13°

20°

INCHIESTA

Parma, cento aggressioni in dieci mesi: ecco tutti gli episodi

Parma, cento aggressioni in dieci mesi
Ricevi gratis le news
17

Dagli scippi alle rapine, dalle risse alle aggressioni: tutti gli episodi accaduti a Parma nel 2017.

A leggerli giorno dopo giorno sulle pagine di cronaca fanno un certo effetto, ma in fondo ci si abitua (quasi) a tutto e si finisce per non farci caso più di tanto. Però a vederli messi tutti in fila uno dietro l'altro, in un dettagliato elenco che è quasi una galleria degli orrori di casa nostra, fanno tutto un altro effetto: un effetto decisamente più inquietante, che permette di gettare uno sguardo diverso e magari più attento a ciò che avviene quotidianamente e che, talvolta, si tende a sottovalutare. Cosa sono? Sono gli episodi di violenza avvenuti a Parma da gennaio a ottobre. Parliamo della sola città (quindi è esclusa la provincia) e solo di quei fatti di cui la Gazzetta è venuta a conoscenza, ma è lecito ritenere che gli episodi in realtà siano stati molti, molti di più. Quelli inclusi in questo elenco sono 109, che in dieci mesi fanno più di uno ogni tre giorni. E non sono pochi. C'è un po' di tutto: rapine, scippi, stupri, aggressioni, regolamenti di conti, furti e truffe degenerati in aggressioni, spacciatori e balordi vari che se ne infischiano delle divise e picchiano poliziotti e carabinieri; e poi le risse, tante risse, da quelle classiche in stazione a quelle davanti ai locali, fino a quelle nelle strade dei quartieri caldi della città. Abbiamo incluso nell'elenco solo gli episodi violenti avvenuti in pubblico, ovvero quelli che contribuiscono a delineare il quadro della sicurezza in città, escludendo volutamente quelli (anche molto gravi) che si sono consumati in ambiente domestico. Un elenco che serve per porsi qualche domanda: se Parma sia un posto sicuro, se sia più o meno sicura rispetto a qualche anno fa, se i parmigiani sentano il bisogno di nuovi e diversi modi di affrontare il tema sicurezza da parte delle istituzioni. E altre ancora. Queste domande la Gazzetta ha deciso di porle ai propri lettori: da domani a giovedì, sul nostro sito internet www.gazzettadiparma.it, chiunque potrà partecipare a un sondaggio, i cui risultati saranno pubblicati in seguito dal giornale. Un'occasione per dire la propria e per aiutarci a capire in che direzione sta andando Parma.

5 GENNAIO
Tre donne aggrediscono e rapinano un'anziana in via Massari e la lasciano a terra priva di sensi. Si erano presentate alla porta come rappresentanti di un'associazione che raccogliere abiti usati da destinare ai poveri. Ma la truffa si è trasformata in rapina.
7 GENNAIO
In via Sidoli tre giovani stranieri bloccano un'auto con a bordo due ragazze: tentano di aprire la portiera e di salire, ma la prontezza di riflessi della conducente, che chiude le portiere, evita il peggio e permette alle due di fuggire.
11 GENNAIO
Durante un controllo in viale Vittoria, un 23enne nigeriano butta a terra un carabiniere e tenta la fuga, ma viene bloccato e denunciato.
18 GENNAIO
In piazzale Dalla Chiesa una donna tenta di colpire con una bottigliata un agente della polizia municipale durante un'operazione di controllo nella zona della stazione.
19 GENNAIO
A Marore due finti vigili urbani spruzzano dello spray narcotizzante addosso a una donna dopo essere entrati in casa sua e poi la derubano di tutti i gioielli.
21 GENNAIO
In pieno giorno un impiegato 31enne viene aggredito da una baby gang in via Cairoli: quattro giovanissimi, dopo averlo avvicinato, lo prendono a calci e pugni e poi lo rapinano. «Lo hanno fatto per divertimento», racconta la vittima alla Gazzetta.
22 GENNAIO
In via Doberdò una ragazza di colore viene picchiata e scaraventata giù da un'auto, che poi si allontana sgommando.
23 GENNAIO
Un nordafricano entra alla libreria Mondadori in piazza Ghiaia e tenta di rubare l'incasso: scoperto dalla cassiera, l'aggredisce e poi fugge.
26 GENNAIO
Due finti tecnici riescono a entrare in casa di una coppia di anziani in viale Caprera e aggrediscono la badante che ha capito che si tratta di un inganno. E la truffa si trasforma in rapina.
28 GENNAIO
Una rissa fra ubriachi nel piazzale della stazione finisce a calci, pugni e bottigliate: al pronto soccorso vengono ricoverati un italiano e un nordafricano.
29 GENNAIO
Due balordi con un po' troppo alcol in corpo vengono alle mani in Ghiaia e se le danno di santa ragione. Sul posto ambulanze e polizia. Alcuni residenti: «Qui è così quasi tutti i giorni».
4 FEBBRAIO
Un 14enne che alle 18.30 cammina insieme a un coetaneo in via dell'Università viene aggredito da un giovane straniero. «Dammi i soldi!», gli intima dopo averlo strattonato, ma i due ragazzini riescono a divincolarsi e a fuggire.
6 FEBBRAIO
Su un binario della stazione un 22enne pachistano che sta litigando animatamente con una ragazza parmigiana viene avvicinato da un capotreno, che cerca di riportarlo alla calma. Ma lui per tutta risposta cerca di aggredirlo.
9 FEBBRAIO
Un giovane nigeriano, fermato in viale dei Mille da alcuni poliziotti per un controllo antidroga, reagisce scagliando la propria bicicletta contro gli agenti (ferendole uno) e tentando la fuga. Fermato dopo un lungo inseguimento, risulta in possesso di vari stupefacenti.
10 FEBBRAIO
Un tabaccaio che gestisce una rivendita in via Mazzini viene aggredito e pestato a sangue da tre giovani sulla trentina, tutti italiani, mentre cerca di difendere una ragazza di vent'anni che si è rifugiata nel suo negozio per sfuggire all'insistenza molesta dei tre, che sostengono di essere ex tossicodipendenti e pretendono soldi per una non meglio precisata comunità.
11 FEBBRAIO
In via Mazzini, alle 4 di un sabato pomeriggio, un 44enne viene brutalmente pestato da un gruppo di ragazzi. La sua «colpa» è di avere gridato «stai attento!» a uno di loro che l'aveva urtato sfrecciando in bicicletta sotto i portici. Quasi nessuna delle tantissime persone presenti interviene in sua difesa.
18 FEBBRAIO
Violenta rissa fuori da una discoteca in via Emilio Lepido. Nel corso del parapiglia, un tunisino di vent'anni, con già al proprio attivo numerosi precedenti penali, spara con una pistola lanciarazzi, fortunatamente senza colpire nessuno.
23 FEBBRAIO
Una donna di settant'anni viene scippata in via Venezia in pieno giorno. Assalita alle spalle da un giovane a piedi, tenta di resistere allo strappo, ma senza riuscirvi. L'uomo, inseguito da un furgone condotto da un giovane di colore, alla fine abbandona la borsetta della pensionata.
27 FEBBRAIO
A mezzogiorno, in via Farini, un giovane di colore in bicicletta strappa il cellulare a una donna che sta telefonando e fugge verso la Piazza, facendo perdere le proprie tracce.
28 FEBBRAIO
In via Rubini una ragazza di colore viene pestata in strada da un connazionale che vuole sottrarle del denaro. Un'anziana cerca di aiutarla, ma la giovane si allontana rifiutando anche i soccorsi.
3 MARZO
Un romeno pluripregiudicato di 39 anni, scoperto da un vigilante del Conad della Ghiaia con una bici rubata poco prima a un dipendente del supermercato, aggredisce con calci e pugni i poliziotti che intervengono per controllarlo. L'uomo viene neutralizzato dagli agenti con lo spray al peperoncino.
4 MARZO
1. Un medico che a notte fonda sta rincasando in via Bocchi viene aggredito e minacciato di morte da un ivoriano di 20 anni, che in seguito si scaglia anche contro i poliziotti, intervenuti in forze per bloccare lo straniero, descritto come fuori di sé.
2. Un nigeriano ubriaco si presenta in un kebab vicino alla stazione ferroviaria e chiede un panino, ma il titolare si rifiuta di servirlo. L'africano allora spacca la vetrina del bancone e colpisce il gestore con un'asta di metallo, poi fugge.
9 MARZO
Il gestore di un kebab di via D'Azeglio si rifiuta di servire da bere a un marocchino 34enne ubriaco e lui si vendica sfondandogli la vetrina del negozio.
12 MARZO
In via Imbriani, alle 11 di una domenica mattina, due giovani nigeriani si affrontano a suon di pugni per una vecchia ruggine relativa a un telefonino non pagato. Uno dei due estrae un coltello e colpisce l'altro, fra il terrore dei passanti.
13 MARZO
Rapina al Banco emiliano di via Emilia Est: dipendenti presi in ostaggio e rinchiusi in bagno per quaranta minuti. I malviventi fuggono con 28mila euro.
19 MARZO
Uno straniero di 50 anni, pizzicato dai vigili urbani mentre vende merce contraffatta in via Carducci, reagisce al tentativo di controllo degli agenti aggredendoli, ma viene bloccato e denunciato.
23 MARZO
Un operaio marocchino, adescato da una prostituta 23enne sua connazionale, viene preso a sprangate e rapinato da un ivoriano di vent'anni in una zona appartata e degradata della stazione, dove è stato attirato dalla donna.
25 MARZO
In viale Barilla un agente della polizia municipale viene aggredito da un giovane tunisino, nel tentativo di sedare una violenta rissa che vede coinvolti diversi ragazzi.
28 MARZO
Poco prima delle 13 un medico di 67 anni viene aggredito all'interno del proprio ambulatorio, in via Passo del Cirone, da due giovani, entrambi con il volto coperto da passamontagna. L'uomo reagisce, ma i due riescono a strappargli il Rolex e a fuggire.
29 MARZO
Un'infermiera viene aggredita da un paziente mentre sta lavorando al Pronto soccorso dell'ospedale Maggiore. L'uomo, fuori di sé, sosteneva di avere un infarto, ma in realtà non aveva nulla.
6 APRILE
Tra largo Calza e via Provesi – all'ingresso del parco Falcone e Borsellino, dove il degrado è dilagante – due giovani balordi terrorizzano i residenti sparando una raffica di colpi contro finestre e lampioni con pistole ad aria compressa.
8 APRILE
Nel piazzale della stazione scoppia una violenta lite fra un italiano e un nordafricano: uno dei due viene ricoverato.
15 APRILE
Una giovane parmigiana assiste in via D'Azeglio a una rissa fra stranieri e registra un video con il proprio telefonino per documentare il degrado del quartiere in cui vive. Viene però vista da una delle donne coinvolte nell'alterco e aggredita dalla straniera, che la sbatte più volte contro una cancellata.
18 APRILE
Trova due tunisini che stanno cercando di rubargli l'auto, fra via Buffolara e viale Piacenza, e cerca di metterli in fuga, ma i due malviventi lo aggrediscono a calci e pugni e lo minacciano con un cacciavite.
21 APRILE
