-2°

10°

IMPRESE

Davines compie 35 anni e cambia sede

Davines compie 35 anni e cambia sede
Ricevi gratis le news
0

Il 2018 è un anno importante per Davines. Intervista al presidente Davide Bollati

PATRIZIA GINEPRI

Nel 2018 Davines compie 35 anni, un anniversario che coincide con il trasferimento dell'azienda parmigiana leader nel settore della cosmetica, nella nuova sede firmata dagli architetti Matteo Thun e Luca Colombo e ribattezzata «la Casa della Bellezza Sostenibile». Facciamo il punto con il presidente del gruppo Davide Bollati.

E' un anno importante per Davines. Iniziamo dalla nuova sede

Il Davines Village diventa realtà. Tra un paio di mesi inizieranno gli eventi previsti per l'inaugurazione della nostra nuova casa. E' la materializzazione di una filosofia aziendale improntata a un nuovo modello di economia, più partecipativa. E' un luogo che esprime i valori in cui l'azienda crede: l’equilibrio tra etica ed estetica, un rapporto virtuoso tra uomo e ambiente e un approccio umanistico al business con l’obiettivo di creare impatto positivo sui territori e le comunità con cui entriamo in contatto, sia a livello locale che internazionale, partendo da Parma.

Quali sono gli aspetti che lo caratterizzano?

Il Village è uno spazio architettato e pensato per la community Davines che ha l'unicità di essere un luogo di comunità, dove non esistono solo logiche strettamente economiche ma la possibilità di spendere pezzi di buona vita mentre si lavora. La nostra filosofia aziendale é improntata al rappresentare il migliore dei mondi possibili.

Quali sono gli eventi in programma?

Nell'ultimo weekend di maggio ospiteremo 3.500 professionisti della bellezza, acconciatori da 80 diversi paesi che verranno a celebrare l'apertura del Village. Successivamente nel corso dell’anno avremo l'apertura ufficiale della sede. Saranno presenti anche alcuni rappresentanti del governo del Bhutan, il paese dove il Pil è stato sostituito con il Fil, l'indice di Felicità Interna Lorda.

Il 2018 sancisce anche un impegno straordinario sul territorio

Davines quest'anno ha scelto di impegnarsi come mai aveva fatto in città. Per una serie di motivi: l'inaugurazione dello stabilimento, la nomina della città a capitale della cultura, che da qui al 2020 prelude anni di progettualità positiva. Da quando siamo diventati una B Corp abbiamo adottato il principio della interdipendenza che sancisce una interconnessione forte tra ogni impresa e il suo territorio, il personale, i fornitori e i clienti: un approccio comprensivo di tutti i vari stakeholders aziendali.

Questo si allinea perfettamente con la scelta di aderire a «Parma io ci sto!».

Mi piacerebbe che le imprese del territorio di Parma non si limitassero ad esprimere esercizi contabili più o meno virtuosi sul territorio ma che ci mettessero anche tanto cuore e generosità a favore dello stesso, che non vuole necessariamente dire solo denaro. In parte questo fenomeno sta già succedendo, anche grazie a “Parma io ci sto!”, con spirito di squadra anche fra pubblico e privato che a mio parere, nel mondo che piace a me, dovrebbero sempre avere interessi convergenti e non divergenti. Ne è un esempio la mostra «Il Terzo Giorno» che verrà inaugurata a Palazzo del Governatore, fortemente sostenuta anche dal Comune di Parma.

Lei parla di rinascimento estetico. La nuova «casa» sarà il punto di partenza per arrivare dove?

Siamo partiti, nel 2005, dalla Carta Etica aziendale di ispirazione olivettiana, siamo diventati una B Corp nel 2016, cioè un’azienda che usa il business per generare una forza positiva per la società. Vogliamo continuare a lavorare per consolidare la nostra posizione di riferimento internazionale nella bellezza sostenibile attraverso i nostri prodotti e le nostre attività valoriali.

Quali sono gli obiettivi di crescita di Davines?

