta il Consiglio

ALMA

Davide Groppi racconta le sue luci «stellate»

FIDENZA

Addio a Macchidani, l'impegno in politica e a difesa dei lavoratori

lutto

Parma (e non solo) piange Anna Maria Bianchi: domani il rosario, lunedì i funerali - Video

dal ritiro

Parma, contro il Foggia (3-1) "buona forma fisica e applicazione degli schemi" Video

incidente

Schianto con la moto a Collecchio: grave un 21enne, in fuga l'amico 26enne Foto

soccorso alpino

85enne scivola su un sentiero a Lagdei e poi si sente male

Festa della lavanda alla Fattoria di Vigheffio Guarda chi c'era

Jihad

Terrorista iracheno arrestato a Parma torna libero e chiede lo status di rifugiato

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, il nemico è nelle scelte quotidiane

di Luca Tentoni

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

ROMA

Scontrino omofobo: ristorante offende coppia gay. E dal web parte il boicottaggio

2commenti

PIEMONTE

Temporali sull'Astigiano e sul Torinese, ingenti i danni

SPORT

il commento

Vettel in pole: la netta superiorità della Ferrari

ciclismo

Tour: 14ª tappa, Fraile 1° sul traguardo di Mende

SOCIETA'

social

Il bimbo e il cane giocano divisi dalla staccionata Video

il disco

I Pooh alla ricerca del Graal

MOTORI

IL TEST

Il futuro secondo Bmw? Elettrificato:25 novità da qui al 2025

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto