19°

30°

EDITORIALE

L'omaggio a Verdi: un dovere e un piacere

Passa la legge sul Festival Verdi
Ricevi gratis le news
0

D onna etiope ridotta in schiavitù, prostituta accusata e umiliata, gobbo bullizzato da una «cumpa» di nullafacenti, zingara emarginata, uomo di colore indotto dall'invidia sociale a compiere un terribile femminicidio-suicidio. Sembra cronaca nera di oggi, invece è Verdi. Capace come pochi altri compositori di tratteggiare personaggi e sentimenti che è fin banale definire «universali», alle prese come sono con la passione, il dolore, la bramosia del potere, l'impeto della ribellione, il sentimento di patria, il rapporto con il Divino. Tra qualche giorno (e oggi un inserto di 8 pagine ricorda ai lettori tutti gli appuntamenti e presenta gli artisti più attesi) scatterà la nuova edizione del Festival Verdi e ancora una volta sarà una sorta di «test» per capire quanto i parmigiani (e i bussetani ça va sans dire) credano in questa manifestazione e si sentano coinvolti dai tanti appuntamenti, non solo operistici, che scandiranno le prossime settimane. C'è già chi sostiene che una città alle prese con il problema sicurezza abbia altre priorità, che si rischia di mostrare ai visitatori stranieri strade allo sbando e insicure, che tanto al Regio ci vanno i soliti noti e che dovremmo smetterla di tirare in ballo Salisburgo perché tanto siamo i soliti provinciali e Verdi viene rappresentato ogni giorno in tutto il mondo anche senza il Festival di Parma e Busseto.
Fermi tutti: basta con questo disfattismo, che è poi lo stesso - fatte le debite proporzioni - con cui fino all'altro ieri si chiedeva la testa di D'Aversa.
Verdi, che aveva capito tutto (raro caso di compositore-imprenditore-agricoltore-politico-patriota) non amava granché i parmigiani ma ciò che ci ha lasciato in eredità è talmente immenso che non si finirà mai di ringraziarlo. Un Festival in suo onore è quasi un obbligo per una città con la nostra tradizione, dunque bentornato al mese dedicato al Maestro, che di anno in anno amplia peraltro il suo cartellone con proposte indirizzate a ogni tipo di pubblico, coinvolgendo in modo sempre crescente le istituzioni e i talenti locali nonché allargandone i confini ben oltre il Regio e il Farnese.
Poi è chiaro che a finire in prima pagina saranno sempre i nomi più altisonanti, gli imprevisti, i fischi dei loggionisti (Dio ce li conservi) e le sacrosante critiche se e quando qualcosa non filerà per il verso giusto. Ci stanno anche le polemiche preventive che hanno investito lo «Stiffelio» in piedi, perché - piaccia o no - l'importante è che se ne parli. Di edizione in edizione, però, quel che realmente conta è ciò che si semina e che prima o poi sboccerà. Diceva recentemente il grande pianista Ramin Bahrami che la musica classica, senza ricambio di pubblico, rischia di diventare un'area protetta. I parmigiani, che in quanto a curare il proprio orticello non sono secondi a nessuno, provino a saltare qualche steccato e a farsi contagiare dall'atmosfera verdiana, che può essere anche un'aria intonata da una finestra, una videoinstallazione, un incontro per saperne di più. Oggi che l'ignoranza viene sbandierata come un valore, più che mai c'è bisogno di cultura: che non vuol dire gente cólta, ma persone che sentono il bisogno di ampliare le proprie conoscenze e i propri orizzonti. Parma intanto si è nuovamente candidata a capitale della Cultura. Magari sarà la volta buona, nel qual caso ci sarà solo da esserne contenti: e non solo perché con la cultura si mangia (e a Parma si mangerebbe ancor meglio), ma soprattutto perché sarebbe l'occasione per fare un bel balzo oltre il provincialismo e l'autoreferenzialità. Con Verdi titolare fisso, altro che seduto in panchina.
fmonaco@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"