Un rapinatore solitario armato di cutter e a volto scoperto assalta la Banca popolare di Lodi in via Repubblica e fugge con 20mila euro.
23 APRILE
Alle 8 di sera, in via Palestro, una donna di 82 anni viene scippata poco dopo essere uscita dal cinema Astra insieme a una parente. Il malvivente la aggredisce alle spalle, la getta a terra e le strappa la collanina, per poi fuggire.
27 APRILE
Un profugo 26enne ghanese, ospite di un centro di accoglienza a Ugozzolo, molesta una trentenne che abita poco distante e che sta portando a spasso il cane, inseguendola fin sotto il portone di casa.
28 APRILE
Alle 9.30 di sera una 32enne parmigiana viene rapinata in via Tonale da un giovane pusher africano, che dopo averla minacciata con un coltellino si fa consegnare il portafoglio. Prima di andarsene perché disturbato da un passante, la minaccia di stupro: «Sei fortunata, stasera avevo voglia di un'italiana».
2 MAGGIO
Rissa tra pusher a suon di bottigliate tra via Rastelli e via Palermo, nel quartiere San Leonardo, dove ad affrontarsi sono una ventina di nordafricani.
9 MAGGIO
In via Reggio una donna viene scippata della borsa da un giovane di colore in sella a uno scooter.
10 MAGGIO
Vicino al Barilla center tre giovani dominicani immobilizzano e picchiano un 15enne, reo secondo loro di avere toccato una loro amica: «Al nostro Paese queste cose le risolviamo così», dice uno di loro mimando il gesto di tagliare la gola. A salvare il ragazzino l'intervento di una passante che chiama i carabinieri.
11 MAGGIO
In via Reggio un 21enne polacco ubriaco minaccia con un coltello una ragazza e danneggia alcune auto in sosta, ma poi viene disarmato da un passante.
17 MAGGIO
1. Guerriglia urbana tra via Tonale e via Rastelli, in San Leonardo: una mega rissa tra spacciatori finisce con bottigliate e lanci di biciclette. La violenza, alimentata dall'alcol, è esplosa per il controllo del mercato della droga nella zona. Durante l'inquietante episodio i residenti terrorizzati restano barricati in casa.
2. Rapina alla filiale della Bper di via Torelli. Il malvivente, a volto scoperto e armato di coltello, minaccia un cliente e fugge con 15mila euro, ma viene preso quasi subito.
22 MAGGIO
Selvaggia rissa fra spacciatori in via Trento. L'ennesimo scontro per il controllo del territorio vede coinvolta una trentina di stranieri che gridano e si prendono a bottigliate. Un testimone riferisce: «Si picchiavano con una ferocia inaudita».
25 MAGGIO
Due donne italiane, scoperte a rubare in un supermercato di via Costituente, prendono a cinghiate il direttore del punto vendita: arrestate.
8 GIUGNO
1. Un ambulante straniero abusivo, senza permesso di soggiorno, aggredisce alcuni vigili urbani durante un controllo in Ghiaia al termine di un inseguimento.
2. Un topo d'auto minaccia con una chiave inglese e poi tenta di investire con la propria macchina alcuni passanti che l'hanno scoperto mentre rompeva i vetri di alcuni veicoli parcheggiati in via Kennedy.
10 GIUGNO
In piazzale Matteotti un minorenne parmigiano e una trentenne macedone scippano un'anziana, ma l'intervento di due passanti permette di bloccare i due, che tentano comunque di aggredire i testimoni. La borsa scippata, però, non viene recuperata: nel parapiglia, infatti, viene rubata da un ragazzo di colore in bicicletta.
13 GIUGNO
Un operaio parmigiano di 28 anni sotto l'effetto di cocaina, a bordo di una Fiat 500L, non si ferma a un posto di controllo dei carabinieri e ne nasce un inseguimento in via Traversetolo, piazzale Maestri e vie Montebello. Il fuggitivo viene alla fine bloccato e, dopo una colluttazione, arrestato.
18 GIUGNO
Un uomo e una donna italiani quarantenni entrano in un bar di via Savani, ordinano le colazione e, dopo averla consumata, minacciano la barista con un coltello e si fanno consegnare i soldi nella cassa. Saranno individuati qualche ora dopo.
20 GIUGNO
1. In Ghiaia un 17enne italiano di origine magrebina scippa il cellulare a un uomo e fugge. Inseguito e bloccato in viale Toschi da un passante, lo aggredisce, come pure i poliziotti intervenuti.
2. Di mattina in via Savani una donna viene scippata da un uomo che di fronte alle resistenze della vittima non esita a trascinarla per alcuni metri, procurandole varie ferite. Alla fine il malvivente riesce a fuggire con la borsa, mentre la donna finisce all'ospedale.
21 GIUGNO
1. Una 16enne marocchina ruba dei vestiti in un negozio di via D'Azeglio, ma una volta scoperta dalla commessa non esita a picchiarla, sebbene la dipendente del negozio sia incinta. Fugge, ma viene bloccata dalla polizia.
2. Sul ponte Italia, alle 11 di mattina, un balordo in bicicletta tenta di scippare una ragazza di vent'anni: la butta a terra e cerca di strapparle la borsa, ma la vittima non si arrende. Il malvivente fugge a mani vuote e la giovane finisce al pronto soccorso.
23 GIUGNO
Ennesima rissa nel piazzale della stazione. Alcuni immigrati, dopo avere abbondantemente bevuto, si affrontano a suon di calci, pugni e bottigliate, nel terrore generale.
25 GIUGNO
Rissa fra immigrati fra via Trento e via Brescia: volano botte e insulti, a quanto pare per futili motivi.
26 GIUGNO
Ancora una rissa in piazzale Dalla Chiesa, dove gli spacciatori che presidiano la zona si prendono a pugni e bottigliate.
28 GIUGNO
Un 57enne pugliese si aggira armato di forbici in Ghiaia minacciando alcuni commercianti. Viene fermato dalla polizia prima che possa fare male a qualcuno.
5 LUGLIO
Poco dopo le 9 di sera, una giovane donna viene aggredita in viale Osacca da un magrebino che tenta di violentarla. L'uomo la afferra alle spalle e inizia a palpeggiarla, ma la reazione e le grida della donna mettono in fuga il balordo, che fugge in bici.
9 LUGLIO
Una ragazza di 17 anni riferisce di essere stata aggredita alle spalle, colpita alla testa e poi violentata e rapinata da uno straniero al parco Falcone e Borsellino, intorno alle 22.30.
21 LUGLIO
1. Un operaio parmigiano di 47 anni, mentre porta il figlio a giocare al parco dei Vetrai di via Milano, viene aggredito e colpito a forbiciate da un tunisino trentenne: la sua «colpa» è essersi soffermato a osservare una lite fra lo straniero e altre persone.
2. Durante la movida di via D'Azeglio, un marocchino, con la scusa di un selfie, sottrae lo smartphone a un 16enne, per poi minacciarlo quando questi si ribella. Individuato in seguito dai carabinieri, si oppone all'arresto aggredendoli.
25 LUGLIO
Rissa in pieno giorno nel piazzale della stazione: i soliti immigrati/pusher si affrontano prima con grida e spintoni, poi con bottiglie rotte e catene, senza trascurare di lanciarsi reciprocamente alcune biciclette.
26 LUGLIO
In via Emilia Ovest un nigeriano tenta di rapinare una connazionale sottraendole la borsa e colpendola selvaggiamente quando lei oppone resistenza. L'uomo viene arrestato dai carabinieri.
31 LUGLIO
Un'altra rissa in stazione fra stranieri. Al termine di una violenta lite a suon di coltellate che vede coinvolti i soliti pusher padroni della zona, sul terreno rimane un nigeriano ferito.
1° AGOSTO
Nuova lite fra immigrati davanti alla stazione, con tanto di inseguimento da parte degli agenti della Polfer, che alla fine catturano due persone.
4 AGOSTO
Un nigeriano in bicicletta viene notato da una pattuglia dei carabinieri in viale Osacca, ma quando i militari cercano di fermarlo si dà alla fuga. Bloccato, il giovane (che ha con sé della cocaina) aggredisce i militari e scaglia contro di loro la bici.
8 AGOSTO
Una donna di 80 anni viene scippata in pieno giorno da due giovani nordafricani in bicicletta in viale Pasini.
11 AGOSTO
Un senegalese di 31 anni aggredisce un vigilante mentre cerca di uscire dall'Ipercoop dell'Eurosia con 330 euro di spesa non pagata.
12 AGOSTO
Fra piazzale Dalla Chiesa e via Monte Altissimo di nuovo pugni e bottigliate fra pusher stranieri.
13 AGOSTO
1. Far-west in stazione: una ventina di nigeriani armati di coltelli, spranghe e bottiglie rotte semina il panico in piazzale Dalla Chiesa per il solito regolamento di conti fra spacciatori. Passanti e residenti sono terrorizzati. Solo due giorni prima c'era stato un blitz della polizia.
2. Una donna che sta camminando lungo la pista pedonale del Campus universitario viene avvicinata da un maniaco che si denuda, la insegue e cerca di molestarla.
18 AGOSTO
Due rapinatori armati di coltelli assaltano la farmacia di via Volturno, minacciano i farmacisti e fuggono a piedi con un bottino di 100 euro.
19 AGOSTO
Un 60enne che si è fermato a fare un prelievo a un bancomat di via Emilia Est viene avvicinato da un rapinatore mentre è ancora davanti allo sportello automatico, ma riesce a fuggire.
21 AGOSTO
Alle 9 di sera una donna di 45 anni viene rapinata di 250 euro appena prelevati al bancomat fra piazza Garibaldi e via dell'Università. Il rapinatore, un giovane magrebino, minaccia la donna con un coltello e poi fugge a piedi.
29 AGOSTO
Il conducente di un autobus viene pestato da un ragazzo senegalese nel terminal delle corriere dietro la stazione. Il mezzo pubblico viene circondato da un gruppo di stranieri di colore, inferociti perché sostengono che l'autista ha tentato di investirli.
2 SETTEMBRE
1. In via Bixio, in pieno giorno, una violenta rissa fra stranieri davanti a un market etnico finisce per coinvolgere anche alcuni passanti: una donna in bicicletta viene travolta e cade a terra e un passante che cerca di chiamare la polizia rimedia una sfilza di pugni.
2. Una 44enne che sta portando a spasso il cane nell'area verde fra via Bologna e via Verona viene aggredita e picchiata da tre nordafricani, che tentano di usarle violenza. Viene salvata dal marito, che abita lì vicino e che accorre sentendo le urla.
3. Due fidanzati 23enni vengono rapinati e malmenati da tre stranieri in piazza Duomo. All'arrivo della polizia, due vengono presi: si tratta di un algerino e di una marocchina.
5 SETTEMBRE
Un cuoco pachistano di 43 anni viene picchiato e rapinato da due giovani nigeriani all'interno della stazione ferroviaria.
6 SETTEMBRE
In via Venezia un pusher brasiliano si mostra nudo davanti a una 40enne che sta facendo footing, poi fugge in bici ma viene rintracciato più tardi dalla polizia con addosso vari etti di droga.
8 SETTEMBRE
In piazzale Lubiana un gioielliere appena uscito da una pizzeria viene picchiato e rapinato da tre balordi mentre sta raggiungendo la sua macchina. Gli sottraggono il Rolex da 10mila euro e fuggono.
11 SETTEMBRE
Un nigeriano di 39 anni in bicicletta, fermato dai carabinieri per un controllo a Vicofertile, dà in escandescenze e aggredisce i militari quando questi gli chiedono di seguirlo in caserma perché privo di documenti.
13 SETTEMBRE
In via Monte Altissimo, di fianco alla stazione, un parmigiano di 35 anni che sta tornando a casa a piedi viene aggredito e rapinato da un giovane di colore, che prima gli chiede qualche spicciolo e poi gli salta addosso.
14 SETTEMBRE
In via Mazzini uno straniero viene aggredito e colpito con un coltello da un 42enne italiano pluripregiudicato che l'ha avvicinato per chiedergli dei soldi.
18 SETTEMBRE
Due cameriere della pizzeria Orfeo e un loro amico, appena usciti dal locale di via Carducci, vengono rapinati da due giovani stranieri di colore armati di coltello, che poi fuggono in bici. Inseguiti da una delle vittime, cercano di colpirla con il coltello. Uno dei due, un pericoloso 28enne nigeriano, sarà arrestato dai carabinieri a fine ottobre.
19 SETTEMBRE
1. In via Federico II, alla Crocetta, un commerciante vede un uomo e una donna (probabilmente dell'est) che stanno rompendo i finestrini di alcune auto e interviene per bloccarli, ma viene aggredito e picchiato.
2. In via Emilia Ovest tre malviventi si spacciano per poliziotti e rapinano cinque prostitute, picchiandole e facendosi consegnare le loro borsette.
21 SETTEMBRE
Due giovani incappucciati e armati di coltello rapinano la farmacia di via Trieste e dopo avere minacciati i titolari fuggono in bicicletta.
26 SETTEMBRE
Una 73enne viene scippata e gettata a terra da un uomo a piedi in via Abbeveratoia, di fronte all'ospedale: il malvivente fugge a mani vuote.
27 SETTEMBRE
Un clandestino 40enne della Sierra Leone aggredisce e tenta di rapinare due ragazzi immigrati in via Baganzola, ma viene bloccato dalla polizia.
6 OTTOBRE
Un senegalese di 27 anni tenta di uscire da un supermercato di via Garibaldi senza pagare la spesa, ma viene bloccato da un ragazzo di colore fuori dal negozio. Ne nasce una violenta colluttazione, fino all'arrivo della polizia.
7 OTTOBRE
Uno studente ucraino 29enne viene aggredito e picchiato da tre giovani di colore mentre si trova con un'amica al Parco Ducale. La ragazza si vede puntare un coltello alla gola, mentre il giovane, che prova a ribellarsi, viene pestato a sangue. Uno degli aggressori, un 28enne nigeriano, sarà arrestato dai carabinieri a fine ottobre: è lo stesso della rapina davanti alla pizzeria Orfeo del 18 settembre.
11 OTTOBRE
Un pusher nigeriano di 22 anni aggredisce un carabiniere in motocicletta che tenta di fermarlo mentre sta spacciando fra via Trento e via Monte Altissimo.
12 OTTOBRE
In via Rastelli, nel quartiere San Leonardo, un tunisino di 35 anni ubriaco cerca di stuprare in un parcheggio l'ex compagna, una parmigiana di 40 anni, che si salva solo grazie all'intervento di due ragazze di passaggio.
13 OTTOBRE
1. Un ventenne e un quarantenne campano armati di cutter rapinano la Credem di via Trento. Ma le casse temporizzate mandano in fumo il colpo e i due fuggono: verranno intercettati dai carabinieri.
2. Un tunisino 30enne pluripregiudicato aggredisce in via Corso Corsi i carabinieri intervenuti per sedare una rissa scoppiata per questioni di droga fra l'uomo, un altro connazionale e la convivente parmigiana.
3. Un'avance di troppo nei confronti di una ragazza provoca una rissa davanti a un bar all'arco di San Lazzaro fra un gruppo di moldavi e uno di albanesi. Oltre alle botte, partono anche alcuni colpi di pistola. Panico fra i presenti.
15 OTTOBRE
Una quarantenne parmigiana, di ritorno dalla partita al Tardini, viene aggredita al parco Bizzozero da cinque tifosi del Pescara, che la prendono a pugni e tentano di rapinarla.
18 OTTOBRE
Una donna di 83 anni viene aggredita da tre balordi nel cortile di casa, in via Muzzi nella zona di via Toscana: i malviventi la gettano a terra e le strappano la catenina.
20 OTTOBRE
In via Ospizi civili un parmigiano che sta uscendo di casa trova nell'androne del palazzo uno sconosciuto nascosto dietro una colonna, ma quando gli chiede cosa faccia lì, viene minacciato di morte e inseguito con un coltello.
25 OTTOBRE
1. Un italiano a volto coperto e armato di pistola fa irruzione nella farmacia di via Bucci, nel quartiere Pablo, arraffa il denaro nella cassa e fugge a piedi.
2. Un pensionato di 67 anni appena sceso dal treno viene buttato a terra da un rapinatore e derubato da un complice. I due fuggono, ma uno dei due, un 30enne italiano di origini marocchine, viene individuato poco dopo dai carabinieri: cerca di sottrarre la pistola a un militare e di colpirlo con un coltello, ma viene immobilizzato.
3. Un 39enne bolognese che aspetta un treno in stazione viene preso a pugni da un rapinatore 23enne della Guinea e minacciato con un taglierino. Il malvivente fugge con il denaro, ma viene acciuffato poco dopo dai carabinieri.
31 OTTOBRE
1. Un commando di otto persone armate di pistola rapina la filiale di Banca Monte di via San Leonardo: alcuni banditi sbucano dal pavimento dopo essere passati per le fogne. Quindici le persone tenute in ostaggio e minacciate per circa un'ora e mezza, 300mila euro il bottino.
2. A metà pomeriggio una donna sessantenne viene rapinata nell'androne del palazzo in cui abita in via Ronchini, in pieno centro: un giovane le piomba addosso, probabilmente dopo averla seguita, la getta a terra e le strappa la collanina.
3. Negli ultimi giorni di ottobre almeno una decina di persone vengono aggredite e prese a pugni da un picchiatore seriale che indossa una maschera di Halloween.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • xxl

    07 Novembre @ 12.02

    Chi parlava di percezione dovrebbe fare la valigia e cambiare paese. Prefetti e compagnia bella dovrebbero vergognarsi vedendo questa lista e dimettersi.

    Rispondi

  • matgabil

    07 Novembre @ 00.14

    Ieri la destra si è ripresa la regione Sicilia ma cosa credete che cambierà ? Il problema è che questa è l Italia della politica corrotta e della spartizione delle poltrone fatta di personaggi ridicoli o improponibili di sinistra e di destra che siano.

    Rispondi

  • marco850

    06 Novembre @ 20.47

    E' una vergogna; chiedo alla Redazione che sicuramente lo sa: qual è la percentuale di incremento rispetto a 10 anni fa?

    Rispondi

  • filippo

    06 Novembre @ 19.28

    Bosi ha detto che accogliere anche i clandestini è un VALORE....

    Rispondi

  • simone

    06 Novembre @ 18.29

    Comunque è un modello di cui andar fieri. Ed è esportabile.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero: evitare le doppie imposizioni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: evitare le doppie imposizioni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

CASO CONQUIBUS

Aversa è ai domiciliari, ma alcuni colleghi vorrebbero una sua consulenza

Coldiretti

Morto Ettore Picchi, il «paladino» degli agricoltori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

INTERVISTA

"Sui social parliamo di libri". E l'insegnante di Borgotaro diventa... un cruciverba Video

Intervista a Massimo Beccarelli, insegnante sempre più impegnato con gli hashtag culturali.

Lutto a Ozzano

Muore il giorno dopo il compleanno

SISSA

Tentano la truffa dell'incidente, lei non ci casca

FONTANELLATO

Addio ad Afan de Rivera Costaguti

Si ribalta con l'auto: ferita gravemente una 29enne

CALCIO E TIFO

D'Aversa ha un suo Parma club

colpo

Furto in un bar di Sanguinaro, il ladro striscia (Guarda il video) ma l'allarme suona lo stesso

3commenti

anteprima gazzetta

I ladri non si fermano davanti a nulla: furti "importanti" in città e provincia

2commenti

FIDENZA

Maxi furto all'ospedale di Vaio: rubati macchinari per 300mila euro Video

3commenti

incidente probatorio

Caso Pesci, la giovane che ha denunciato gli abusi sarà interrogata lunedì Video

il caso

Comune, no alla sala civica per Fiore. Forza Nuova: "Abbiamo pagato, faremo l'incontro"

2commenti

ECONOMIA

Piano 2020: il Gruppo Custom cresce e investe a Parma Videointervista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'esempio di Ilaria Cucchi Donna ostinata sorella di tutti

di Filiberto Molossi

4commenti

HI-TECH

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

di Riccardo Anselmi

ITALIA/MONDO

napoli

Si candida (alleandosi) con Salvini: calciatrice fuori squadra

2commenti

frontiera "calda"

Migranti scaricati al confine italiano da un furgone della gendarmerie francese

1commento

SPORT

TIFOSI

Inaugurato il Parma Club "Roberto D'Aversa" in via Mantova

mondiali pallavolo

Decima vittoria consecutiva per le azzurre: battuto il Giappone, Italia in semifinale

SOCIETA'

MUSICA

I Foo Fighters fanno salire il piccolo fan sul palco. Lui suona i Metallica e stupisce tutti

LONDRA

Meghan e Harry aspettano un figlio. Nome già quotato dai bookmaker: Diana in testa

1commento

MOTORI

MOTO

Comparativa maxi enduro 21″ – Honda Africa Twin

GLAMOUR

Lapo Elkann firma Renault Captur Tokyo Edition