Quest'anno vorremmo superare i 140 milioni di fatturato. Come azienda cresciamo in media tra il 10 e il 20% ogni anno, crediamo che questa velocità di crociera sia giusta per uno sviluppo organico e coerente con i nostri valori e non fine a sé stesso. Per quanto riguarda il nostro business, l'85% del nostro fatturato è in Europa occidentale, America del Nord e Scandinavia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Emma e il post sessista,"Non saro' mai come chi mi ha offesa"

ancona

Emma dopo gli insulti sessisti, in lacrime sul palco: "Non odierò come voi" Video

La vera festa é sempre in cucina Federer e Oldani Scaldano il party nel nuovo spot Barilla con una travolgente “spaghettata” improvvisata

Gusto

Federer-Oldani (e la Shiffrin): quando una spaghettata accende la festa (Nuovo spot Barilla) Video

Porno online nel mirino degli hacker: raddoppiano gli utenti sotto attacco

INTERNET

Porno online nel mirino degli hacker: raddoppiano gli utenti sotto attacco

Notiziepiùlette

"Mulino di casa Sforza" Tanta tecnica e ottima qualità in cucina

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

Lealtrenotizie

L'ex sindaco di Polesine Zibello Censi lascia i domiciliari

Bassa

Revocati i domiciliari all'ex sindaco di Polesine Zibello Censi Video

CARABINIERI

Controlli con 100 carabinieri, due arresti. Inseguimento nella Bassa: recuperato fuoristrada rubato Video

1commento

Domani

Parma-Napoli, al Tardini si entra solo con il "segnaposto" - Video

1commento

gazzareporter

C'è da pulire il parcheggio? Qualcuno "ci mette" l'aspirapolvere ma non la civiltà

GAZZAREPORTER

Camioncino in fiamme: traffico in tilt in via Emilio Lepido e tangenziale nord in tarda mattinata Foto

Code anche in via Emilia Est dopo le 11

Baganzolino

Incendio in strada Moletolo tetto semidistrutto: soccorsa una donna - Le foto

INCIDENTE MORTALE

Parmigiano investito in A22 dopo il maxi-incidente: due indagati per omicidio stradale Foto

Il numero degli indagati sembra destinato ad aumentare: sulle due carreggiate sono avvenuti 22 incidenti

Alpe di Succiso

Abbattuta la croce del monte Casarola con un seghetto

INCIDENTE

Non ce l'ha fatta il maresciallo Gildo Marioni

VARCHI

Benassi: «Basta auto per accedere in centro»

Lunedì entreranno in funzione le telecamere che sorveglieranno l'isola ambientale di borgo Giacomo Tommasini e di via Nazario Sauro

13commenti

agenda weekend

Il cibo degli dei in piazza Garibaldi. Ma non solo cioccolata a Parma e provincia

PARMA

Nigeriano fugge dalla polizia: un passante interviene e lo fa cadere

Denunciato un romeno trovato grazie al sistema elettronico X-Law

2commenti

POLITICA

Italia in Comune: "Pronti ad allargarci a forze europeiste e progressiste"

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha partecipato alla convention «Onda Verde e Civica» a Roma

1commento

Stalking

Perseguita l'amante del marito: condannata

IMPRESE

Made in Fidenza le luci della Tour Eiffel

PARMA

Chiusi per vento Parco Ducale e Cittadella

Malumori fra i cittadini fatti uscire per la chiusura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il mondo come vorremmo che fosse e come invece è

di Michele Brambilla

NOVITA'

"Breaking News": ora puoi riceverle anche via WhatsApp. Ecco come Video

ITALIA/MONDO

CINEMA

E' morto il regista Stanley Donen, il re dei musical

aeronautica

"Spettacolare" soccorso di un ferito sull'Isola di Ponza

SPORT

serie A

Il Toro strapazza l'Atalanta e sente il profumo d'Europa - La classifica

Sport Invernali

Sofia Goggia vince la discesa libera di Crans Montana

SOCIETA'

MODENA

Fotografa le atlete nello spogliatoio, denunciato un allenatore

teatro

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" Ecco chi c'era: foto

MOTORI

IL TEST

Ecco la nuova Mazda3. In 5 mosse

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv