Stazione

Lega e Fratelli d'Italia: «Soluzioni drastiche contro il degrado»

Lega e Fratelli d'Italia: «Soluzioni drastiche contro il degrado»
Ricevi gratis le news
21

Dopo l'ennesima violenta rissa in stazione tra fazioni di immigrati, arrivano le reazioni di Lega e Fratelli d'Italia, che accusano il Comune di inerzia e chiedono soluzioni drastiche: «Serve l'esercito per presidiare il territorio».

Per la Lega «la città è in mano alla criminalità, sia organizzata che di strada. Ci siamo lasciati occupare silenziosamente». E per Fratelli d'Italia «si deve aprire una fase di repressione» ed è necessario a questo punto che «il presidio del territorio venga affidato all'esercito in assetto antisommossa».

All'indomani dell'ennesimo episodio di violenza e degrado di cui è stata teatro la zona della stazione ferroviaria (una rissa a suon di bottigliate tra fazioni rivali di immigrati), non hanno tardato ad arrivare le reazioni dei due partiti da sempre particolarmente sensibili al tema della sicurezza.

LEGA

Emiliano Occhi, consigliere comunale e segretario provinciale della Lega, attacca il sindaco Federico Pizzarotti. «Stante la carenza di organico delle forze dell'ordine – sostiene –, il sindaco in questi anni non ha puntato sul potenziamento del corpo di polizia municipale, come stanno facendo, per esempio, i quattro amministratori leghisti in provincia. Anzi, si vanta di non averlo fatto. La mafia nigeriana? “Non è di nostra competenza”, dice l'assessore Casa». Occhi ricorda di avere più volte denunciato il problema in consiglio comunale, «ma Pizzarotti fa spallucce. Noi riteniamo che in questi anni non abbia fatto le dovute pressioni a questore e in particolare al prefetto, che rappresenta il governo. Si è trincerato dietro il “non posso fare nulla” e la situazione è degenerata. Questa a nostro avviso è la sua grande colpa politica sul tema sicurezza». E conclude: «Quando lasci spazi liberi, il nemico li occupa: questo è una delle prime regole della strategia militare. Noi ci siamo lasciati occupare silenziosamente. Ora risalire la china sarà ancora più dura. Questo senza nulla togliere al tema dell'indecente inadeguatezza del nostro sistema normativo e giudiziario, oltre che ai continui provvedimenti svuotacarceri e di depenalizzazione dei reati che maggiormente impattano sulla vita quotidiana».

FRATELLI D'ITALIA

Sulla situazione sicurezza interviene anche Priamo Bocchi di Fratelli d'Italia. «Quelli che “cavallerescamente” si sono affrontati con lanci di bottiglia nei pressi della stazione – osserva – altri non sono che i soliti noti alle forze di polizia e ai bistrattati residenti parmigiani. Chi è passato alle vie di fatto, innescando la furiosa mischia africana in centro cittadino, sono quelli che di fatto presidiano la zona di spaccio della stazione e quelli che, confluendo da via Trento, controllano invece la zona di San Leonardo». Per l'esponente della destra tutto lascia pensare a «un'azione mirata al controllo del territorio, proprio quello che da tempo hanno perso le istituzioni e gli stessi cittadini».

Anche secondo Bocchi questo «ennesimo episodio di ordinaria insicurezza sancisce il fallimento dell'amministrazione cittadina sul tema politico della sicurezza e integrazione». Da qui la proposta drastica: «Ora si deve aprire una fase di repressione delle condotte contra legem e di pulizia del territorio. Auspico che ai tavoli per la sicurezza si arrivi a trovare una sintesi investigativa tra procura e forze di polizia, affinché si inizi a indagare per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti e soprattutto che si agevoli la procedura per la revoca dei permessi di soggiorno e per l espulsione. Le politiche di accoglienza hanno riscosso l’insuccesso alle scorse elezioni e anche Parma ha contribuito ad affossare la tendenza culturale al disarmo ed all'inerzia. È tempo di reagire». r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonella

    20 Marzo @ 09.16

    con un sindaco così cosa si vuol pretendere? non prende nulla sul serio. Sono favorevole alla polizia che presidia la stazione , ma armata e che possa difendersi in caso di aggressione

    Rispondi

  • ANONIMUS

    19 Marzo @ 23.06

    Ha ragione federicot.. basta consolarsi guardando chi sta peggio di noi. La soluzione era cosi semplice... sembrano le soluzioni di pizzarotti.

    Rispondi

  • Svegliati Parma

    19 Marzo @ 20.35

    Ma siamo matti? E dopo come la mettiamo con i "bandierini" dei centri sociali? Rassisti!!!

    Rispondi

  • simone

    19 Marzo @ 17.43

    L'esercito non serve a niente. Occorre cambiare le norme. In Ungheria gli spacciatori sono costretti a lavorare una volta beccati. Asfaltare strade, pulire, zappare, pulire canali. Questo modo di gestire la cosa fa si che ci pensino un pochino di più prima di mettersi a spacciare davanti le scuole elementari dei nostri figli alla mezza. Qui non si fa niente e non si farà nulla. Qui ci sono i boldriniani, le coop, la mangiatoia quindi il buonismo trionferà perché le anime belle dicono che siamo un paese civile e quindi non possiamo imporre di lavorare a questo giovani nigeriani.

    Rispondi

  • ANONIMUS

    19 Marzo @ 16.36

    Va tutto bene.. pizzarotti ritiene molto utile l apertura di una sede della municipale a san leonardo! Se chiede a chi abita a san leonardo probabilmente non sa neanche che esiste questa sede tanto é utile. Se volesse fare una cosa utile dovrebbe guardare chi e quanti abitano realmente nelle case del comune e come si mantengono e stessa cosa negli appartamenti affittati in nero e subaffittati ad altri stranieri.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il party con Tino Asprilla: le foto

FESTE PGN

Il party con Tino Asprilla: le foto

Nadia Toffa in ospedale per le terapie: "Non so se la chemio mi guarirà..."

La "lotta"

Nadia Toffa in ospedale per le terapie: "Non so se la chemio mi guarirà..."

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

gossip

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Israele, i cinquemila anni di storia

VIAGGI

Israele, i cinquemila anni di storia: un viaggio tra i luoghi che rendono unica Gerusalemme

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Incidente a Parola: la vittima è un 38enne indagato per il sospetto omicidio del padre

IL GIALLO

Incidente a Parola: la vittima è un 38enne indagato per il sospetto omicidio del padre Video

Un suicidio dietro lo schianto di ieri?

DONNE

Il Centro antiviolenza: "Nessun miglioramento a Parma", 277 donne accolte in dieci mesi

Il Centro ha reso noti i dati dell'attività aggiornati al 31 ottobre e le iniziative contro la violenza

CARABINIERI

Rapina nella villa di Aldo Ferrari, ex maggiordomo arrestato a Ramiseto: la pena è definitiva

Ferrari fu ostaggio dei malviventi nel luglio 2015. Dopo l'arresto di due moldavi, gli inquirenti risalirono a un 67enne reggiano

Allarme

Dal Lubiana a via Mantova: nuova «valanga» di furti

LA STORIA

Il ladro? Tradito da una mela. E condannato

Colorno

Lettera a Piccoli e Simeone: «Sgomberate subito l'Aranciaia»

SALSO

Il liquidatore delle Terme: «Ora tocca a Berzieri, hotel Porro e Warowland»

TORRILE

Offese e botte alla moglie anche dopo la condanna: arrestato 39enne

Un congolese ha violato il divieto di avvicinarsi alla moglie, che ha denunciato anni di maltrattamenti ai carabinieri di Colorno

BEDONIA

Addio a Enrichetta, cuoca dell'osteria «I Tre Ponti»

INIZIATIVA

Parma Noir: «investigatori» sul luogo del delitto

PARMA

Rubati gli attrezzi per le scenografie nel deposito del Teatro Regio

«MACBETH» ALLA FENICE

Quattro parmigiani dalla Corale Verdi a Venezia

RUGBY

Giocatori con i calzettoni fucsia: domenica una "partita contro la violenza" allo stadio Lanfranchi

Iniziative di "Maschi che s'immischiano" in occasione della partita di rugby

GAZZAREPORTER

"Alba del giovedì": la foto del lettore Massimo Mari

1commento

carabinieri

Inseguimento fra Sant'Ilario e Parma: i ladri gettano la refurtiva dal finestrino

All'arrivo dei carabinieri, un'auto con tre persone a bordo è fuggita. I malviventi sono riusciti a dileguarsi

PARMA

Mall di Baganzola: il cantiere resta sotto sequestro

Lo ha deciso il tribunale del Riesame

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd in cerca del segretario. Ma la strada è in salita

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

Hostaria "Da Dome", l'autentico e semplice cibo nostrano

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Trovati a Mestre due cadaveri semicarbonizzati

SANITA'

Batterio killer: due nuovi casi sospetti a Reggio

SPORT

gazzareporter

Calciomercato, Balotelli avvistato a Parma?

4commenti

Formula 1

La Formula 1 ritrova Kubica

SOCIETA'

WORLD CAT

Ecco la nuova classifica settimanale: scopri le new entry

VIDEOGAME

Le nuove guerre digitali

MOTORI

Mercedes

Il diesel è vivo e vegeto: chiedetelo alla Classe A

moto

Benelli 752S , la naked di mezzo