13°

26°

IL CASO

Scomparsa di Florentina, nuovi dettagli agghiaccianti

Scomparsa di Florentina, nuovi dettagli agghiaccianti
Ricevi gratis le news
1

Tanti indizi e diverse piste ancora da approfondire per chiarire il giallo della scomparsa di Florentina: gli avvocati della madre e della sorella della donna hanno presentato opposizione alla richiesta d'archiviazione delle accuse contro Paolo Devincenzi, indagato per omicidio e occultamento di cadavere. Ed emergono nuovi dettagli agghiaccianti: leggi i dettagli

Georgia Azzali

Il compagno, Paolo Devincenzi. Un passato che forse non è mai passato del tutto. E i contatti con i connazionali. Troppe domande senza risposta, in un puzzle di indizi che potrebbe essere costruito per raccontare la storia di Florentina Nitescu, la donna romena scomparsa dalla casa di Albareto nella notte tra il 24 e il 25 gennaio 2013. Sul registro degli indagati compare solo Devincenzi, accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere, il sospettato numero uno che però tra poco potrebbe uscire di scena. Il pm Giuseppe Amara, dopo anni di indagini portate avanti dai carabinieri, ha chiesto l'archiviazione della sua posizione, ma la difesa della madre e della sorella di Florentina chiede che si continui a indagare. L'avevano preannunciata, appena depositata la richiesta d'archiviazione, e ora gli avvocati Giovanna Cavaciuti e Maria Elena Concarotti hanno presentato l'istanza di opposizione. Toccherà al gip Sara Micucci decidere, ed è probabile che servano settimane prima di sciogliere la riserva.

Una dietro l'altra, la difesa della madre e della sorella di Florentina mettono in fila le contraddizioni di Devincenzi: lui, impresario di pompe funebri, che racconta di aver visto quella notte la compagna uscire di casa dopo un litigio e parla anche di due precedenti allontanamenti. Ma sul secondo episodio, peraltro già sconfessato dalle indagini, «non vi è riscontro - si legge nell'atto di opposizione - dato che le indagini sui tabulati hanno evidenziato che nel periodo da lui indicato il cellulare della compagna agganciava sempre la stessa cella dell'abitazione». Dichiarazioni che Devincenzi, secondo gli inquirenti, avrebbe fatto per precostituirsi un alibi in modo che la scomparsa di Florentina, 33 anni, sembrasse un fatto «normale» e soprattutto per giustificare i cinque giorni lasciati passare prima di fare denuncia ai carabinieri.

Anomalie. Punti oscuri mai chiariti, secondo gli avvocati Cavaciuti e Concarotti. Come ciò che accade il giorno dopo la sparizione della donna: nella notte tra il 26 e il 27 gennaio Devincenzi lascia a dormire il figlio, che allora non aveva ancora compiuto 2 anni, a casa della nonna, come lei stessa riferisce ai carabinieri. Perché? E soprattutto - scrivono i difensori nell'istanza di opposizione - «non è dato sapere che cosa abbia fatto quella notte, così a ridosso di un evento tragico quale la scomparsa della propria compagna di vita».

Poi, un paio di mesi dopo Devincenzi e Marinel, il fratello della compagna scomparsa, partono per la Romania: si presentano dagli inquilini, che occupano un appartamento a Bucarest di proprietà di Florentina, e intimano loro di andarsene perché ormai la casa è diventa loro. E' ciò che racconta agli investigatori Valentina, la sorella di Florentina. E la circostanza - sottolineano le avvocate nell'atto - è «a dir poco agghiacciante». «Anche riguardo ai rapporti col fratello della scomparsa - aggiungono i legali - è ricorrente negli atti di indagine, e comprovato, il fatto che l'odierno indagato (Devincenzi, ndr) lo "foraggiasse" mandandogli soldi e ospitandolo in casa sua immediatamente dopo la scomparsa e anche dopo». Allo stesso tempo, Florentina si sentiva «sfruttata» dal compagno, a cui avrebbe dato denaro per sostenere le sue attività.

E quei 13 rifornimenti di carburante che Devincenzi fa tra il 24 e il 27 gennaio? 753 litri prelevati nei giorni a cavallo della sparizione di Florentina. Un fatto balzato subito all'attenzione degli inquirenti, ma che dovrebbe essere ulteriormente approfondito, secondo gli avvocati. Così come si dovrebbe scavare ancora sulle affermazioni di Giuseppina Lugari, la donna condannata per l'omicidio preterintenzionale del pensionato Giuseppe Berni, ucciso da un mix letale di farmaci nel 2013, nella sua casa di Monticelli di Borgotaro. Sentita dai carabinieri nel giugno del 2014, la Lugari aveva raccontato di aver saputo da un certo Ravan che Florentina era morta: un uomo dell'Est Europa, che avrebbe incontrato alla Caritas, ma che non è mai stato rintracciato. Pura fantasia o realtà? Durante le indagini quella pista si è sfaldata, però bisognerebbe riprovarci, secondo gli avvocati, risentendo la Lugari e tentando di rintracciare Ravan.

Una traccia che potrebbe portare anche in altre direzioni. Perché se è vero che Devincenzi è l'unico finito sotto inchiesta, altri sentieri potrebbero ancora essere percorsi, partendo dal passato di Florentina. Lei che aveva lasciato il suo lavoro di ballerina nei night per andare a vivere con Devincenzi: una nuova casa e poi la scelta di avere un figlio. Ma forse qualcuno di quel vecchio mondo si sentiva ancora con Florentina, tanto che gli avvocati Cavaciuti e Concarotti chiedono che vengano verificati i contatti che teneva con gli ex clienti.

E poi quel messaggio. Quell'ultimo sms che arriva da un'utenza romena sul telefonino di Florentina 25 minuti dopo la mezzanotte del 25 gennaio, la notte della scomparsa. La procura aveva fatto una rogatoria nel Paese dell'Est per capire da dove fosse partito quel messaggio. Ma nessun nome è emerso, perché il numero era di una carta prepagata. Gli avvocati della madre e della sorella di Florentina chiedono che si facciano ulteriori approfondimenti.

E la difesa di Devincenzi? «Ci aspettavamo l'istanza di opposizione, ma - commenta l'avvocato Sandro Milani - non mi pare ci siano elementi nuovi che possano portare a una prosecuzione dell'inchiesta. Le indagini sono state molto accurate e approfondite, e di questo va dato atto alla procura».

Eppure, secondo la difesa dei familiari di Florentina, tutta quella marea di indizi non può cadere nel vuoto. Non semplici suggestioni, ma fili da intrecciare per sciogliere un mistero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    14 Novembre @ 17.32

    Effettivamente, non capisco proprio come si possa archiviare un fatto del genere, quando basterebbe tenere d'occhio, costantemente, l'unica persona indagata, nell'attesa che faccia un passo falso.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Chiara Francini

Chiara Francini

30 GIUGNO

"Mia madre non lo deve sapere": Chiara Francini presenta il suo libro a Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Cartoni che passione! Scegli il miglior cartone animato degli anni '80 e '90

Lealtrenotizie

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

Tragedia in A15

Angelo, 24 anni, è morto travolto da un camion davanti al padre

2commenti

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

10commenti

L'evento dell'anno

Ennio Morricone incanta Parma e la Cittadella Gallery

1commento

L'INTERVISTA

Malmesi: «Faremo la A»

3commenti

Il presidente Upi

Annalisa Sassi: «Legame col territorio sempre più forte»

NOCETO

Matilde, la youtuber che insegna ad amare i libri

METEO

Maltempo: forti temporali (e calo delle temperature) in arrivo al Nord

TIZZANO

Restituito al proprietario il Ciao rubato 31 anni fa

Dramma

Superchi, il dolore dell'amico medico: «Se n'è andato un combattente»

operazione nostalgia

Le leggende del Parma in campo (domani) al Tardini

COLLECCHIO

Adriano, modello per Dolce & Gabbana

AUTOSTRADE

Incidente mortale in Autocisa: operaio travolto e ucciso da un camion

2commenti

caso whatsapp

"Pippein", "cazzein" ecco i tre messaggi di Calaiò. Esperto: "accuse deboli" Video

8commenti

caso whatsapp

Ceravolo: "Accuse infamanti: il Parma non perderà la A per un pippein"

La solidarietà del sindaco Pizzarotti: "Sto con il Parma senza se e senza ma"

9commenti

industriali

La Sassi nuovo presidente Upi: obiettivo "innovazione e crescita" Video

L'ex presidente Figna: "Il mio un bilancio positivo: imprese in crescita"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Rimini

Molestava e palpeggiava le ragazzine sul bus: arrestato autista

paura

Terremoto di magnitudo 2.8 vicino Amatrice

SPORT

mondiali

Caos Argentina, il ct Sampaoli: "Colpa mia". I giocatori: "Cacciatelo ora"

RUSSIA 2018

Disastro Argentina: perde con la Croazia ed è quasi fuori

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa