20°

EDITORIALE

Com'è caduto in basso il low cost

Com'è caduto  in basso il low cost
Ricevi gratis le news
1

E'abbastanza difficile credere che una delle prime compagnie aeree d'Europa, capace di gestire 120 milioni di passeggeri e 1800 rotte, collezionare ricavi per 6,6 miliardi di euro e intascare 1,3 miliardi di utili si accorga da un giorno all'altro di aver calcolato male - o addirittura di essersi dimenticata - il piano ferie dei piloti. Il caso, lo sapete, rimbalza da settimane sui media e tre giorni fa ci ha toccati ancor più da vicino con la cancellazione del Parma-Trapani.
Dunque, fosse vero che un colosso come Ryanair non sia in grado di gestire il personale, ancorché inverosimile è molto grave. Ma ancora peggiore è lo scenario alternativo che sembra trapelare, ovvero la fuga di piloti sfruttati che ha costretto la compagnia irlandese a lasciare a terra centinaia di migliaia di passeggeri. Dove stia esattamente la verità forse lo sa solo il padre padrone Michael O'Leary, bravissimo a rigirare frittate mediatiche alle quali noi giornalisti abbocchiamo con troppa faciloneria. Come quella volta che annunciò i posti in piedi su alcuni voli, una fesseria buona solo per procurarsi pubblicità gratuita. E anche l'interessamento per le spoglie di Alitalia, alla luce della rinuncia, sembra da leggersi in questo senso. Con l'aggravante che il destino della ex compagnia di bandiera è una cosa seria e riguarda - pur non dimenticando la scia di sperperi che ha alle spalle - migliaia di posti di lavoro.
E il punto è proprio questo: dei posti di lavoro, del destino dei dipendenti, dell'etica e della correttezza ai nuovi “padroni” dell'economia mondiale interessa poco o nulla. Perché l'unica certezza emersa dalle testimonianze dei dipendenti più o meno in fuga - tutte convergenti - è quella di un sistema che Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera ha definito con splendida sintesi «caporalato 4.0». Pagati a cottimo, costretti a finanziarsi il corso (obbligatorio) di formazione e perfino la divisa in comode rate mensili trattenute dallo stipendio, assunti da agenzie interinali, privi di assicurazione sanitaria, con ferie non retribuite e malattie non considerate: no, non sono minatori gallesi di fine Ottocento, ma dipendenti di Ryanair del nuovo millennio.
Quando nacque, la compagnia low cost irlandese apportò idee innovative a un mondo rimasto per troppo tempo uguale (taglio dei costi utilizzando un solo tipo di aeromobile, niente inutili fronzoli, biglietti a prezzi competitivi...) costringendo la concorrenza a reinventarsi per reggere la competizione. Ma a che prezzo? Un'azienda che macina utili non può calpestare quell'insieme di valori che tante imprese - a partire da quelle del nostro territorio - portano coraggiosamente avanti, dalla responsabilità sociale alla sostenibilità.
Il lato oscuro di Ryanair somiglia pericolosamente alle ombre della Gig Economy che sta «uberizzando» generazioni di giovani lavoratori e agli slalom dei colossi del web che dribblano le tasse con più disinvoltura di Messi. Questo ci obbliga a domandarci come mai il progresso tecnologico si stia dimostrando inversamente proporzionale a quello delle tutele. Perché l'impressione è quella di andare indietro di un paio di secoli.
Il sindacato ha la sua buona parte di colpe nell'aver zavorrato un mercato del lavoro tutt'altro che agile e competitivo, soprattutto in Italia, ma quando pensiamo che per Ryanair i sindacati semplicemente non esistono, allora è il momento di rivedere le regole, e soprattutto di renderle uguali per tutti.
atagliaferro@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la rivolta di atlante

    01 Ottobre @ 17.13

    la rivolta di atlante

    POCHE REGOLE MA REGOLE NON TRATTABILI ..... QUESTO È L'UNICO MOTIVO DELLA NASCITA DEI SINDACATI... TROPPO TARDI PER SPRECARE CONQUISTE INALIENABILI SCAMBIATE CON LA PATENTE DI SINDACALISTA .... MODERNO. LA CAMUSSO E I SUOI SOCI PASSATI E PRESENTI SONO DISPERATI SENZA PROGETTUALITÀ COMUNE. BISOGNA RIFONDARE LA CLASSE LAVORATRICE CON UNA GIUSTIZIA SOCIALE GRANITICA E UNA CONTRATTUALITA ELASTICA. MA MAI CEDERE I DIRITTI PREVISTI DALLA LEGGE NATURALE AL PATTEGGIAMENTO TRA DUE VOCI. CERTEZZA DELLE REGOLE È GARANZIA DI UNA CONCORRENZA LEALE.,.., TUTT'E LE PRODUZIONI ITALIANE O ESTERE CHE NON RISPETTANO LE REGOLE DEVONO ESSERE CONSIDERATE IMPRESE PIRATA .... E NON PORTANO NÉ BENESSERE NÉ PROGRESSO.,... ANCHE SE HANNO IL FASCINO DEL NUOVO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel