12°

26°

Iniziativa

Violenza sulle donne: ora gli uomini parmigiani «s'immischiano»

Violenza sulle donne: ora gli uomini parmigiani «s'immischiano»
Ricevi gratis le news
0

Un gruppo nato per caso e per comune sensibilità, e un progetto ambizioso e di speranza nella Parma che nell'ultimo decennio si è guadagnata un triste primato di femminicidi. E' questo «Maschi che s'immischiano». Dalla pagina Facebook, ai video con testimonial, dalle stringhe rosa fluo al corteo in piazza per il 25 novembre: tutte le iniziative per far finalmente sentire la voce di chi è «il problema ma anche la soluzione».

«Il problema siamo noi. E anche la soluzione». Un mese fa sono partiti da qui i parmigiani che hanno fondato il gruppo «Maschi che s'immischiano»: per dire che è ora che siano gli uomini ad alzare lo sguardo e la voce sulla violenza sulle donne.

Non sono i primi in Italia, come dimostrano diverse campagne lanciate dal web e dalla radio, ma in quella Parma che nell'ultimo decennio ha un triste primato di femminicidi, una particolarità c'è. Ed è il progetto ambizioso di far sì che in città si formi l'onda: ciascuno – al maschile, appunto - diventi testimonial del messaggio, se ne prenda carico e cura, e coinvolga familiari, amici e colleghi in un passaparola di condivisione delle responsabilità che diventi davvero concretezza quotidiana. Come? Partendo dai social network, dai lacci da scarpe rosa fluo scelti come simbolo di riconoscimento, e portando già il 25 novembre – giornata mondiale contro la violenza sulle donne – un corteo di uomini in quella piazza Garibaldi che fino ad oggi è stata troppo – e purtroppo- declinata al femminile. Un'onda di uomini che da via Cavour salga fino al cuore della manifestazione promossa dal Centro Antiviolenza di Parma.

L'idea di «immischiarsi» in quello che troppo spesso viene considerato un problema delle donne è venuta a Stefano Fornari, consigliere comunale ex M5s ma in questo caso in veste «privata»: «Come uomo colpito dalla notizia dell'ennesimo femminicidio a Parma. E mi è sembrata una cosa talmente grossa che non poteva essere archiviata dopo pochi giorni. Queste violenze le donne le ricordano sempre: mancava la voce di noi maschi, magari anche sensibili al tema, ma sempre “a lato”».

Tra istinto e buoni consigli, è partito prendendo contatto con diverse realtà. Oggi il gruppo fondatore è formato, oltre da Fornari, dal libero professionista Maurizio Artoni, dal consulente organizzativo Alvaro Gafaro e dall'agente di commercio Danilo Esposti - membri del Cerchio dei Papà -, dal giornalista Gabriele Balestrazzi, dall'educatore del Gruppo Scuola Andrea Corsini, dal docente universitario Marco Deriu e dall'educatore Giacomo Mambriani, entrambi dell'associazione Maschile Plurale, e dal grafico pubblicitario Stefano Zanzucchi. Ne è nato un tavolo di lavoro per programmare l'onda delle iniziative, ma ne è nato anche un luogo di confronto su come gli uomini vedono la violenza sulle donne, a partire da linguaggio e stereotipi. Come quello della debolezza fisica che renderebbe le donne vittime «facili» delle botte. «In realtà non è il tema della forza ad essere importante - dice il sociologo Marco Deriu- ma quello delle forme di controllo e di dipendenza che si instaurano dentro le relazioni. Nelle mie ricerche l'elemento ricorrente è la difficoltà degli uomini a fare i conti con situazioni di conflitto e di gestione delle relazioni tra sessi. E buona parte dei femminicidi è causata dall'uso di armi, che non richiedono forza fisica ma raccontano di una cultura che rende gli uomini familiari con l'uso di questi strumenti».

Femminicidi e violenze che nella maggior parte dei casi riguardano la sfera familiare e affettiva. E una delle volontà emerse nel gruppo - anche contando sulla presenza a Parma di Ldv, il centro per uomini maltrattanti - è riuscire ad «immischiarsi» con sostegno e buoni consigli nel malessere di amici o familiari. «Se la tua storia finisce, non sei finito tu», recita infatti uno degli slogan. «C'è - conferma Deriu- una forte difficoltà maschile a concepire la relazione di coppia come una relazione tra due soggetti alla pari, con bisogni, desideri e aspirazione differenti. La capacità di amare è invece la capacità di fare i conti con l'alterità. Se non c'è questo non c'è l'amore».

«E rispetto ad altre volte in cui gli uomini hanno fatto sentire la loro voce, il nostro prova ad essere un tentativo meno manicheo: è domandarsi in che misura, a partire dalle nostre comunità, possiamo essere coinvolti e in cosa possiamo impegnarci direttamente. Andando oltre al semplice dire che la violenza sulle donne non ci piace». Perché la soluzione arrivi, e sia scelta quotidiana.

Video, testimonial e lacci fluo: ecco come si può partecipare

La pagina facebook «Maschi che s'immischiano» ha debuttato da poco e con un piccolo «boom» di visualizzazioni. E' lì che si potranno trovare tutti gli aggiornamenti e le indicazioni per partecipare alle iniziative del gruppo parmigiano contro la violenza sulle donne.
Il primo obbiettivo è essere in tanti il 25 novembre in piazza Garibaldi, e per fare questo saranno lanciati su siti, tv e social network video con testimonial noti e «della porta accanto». A dire subito di sì, lo scrittore Carlo Lucarelli, le Zebre Rugby, il disegnatore Fogliazza, Pepèn e il suo «spaccaballe». E chiunque potrà realizzare il proprio video, chiamando a raccolta gli amici e condividendolo sui social.
Sarà anche proposto di indossare - alla scarpa, al polso, attaccata a uno zaino - una simbolica stringa rosa fluo che sarà disponibile a breve. Decine e decine di mail sono state poi inviate in questi giorni alle scuole, alle associazioni sportive, culturali, di volontariato: l'invito è ad essere - ciascun uomo, studente, genitore, volontario - testimonial e parte dell'onda. Sarebbe un bel segnale per la Parma degli uomini e delle donne. C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Ladri scatenati a Felino, settimana di furti in paese

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

2commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse