15°

25°

SERIE B

Calaiò, solitario e insostituibile

Calaiò, solitario e insostituibile
Ricevi gratis le news
4

Attacca e difende, corre come un matto nonostante i suoi 35 anni: alternative per ora non ce ne sono, soprattutto dopo l'infortunio di Ceravolo che ha tolto molte opzioni alla fase offensiva crociata...

Il Parma ha giocato tredici gare in campionato: Emanuele Calaiò, con i suoi 35 anni (ben portati bisogna dire) sul groppone, ne ha giocate 9 da titolare, in 2 (Palermo e Pescara) è stato sostituito nel finale e in altre 2 è entrato dalla panchina (Empoli ed Entella). Un «sempreverde» praticamente «sempreincampo». In queste tredici gare Calaiò ha segnato tre reti di cui due su rigore: stesso bottino per Lucarelli e Insigne.

Molto gioco pochi gol

E la gara di sabato, a Frosinone, ha riproposto un vecchio problema. Il Parma ha creato gioco e superiorità per una buona ora ma non è riuscito a creare più di tre o quattro nitide occasioni da gol. E di queste non ne ha trasformato nemmeno una. Sino ad ora i crociati hanno segnato sedici gol, sette dei difensori ed una autorete a favore. Sono numeri che rispecchiano le difficoltà offensive. Alle quali però fanno da contraltare una serie di esecuzioni perfette da calci piazzati, trasformate in gol. Attenzione però: gli avversari iniziano a conoscere queste peculiarità offensive da calcio da fermo del Parma. Ed utilizzano tutte le armi per evitarli, soprattutto con trattenute e spinte che raramente l'arbitro vede e quindi sanziona. In almeno tre occasioni a Frosinone nette le trattenute ai danni dei giocatori crociati al limite dell'area, netti i blocchi tipo basket e mai la terna arbitrale se ne è avveduta. Bisogna tenere conto anche di questi aspetti (purtroppo vien da dire) quando si fanno scelte offensive.

Calaiò a tutta corsa

E il 4-3-3 del Parma (come accade in tutte le squadre che utilizzano questo sistema di gioco) prevede un impegno difensivo importante delle punte. Non è un caso se i giocatori più sostituiti sono gli esterni d'attacco. D'Aversa ha provato a spostare, in avanti, durante la fase offensiva, Insigne più vicino a Calaiò. I risultati migliori si sono visti certamente a Foggia dove i due hanno disputato, insieme ai compagni, la gara «perfetta». Laddove da oltre un anno la formazione di casa non veniva sconfitta tra le mura amiche. E Calaiò spesso è chiamato a ripiegare all'indietro, a fare come si dice in questi casi, il primo difensore. Ed è inevitabile che poi, sottoporta, possa anche perdere di lucidità. Insomma, solitario e insostituibile. E senza alternative. Perché il Parma aveva scelto un giocatore come Ceravolo, per variare composizione ma anche caratteristiche dell'attacco. Poi è accaduto quel che è accaduto. E alla fine, di certo, c'è che Ceravolo sarà fuori sino all'anno prossimo, anche se per ora non sono stati annunciati i tempi di recupero. Ma la letteratura su queste casistiche parla di uno stop di almeno tre mesi.

Mercato? No, grazie

In molti chiedono a gran voce un ritorno sul mercato del Parma. Difficile se si pensa a un giocatore svincolato: poche scelte e iter molto complicato. Inoltre sarebbe un delegittimare i possibili sostituti di Calaiò in rosa, sarebbe una pezza che difficilmente tapperà questa falla. Senza dimenticare che il campionato rimane fermo per tre settimane a gennaio. Quando si riapriranno le trattative, nel cosiddetto mercato di riparazione. E chissà che allora non sia più vicina la «riparazione» di Ceravolo. Di certo non si capisce, ad oggi, come si possa sostituire un giocatore come Calaiò, che corre, lotta e fa a sportellate, sempre e comunque. Solitario e insostituibile.

Scegli il più grande bomber della storia del Parma CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio

    06 Novembre @ 12.49

    gioger@alice.it

    Sono d'accordo al 100%: è veramente ammirevole questo ragazzo che dà tutto quello che può e che riesce, tornando anche in difesa quando serve. Qualche errore in fase di conclusione è comprensibile, ma quello che sta dando e che ha già dato alla causa del Parma merita un applauso. E poi diciamolo, il centrocampo finora non è che abbia aiutato più di tanto le punte: è poco intraprendente, poco brillante e con poche idee, tendenzialmente più portato al passaggio indietro piuttosto che in avanti. Quindi non resta che dire: grazie Emanuele per quello che hai fatto e per quello che farai per la maglia crociata.

    Rispondi

  • Michela

    06 Novembre @ 08.05

    Mirko Vucinic potrebbe essere l'alternativa?...........è pure svincolato.

    Rispondi

    • DAVIDE

      06 Novembre @ 11.37

      Io non escluderei anche Milena Vukotic.......gioca meglio !!!

      Rispondi

      • Michela

        06 Novembre @ 14.35

        ahahahahahahahahahahahahahahaha...SEI SIMPATICO

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Fritelli esulta alla notizia della vittoria

Ballottaggi

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Chiusi i seggi a Salso. Affluenza in calo: ha votato il 49,6% dei salsesi

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

1commento

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse