17°

27°

Stazione

Lega e Fratelli d'Italia: «Soluzioni drastiche contro il degrado»

Lega e Fratelli d'Italia: «Soluzioni drastiche contro il degrado»
Ricevi gratis le news
21

Dopo l'ennesima violenta rissa in stazione tra fazioni di immigrati, arrivano le reazioni di Lega e Fratelli d'Italia, che accusano il Comune di inerzia e chiedono soluzioni drastiche: «Serve l'esercito per presidiare il territorio».

Per la Lega «la città è in mano alla criminalità, sia organizzata che di strada. Ci siamo lasciati occupare silenziosamente». E per Fratelli d'Italia «si deve aprire una fase di repressione» ed è necessario a questo punto che «il presidio del territorio venga affidato all'esercito in assetto antisommossa».

All'indomani dell'ennesimo episodio di violenza e degrado di cui è stata teatro la zona della stazione ferroviaria (una rissa a suon di bottigliate tra fazioni rivali di immigrati), non hanno tardato ad arrivare le reazioni dei due partiti da sempre particolarmente sensibili al tema della sicurezza.

LEGA

Emiliano Occhi, consigliere comunale e segretario provinciale della Lega, attacca il sindaco Federico Pizzarotti. «Stante la carenza di organico delle forze dell'ordine – sostiene –, il sindaco in questi anni non ha puntato sul potenziamento del corpo di polizia municipale, come stanno facendo, per esempio, i quattro amministratori leghisti in provincia. Anzi, si vanta di non averlo fatto. La mafia nigeriana? “Non è di nostra competenza”, dice l'assessore Casa». Occhi ricorda di avere più volte denunciato il problema in consiglio comunale, «ma Pizzarotti fa spallucce. Noi riteniamo che in questi anni non abbia fatto le dovute pressioni a questore e in particolare al prefetto, che rappresenta il governo. Si è trincerato dietro il “non posso fare nulla” e la situazione è degenerata. Questa a nostro avviso è la sua grande colpa politica sul tema sicurezza». E conclude: «Quando lasci spazi liberi, il nemico li occupa: questo è una delle prime regole della strategia militare. Noi ci siamo lasciati occupare silenziosamente. Ora risalire la china sarà ancora più dura. Questo senza nulla togliere al tema dell'indecente inadeguatezza del nostro sistema normativo e giudiziario, oltre che ai continui provvedimenti svuotacarceri e di depenalizzazione dei reati che maggiormente impattano sulla vita quotidiana».

FRATELLI D'ITALIA

Sulla situazione sicurezza interviene anche Priamo Bocchi di Fratelli d'Italia. «Quelli che “cavallerescamente” si sono affrontati con lanci di bottiglia nei pressi della stazione – osserva – altri non sono che i soliti noti alle forze di polizia e ai bistrattati residenti parmigiani. Chi è passato alle vie di fatto, innescando la furiosa mischia africana in centro cittadino, sono quelli che di fatto presidiano la zona di spaccio della stazione e quelli che, confluendo da via Trento, controllano invece la zona di San Leonardo». Per l'esponente della destra tutto lascia pensare a «un'azione mirata al controllo del territorio, proprio quello che da tempo hanno perso le istituzioni e gli stessi cittadini».

Anche secondo Bocchi questo «ennesimo episodio di ordinaria insicurezza sancisce il fallimento dell'amministrazione cittadina sul tema politico della sicurezza e integrazione». Da qui la proposta drastica: «Ora si deve aprire una fase di repressione delle condotte contra legem e di pulizia del territorio. Auspico che ai tavoli per la sicurezza si arrivi a trovare una sintesi investigativa tra procura e forze di polizia, affinché si inizi a indagare per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti e soprattutto che si agevoli la procedura per la revoca dei permessi di soggiorno e per l espulsione. Le politiche di accoglienza hanno riscosso l’insuccesso alle scorse elezioni e anche Parma ha contribuito ad affossare la tendenza culturale al disarmo ed all'inerzia. È tempo di reagire». r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonella

    20 Marzo @ 09.16

    con un sindaco così cosa si vuol pretendere? non prende nulla sul serio. Sono favorevole alla polizia che presidia la stazione , ma armata e che possa difendersi in caso di aggressione

    Rispondi

  • ANONIMUS

    19 Marzo @ 23.06

    Ha ragione federicot.. basta consolarsi guardando chi sta peggio di noi. La soluzione era cosi semplice... sembrano le soluzioni di pizzarotti.

    Rispondi

  • Svegliati Parma

    19 Marzo @ 20.35

    Ma siamo matti? E dopo come la mettiamo con i "bandierini" dei centri sociali? Rassisti!!!

    Rispondi

  • simone

    19 Marzo @ 17.43

    L'esercito non serve a niente. Occorre cambiare le norme. In Ungheria gli spacciatori sono costretti a lavorare una volta beccati. Asfaltare strade, pulire, zappare, pulire canali. Questo modo di gestire la cosa fa si che ci pensino un pochino di più prima di mettersi a spacciare davanti le scuole elementari dei nostri figli alla mezza. Qui non si fa niente e non si farà nulla. Qui ci sono i boldriniani, le coop, la mangiatoia quindi il buonismo trionferà perché le anime belle dicono che siamo un paese civile e quindi non possiamo imporre di lavorare a questo giovani nigeriani.

    Rispondi

  • ANONIMUS

    19 Marzo @ 16.36

    Va tutto bene.. pizzarotti ritiene molto utile l apertura di una sede della municipale a san leonardo! Se chiede a chi abita a san leonardo probabilmente non sa neanche che esiste questa sede tanto é utile. Se volesse fare una cosa utile dovrebbe guardare chi e quanti abitano realmente nelle case del comune e come si mantengono e stessa cosa negli appartamenti affittati in nero e subaffittati ad altri stranieri.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design