21°

REDDITI

Bonus di 80 euro, ecco a chi sarà tolto

Bonus di 80 euro, ecco a chi sarà tolto
Ricevi gratis le news
11

Chi ha diritto al bonus 80 euro in busta paga e soprattutto chi è tenuto alla restituzione di quanto percepito indebitamente dopo la compilazioen della denuncia dei redditi?

Nel 2015 circa 1,45 milioni di contribuenti hanno reso il bonus, tutto o in parte. Ecco come funziona e cosa dicono gli esperti.

Patrizia Ginepri

Chi ha diritto al bonus 80 euro in busta paga e soprattutto chi è tenuto alla restituzione di quanto percepito indebitamente?

Nel 2015 circa 1,45 milioni di contribuenti hanno reso il bonus, tutto o in parte, perché hanno superato la soglia dei 24 mila euro o al contrario perché sono risultati «incapienti», ovvero hanno guadagnato meno di 8mila euro, soglia sotto la quale si perde il diritto al beneficio.

Come funziona

Fari puntati sui tanti italiani che, in sede di dichiarazione dei redditi, devono restituire totalmente o parzialmente quel credito di imposta erogato a chi percepisce almeno un reddito da lavoro dipendente, sempre che l’imposta lorda sia superiore alla detrazione per lavoro dipendente e che il reddito sia comunque inferiore a 26 mila euro.

Nel caso di un dipendente occupato per tutto l’anno con solo reddito da lavoro e senza familiari a carico, la soglia di reddito per iniziare a percepire il bonus è 8.145 euro.

Se si lavora meno di dodici mesi, nel rispetto delle condizioni prima ricordate, il reddito minimo per percepirlo è minore. Il bonus è costante a 960 euro annui nella fascia 8.145 e 24mila euro, poi decresce repentinamente (comportando un’aliquota marginale effettiva dell’80%) tra 24 e 26mila euro.

«L’origine del problema sta nella definizione di reddito - assicurano gli esperti -. Il reddito complessivo e l’imposta netta “definitivi” si determinano al momento della dichiarazione dei redditi, che serve proprio a raccordare la situazione complessiva del contribuente rispetto ai redditi percepiti e alle imposte già pagate nel corso dell’anno precedente».

Il reddito da considerarsi ai fini del bonus è pari a quello complessivo Irpef maggiorato dei redditi da canone di locazione soggetti a cedolare secca e diminuito dalla deduzione per l’abitazione principale. Pertanto, non è pari al solo salario. Casi di irregolare percezione del bonus sono inevitabili, perché occorrerebbe che tutti sapessero stimare i propri redditi annui con grande precisione.

Le conseguenze possono essere dolorose, perché il bonus si riceve mensilmente, ma l’eventuale restituzione deve avvenire in unica soluzione in sede di compilazione della dichiarazione (con la possibilità di richiedere il pagamento rateale). Come dimostrato lo scorso anno.

L'allarme

Nel frattempo l’Agenzia delle Entrate va a verificare i redditi complessivi del singolo dipendente nell’arco dell’anno. E avverte: il bonus non doveva essere di questa cifra o non spettava. In questo caso, l’obbligo della dichiarazione è del contribuente, quindi la comunicazione arriva direttamente a lui e non al sostituto d’imposta.

A rischio maggiore

A rischio maggiore di restituzione del bonus pieno (80 euro) sono proprio i redditi compresi tra i 24.000 e i 26.000 euro: se venisse superato il massimale, la restituzione del bonus percepito nel corso dell’anno, 640 euro in tutto per 8 mesi (da maggio a dicembre) sarebbe a carico del contribuente, non del sostituto d’imposta.

Come tutelarsi

Il lavoratore che ricade in questa fascia farebbe bene a tenere sotto controllo il proprio reddito, magari chiedendo informazioni precise al proprio datore di lavoro o all'ufficio personale dell'azienda, tenendo presente che il sostituto d'imposta - per come è la legge - non ha nessuna responsabilità per la posizione fiscale del dipendente.

I commercialisti

La Fondazione nazionale dei commercialisti non entra nel merito della misura e delle conseguenze fiscali, tuttavia sottolinea che ci sono aspetti che si potrebbero migliorare.

A partire dalla situazione degli incapienti. ritenuti «le reali vittime di questa situazione. Se godevano degli 80 euro e successivamente sono retrocessi nella no tax area, non solo devono restituire il bonus ma, al tempo stesso, vengono colpiti dalle trattenute Irpef subendo un doppio colpo».

Il caso limite

A dover restituire il bonus non è solo chi è andato sotto la soglia minima. C’è anche in larga maggioranza chi ha superato, appunto la quota dei 26mila euro annui di reddito. Anche di pochissimo, come nel caso di un insegnante di Verona che ha raccontato a un quotidiano nazionale di percepire uno stipendio netto di 1.530 euro al mese. Ebbene, deve restituire il bonus per avere superato il limite di un solo euro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    09 Giugno @ 23.21

    federicot

    "A partire dalla situazione degli incapienti. ritenuti «le reali vittime di questa situazione. Se godevano degli 80 euro e successivamente sono retrocessi nella no tax area, non solo devono restituire il bonus ma, al tempo stesso, vengono colpiti dalle trattenute Irpef subendo un doppio colpo».".....ho fortissimi dubbi su questa affermazione. Un incapiente ha un reddito annuo ammettiamo di 8000 euro ; per motivi asburgigi gli danno gli 80 euro....Qualcuno mi deve spiegare: Come glieli danno che è uno "sconto Irpef" e un incapiente ha irpef zero???? Dove sbaglio?

    Rispondi

  • Massimiliano

    09 Giugno @ 17.27

    Dunque, tanto per fare chiarezza, non è LO STATO, L'INPS O VATTELAPESCA CHE EROGA GLI OTTANTA EURO ERRONEAMENTE è chi fa le BUSTE PAGA, CHE SBAGLIA, ok? Prendetevela con chi vi fa le buste paga, con il vostro datore di lavoro, MA PER UNA VOLTA NON CON LO STATO ( e ve lo dice uno di destra, quasi estrema. ).

    Rispondi

  • StefanoC

    09 Giugno @ 12.07

    Lo schifo reale è che li hanno dati anche a chi dichiarava per iscritto di non averne diritto, solo per alzare i numeri. A me successo lo stesso con una pensione integrativa, un anno ho lavorato e ne ho perso il diritto. Nonostante la segnalazione immediata, me li hanno erogati, (e io non lo ho spesi, finendo x pagarci le tasse sul cc) e ora li devi restituire...con gli interessi!!!

    Rispondi

  • ieia

    08 Giugno @ 18.42

    Siamo proprio in Italia!!!! Che vergogna!!!

    Rispondi

  • Filippo

    08 Giugno @ 16.57

    Che figura pietosa... Ma possibile che non abbiamo nessuno, a qualsiasi livello, capace di amministrare senza creare danni?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

La casa degli Animals

IL DISCO

La casa degli Animals Video

Notiziepiùlette

È iniziata la crisi di social e influencer?

EDITORIALE

È iniziata la crisi di social e influencer?

di Patrizia Ginepri

4commenti

Lealtrenotizie

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

i like parma

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

PARMA

Incendio in una palazzina a Porporano  Video

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

Intervista di Filiberto Molossi nella redazione della Gazzetta di Parma

PARMA

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico entro l'anello della tangenziale Mappa

Limitazioni domenica 24 marzo, dalle 8.30 alle 18.30

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

varsi

Incidente nel bosco: grave un motociclista 75enne Il video del Soccorso alpino

Teatro Regio

Ecco chi c'era alla prima del "Barbiere di Siviglia" Fotogallery

INTERVISTA

Dal Lago Santo a Torrechiara: Obbiettivo Natura racconta le meraviglie del Parmense Video e foto

Dalle mostre alla rivista online, è un 2019 intenso per il gruppo fotografico. Il presidente Giovanni Garani spiega le iniziative in programma

incidente

Schianto all'incrocio di via Campioni: due feriti e danni anche alle auto in sosta Foto

il caso

Zerbilli, il carabiniere fidentino che ha fermato il bus guidato da Sy: "Ho avuto paura" Foto

vigili del fuoco

Torrile, garage distrutto dalle fiamme. Inagibile l'appartamento al piano di sopra

12 tg parma

Mentre cammina con gli amici rompe il vetro di un bus, 17enne nei guai Video

12 tg parma

Parma City of Gastronomy: inaugurata la sede temporanea. E partono i laboratori Video

MOBILITÀ

Auto in centro: sì o no? Comune vs. comitato

7commenti

BORGOTARO

Terremoto con un cupo boato

PELLEGRINO

Il sindaco Pedrazzi indagato per abuso d'ufficio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Parma 2020: l'Ateneo e il futuro della città

di Nicola Occhiocupo

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Incidente a Rimini: bimbo di tre mesi muore in ospedale

NORVEGIA

Nave da crociera in avaria: 1.300 persone da evacuare nel mare in tempesta

SPORT

Nazionale

Qualificazioni europee: l'Italia batte la Finlandia (2-0) con i gol di Barella e Kean

scherma paralimpica

Bebe Vio centra la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

bassa reggiana

Accusa un pirata della strada ma era caduta da sola: casalinga denunciata

MOTORI

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)