18°

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

Filippo Ricotti

Filippo Ricotti

Ricevi gratis le news
0

Le pagine dei giornali sono intrise di dolore. Avevamo appena gioito per il miracolo dei bambini salvati all'hotel Rigopiano che siamo stati gelati dalla strage degli studenti ungheresi in gita in Italia. Ieri, poi, sono stati celeberati i funerali di Filippo Ricotti, il ragazzo di 17 anni travolto da un'auto mercoledì, alle sette del mattino, sulla Massese, a Langhirano, mentre andava a scuola. Decenni di mestiere non ci hanno per fortuna del tutto anestetizzati, e abbiamo noi pure - soprattutto chi ha figli, magari di quell'età - pianto per la morte di Filippo, e per tutte quelle vite spezzate.
Perché il dolore genera sempre una catena di vite spezzate. Si spezza la vita di chi muore, ma anche di chi resta. L'incidente di mercoledì a Langhirano ha spezzato almeno cinque vite. Quella di Filippo, bel ragazzo dalla faccia pulita, pieno di sogni, di speranze e tutto proiettato sul futuro, com'è normale che sia a quella età. Vien da pensare a come possono essere stati i suoi ultimi momenti: la sveglia, le quotidiane operazioni per prepararsi a uscire, il bagno, la colazione, la scelta di una felpa e di un paio di jeans. E poi l'attesa della pagella, che avrebbe ritirato quel giorno, e chissà quanti altri pensieri, quanti desideri, quante speranze. «Non lo sapevi che c'era la morte quel giorno che ti aspettava, quando si è giovani è strano poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano», cantava Francesco Guccini.
Ma in un diverso modo è spezzata anche la vita di - come dicevo - altre quattro persone. Quella della sorella quattordicenne, che ha visto Filippo volare via, in un attimo che mai e mai più potrà cancellare dagli occhi. Quella dei genitori, il cui strazio neppure osiamo immaginare, sapendo che non c'è cosa peggiore che sopravvivere ai propri figli. E vorrei aggiungere fra le vittime di quella sciagura - non mi si fraintenda - anche l'investitore, il quale ha sbagliato, ma mai avrebbe voluto: anch'egli, se è un uomo di coscienza (e mi assicurano che lo è) condannato a un ricordo che sarà un tormento. Per tutte queste persone l'esistenza sarà come divisa in due, ci sarà sempre, nella memoria, un "prima" e un "dopo" le sette del mattino del 17 gennaio 2017.
Eppure, proprio in tutto questo dolore si può forse intravedere la possibilità di un senso. Perché proprio tutto questo dolore ci testimonia, ci urla è che l'uomo non è fatto per la morte, ma per la vita. Mai ci rassegniamo, mai accettiamo davvero la fine, neppure quella dei nostri cari genitori che ci lasciano quando hanno già varcato il traguardo fissato dal Salmista: «Di settant'anni è la vita dell'uomo / ottanta per i più robusti». Mai ci possiamo dire sazi di giorni, perché vivere per noi non è neppure un desiderio, è un'esigenza. E non si può avere esigenza di qualcosa che non esiste; non può esserci domanda senza risposta. È questa la nostra speranza. E sperare significa, etimologicamente, «tendere verso una meta».
La speranza è dunque un'attesa, e voglio augurare con tutto il cuore a chi starà ora ripensando con struggimento ai tempi che furono sereni, magari riguardando con il cuore straziato vecchie fotografie, che siano vere le parole del Manzoni: «Chi dava a voi tanta giocondità è per tutto, e non turba mai la gioia de' suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande».
michele.brambilla@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel