16°

27°

San Leonardo

Quei pusher «vicini di casa»

Quei pusher «vicini di casa»
Ricevi gratis le news
17

L'arrembaggio serale appare sempre lo stesso. Ma con differenze sostanziali rispetto ai pusher «pendolari» del passato. Ecco come si comportano le «new entry».

E l'assessore Casa spazza via i dubbi di alcuni residenti: «Le telecamere? funzionano», assicura. Ma non bastano.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Astolfo

    05 Luglio @ 10.19

    bla bla bla,se qualche abitante del quartiere vuole ci sono le camminate che presidiano il territorio.Noi alla sera svolgiamo quello che dovrebbero fare le forze dell'ordine.Vi invito questa sera davanti alla chiesa di San Leonardo insieme ai City Angel.

    Rispondi

  • Filippo

    05 Luglio @ 09.29

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Perché si sposta sempre il discorso sulla liberalizzazione delle droghe leggere? Si deve innanzitutto togliere questa spazzatura dalle strade, poi magari se ne può anche parlare. Chi non vuole ripulire il quartiere è complice di questi delinquenti, O magari cliente?

    Rispondi

  • Filippo

    05 Luglio @ 09.22

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Non conosco l'assessore Casa personalmente, ma credo che sia una brava persona. La mia opinione sul suo operato si basa sui risultati, che purtroppo rivelano la sua totale incapacità nella gestione della sicurezza,

    Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Luglio @ 20.26

    Cara "Elena" , io mi sono interessato di tossicodipendenze e tossicodipendenti fin dal 1975 , quando entrò in vigore la Legge 685, che , per la prima volta , depenalizzò , in Italia , l' uso personale di stupefacenti . Prima , anche l' uso personale era reato. Negli ultimi anni le confesso di essermi un pochino allontanato dall' ambiente, ma , l' ingenuo , non mi pare di essere io . Uno dei principali cavalli di battaglia degli antiproibizionisti è l' assunto per cui , la legalizzazione della "cannabis" , sarebbe un grosso danno per la Mafia. Non è così ! Al contrario , per la Mafia è un bel regalo ! Io sono stato a Lazarat , e ho visto . Anche lei ? Ma , pur senza andare in Albania , basta vedere , in Sicilia ed in Calabria , i vasti appezzamenti di terreno coltivati a canapa dalla Mafia e dalla "'Ndrangheta , che ne sono gli importatori , i produttori ed i distributori . I "pusher" neri con le treccine sono solo "cavalli" , l' ultimo anello della catena. Quattro coglionazzi , purtroppo con un coltello in tasca ! La proposta di Legge 3235 , che andrà al voto alla Camera il prossimo 26 luglio , prescrive alcune regole . Per esempio , le coltivazioni di canapa dovranno essere segnalate ai Monopoli di Stato . La vendita potrà avvenire solo in esercizi specificamente autorizzati . Sarà proibita la vendita ai minori . Potrà essere ammesso l' uso terapeutico con ricetta medica ( e speriamo bene ! ) . Lei dice che tutto ciò potrà modificare la domanda , e di conseguenza i "pusher" modificheranno l' offerta . Cioè quelli che oggi vanno a comprare "spinelli" , si vedranno offrire cocaina ed eroina . Direi che , come guerra alla Mafia , e vantaggio per la salute , non c' è male !

    Rispondi

    • Elena

      05 Luglio @ 09.13

      Io non so se lei faccia apposta a travisare, o se sia solo amore di avere l'ultima parola. 1) Mi chiamo Elena, è il mio nome, è quello che c'è scritto sulla carta d'identità, non mi nascondo dietro pseudonimi quindi, per favore, tolga quelle virgolette. 2) Confesso di non essere mai stata in Albania, quindi mi lascia la curiosità: cos'è che ha visto a Lazarat? Era lì in quale veste? 3) Confesso altresì che il senso di tutta la parte centrale del suo post mi sfugge, quindi non commento. 4) Vuole farmi capire che se uno si fa di cocaina ed eroina, è colpa dello stato e della guerra alla mafia? Immagino non le sfugga il fatto che, se la cannabis è legalmente acquistabile, se vai dallo spacciatore non è per comprare quella, ma perchè evidentemente ti interessa già altro. A meno che lei non sia un di quelli che pensa che gli spacciatori obblighino la gente "per bene" a comprare la droga.

      Rispondi

  • Bastet

    04 Luglio @ 15.40

    Ah beh,allora se ci sono le telecamere.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani "

Harvey Weinstein in una foto d'archivio

Molestie

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani"

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

parma

Presa la "banda del caveau": tradita (anche) dal tunnel scavato in via Cavour

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore» Video

incidente

L'auto finisce fuori strada e si ribalta: un ferito a Citerna

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

La storia

I coniugi Mussolini chiamano il figlio Benito, ma il tribunale dice no

1commento

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

2commenti

gazzareporter

"Il Parco Falcone e Borsellino maltrattato"

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

felino

Sfalci: arrivano le multe contro l'incuria e abbandono dei terreni

BASSA

Bimbi maltrattati a Colorno, le indagini continuano: genitori dai carabinieri Video

2commenti

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

roma

Scritta "Br" sul monumento a Moro e ai caduti di via Fani: un denunciato

carabinieri di cavriago

Auto di lusso a prezzi bassissimi: ma è una truffa. 5 arresti

SPORT

Foruma Uno

"Libere" a Montecarlo, attacco tedesco: "Ferrari irregolare"

Bufera

In ginocchio durante l'inno per protesta. Bufera Nfl

SOCIETA'

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

Stati Uniti

Trump concede la grazia postuma al grande Jack Johnson

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv