20°

32°

FONTEVIVO

Scontro frontale tra un'auto e una Vespa: muore 15enne

Scontro frontale tra un'auto e una Vespa: muore 15enne
Ricevi gratis le news
2

Tragedia ieri sera a Fontevivo: a perdere la vita il 15enne Mattia Carra. Un frontale violentissimo tra la sua Vespa e una Fiat Punto bianca, alla cui guida c'era un 21enne che si stava dirigendo nella parte opposta, verso Fontanellato. Il 15enne per l'urto è volato per diversi metri nel prato, che fiancheggia la strada. Le sue condizioni sono subito sembrate disperate ai medici del 118 e inutili sono stati i tentativi di rianimarlo e inutile è stata la corsa in ospedale: Mattia Carra è deceduto poco dopo a Vaio. La tragedia è accaduta intorno alle 18,40, sulla Provinciale che da Fontevivo porta a Fontanellato, all'altezza dell'incrocio con strada Mortuzzi.

Mara Varoli

E' morto praticamente sul colpo, mentre stava rientrando a casa con la sua Vespa. Mattia Carra di soli 15 anni, lo sguardo ancora bambino e tanti sogni da realizzare con lo studio, ha perso la vita ieri sera in un terribile incidente a pochi passi dal suo paese, Fontevivo, che ora è sotto choc.

La morte a Vaio

Mattia era in mezzo alla foschia di ieri, quando alla guida del suo inseparabile due ruote è stato investito da un'auto: un frontale violentissimo, tant'è che il 15enne per l'urto è volato per diversi metri nel prato, che fiancheggia la strada. Le sue condizioni erano subito sembrate disperate ai medici del 118 e inutili sono stati i tentativi di rianimarlo e inutile è stata la corsa in ospedale: Mattia Carra è deceduto poco dopo a Vaio. Un'altra vita spezzata, una giovane vita ingoiata dalla strada.

Il frontale

La tragedia è accaduta intorno alle 18,40, sulla Provinciale che da Fontevivo porta a Fontanellato, all'altezza dell'incrocio con strada Mortuzzi.

Il «piccolo» Mattia Carra stava viaggiando sulla sua Vespa 50 gialla in direzione di Fontevivo, quando inspiegabilmente e per cause che sono ancora in via di accertamento, si è scontrato con un'automobile, una Fiat Punto bianca, alla cui guida c'era un 21enne, che si stava dirigendo nella parte opposta, verso Fontanellato.

Lo schianto è stato talmente violento che il quindicenne è sbalzato per diversi metri ed è finito nel prato.

L'arrivo dei soccorsi

Il 21enne ha subito allertato i soccorsi: sul posto sono arrivati gli uomini del 118 con l'automedica da Fidenza e l'ambulanza della Croce rossa di Pontetaro, insieme ai vigili del fuoco di Fidenza e ai carabinieri di Fontanellato.

Le condizioni del ragazzo erano gravissime e incessanti sono stati i tentativi per rianimarlo. Poi la corsa all'ospedale di Vaio, dove il 15enne purtroppo non ce l'ha fatta: la salma è a disposizione del magistrato, che valuterà l'ipotesi di omicidio stradale, se eventualmente ci saranno i presupposti. Saranno comunque i carabinieri che dovranno ricostruire la complicata dinamica del frontale.

Il paese di Fontevivo

Una tragedia nella tragedia: Mattia Carra viveva a Fontevivo con i genitori e il fratello, che proprio ieri ha compiuto 18 anni: anche l'investitore, il 21enne che era alla guida della Punto bianca, abita a Fontevivo.

Due famiglie conosciute e che a loro volta si conoscono bene e che ora, all'improvviso con questo schianto, terribile come un incubo, sono legate dalla morte di uno studente di 15 anni.

Studente all'alberghiero

Mattia, infatti, frequentava l'istituto alberghiero di Salsomaggiore, il Magnaghi, ed evidentemente pur essendo così giovane aveva già le idee chiare sul suo futuro e su cosa avrebbe voluto fare da grande.

Come il padre poi aveva una grande passione: quella per le Vespe.

Il sindaco Fiazza

Anche il sindaco di Fontevivo Tommaso Fiazza è molto provato dalla drammatica notizia. E raggiunto al telefono, parla con un filo di voce: «Una vera tragedia per tutti noi - ha detto il primo cittadino -, in cui sono coinvolte due famiglie molto conosciute e stimate. E' una disgrazia per tutta la comunità. Una disgrazia che sarà difficile da affrontare. Nel nostro paese tutti si conoscono, i giovani poi si conoscono molto bene: sono cresciuti tutti insieme. E Mattia era uno di loro, uno di noi».

Gli amici di Mattia

Ieri sera, infatti, appena si è diffusa la notizia dell'incidente sono tanti i giovani di Fontevivo che hanno raggiunto il luogo dello scontro sulla Provinciale per Busseto.

Amici che poi in gruppo si sono diretti all'ospedale di Vaio, per rimanere vicino a Mattia e ai suoi famigliari, al padre, imprenditore edile, alla mamma e al fratello, in questo doloroso momento. Che purtroppo non finirà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    13 Novembre @ 17.58

    Troppo dolore ! Che tragedia incommentabile ! Un abbraccio a genitori e famiglia.

    Rispondi

  • Gio

    13 Novembre @ 12.16

    Giorgio R.

    Disgrazia immane tragedia RIP

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giacomo e Serena: matrimonio in Comune con la "benedizione"... di Pupi Avati

PARMA

Giacomo e Serena: matrimonio in Comune con la "benedizione"... di Pupi Avati Foto

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Chiara Francini

Chiara Francini

30 GIUGNO

"Mia madre non lo deve sapere": Chiara Francini presenta il suo libro a Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

Incidente mortale in A15

Foto d'archivio dal sito di Autocisa

AUTOSTRADE

Incidente mortale in Autocisa: operaio travolto e ucciso da un camion

1commento

caso whatsapp

"Pippein", "cazzein" ecco i tre messaggi di Calaiò. Esperto: "accuse deboli" Video

1commento

caso whatsapp

Ceravolo: "Accuse diffamanti: il Parma non perderà la A per un pippein"

La solidarietà del sindaco Pizzarotti: "Sto con il Parma senza se e senza ma"

6commenti

ASSEMBLEA UPI

Figna: "Economia dinamica, ottimismo per il futuro". Annalisa Sassi alla presidenza

Si svolge l'assemblea degli industriali al «Paganini». Il presidente uscente ricorda Loris Borghi: "Ha dato forte impulso all'attività dell'Ateneo e alla collaborazione con le imprese".

SQUADRA MOBILE

Il market dei pusher in un appartamento di via Buffolara: due arresti, sequestrati 21mila euro Video

3commenti

Schianto

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Monticelli

Truffa dello specchietto: nomade denunciato

1commento

CALCIO

Asprilla, in campo per beneficenza, selfie (con Apolloni e Balestrazzi) per amicizia

Lutto

Addio a Lino Morini, imprenditore nell'edilizia

BARDI

Le Poste risarciranno gli eredi dei derubati

1commento

PARMA

Incidente tra via Fleming e via Fermi, disagi al traffico

Auto in un fosso a Bezze di Torrile: un ferito

Disagi

Via Avogadro: dopo i ripetitori, ora anche il rumore

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

INTERVISTA

Le Moli e «Molto rumore per nulla»

IL CASO

Sala, piazza Gramsci non cambia nome

CARABINIERI

Traversetolo: «fumo» al parco, ragazzi nei guai

Droga, nuovo giro di vite

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trump, i pianti dei bambini e il cinismo della politica

di Domenico Cacopardo

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

CAMPANIA

Lucravano sull'accoglienza dei migranti: 5 arresti a Benevento

6commenti

SALUTE

Il Consiglio superiore della Sanità chiede lo stop alla vendita della "cannabis light"

1commento

SPORT

serie B

Palermo, macchè gol e tifo: la promozione (finale) potrebbe arrivare dal tribunale

CALCIO

Nainggolan è un giocatore dell'Inter: 23,5 milioni più Santon e Zaniolo

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità