16°

Troppe auto

Parcheggio selvaggio davanti alle scuole: arrivano i bus gratis per gli scolari

Parcheggio selvaggio davanti alle scuole: arrivano i bus gratis per gli scolari
Ricevi gratis le news
43

Ogni mattina è la stessa storia, davanti a tutte le scuole: una giungla di auto in doppia e tripla fila. Ma è in arrivo una novità che potrebbe cambiare il «panorama».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    29 Marzo @ 16.37

    Giorgio R.

    Vizio molto italiano di arrivare fin davanti ai cancelli delle scuole n auto.

    Rispondi

  • Michele

    29 Marzo @ 16.26

    pizzarotto2018@libero.it

    Il problema è che hanno tolto le panchine per combattere il degrado la criminalità e lo spaccio. Quindi se uno si stanca un pochino andando a piedi.... non si può sedere su una panchina. E se si siede su in muretto e beve un goccio d'acqua. ... viene multato per bivacco. Questo è il vero motivo per cui la gente va in macchina e non a piedi....

    Rispondi

  • StekkoPardo

    29 Marzo @ 14.12

    Mi sembra un'ottima idea che risolverà sicuramente il problema. E rilancio pure. Si regalino scarpe da ginnastica così tutti andranno sicuramente a scuola a piedi. Ed estendiamola a tutti: nessuno userà più le auto e tutti andranno nei vari luoghi a piedi.

    Rispondi

  • sindaco

    29 Marzo @ 14.01

    pensare che io mi facevo tutti i giorni una bella scarpinata da solo, dalla quarta elementare alla terza media, senza che nessuno "mi avesse in nota" nè in famiglia nè per strada. ed era l'epoca dei "famosi" drogati, o tossici che dir si volesse, e quindi già allora la gente diceva che non c'era sicurezza. tra l'altro tra ragazzini il vanto era andare a scuola il piu autonomamente possibile, i "perdenti" si ammassavano sull'autobus o a pedibus calcantibus, i boss erano quelli che venivano in bici o addirittura in motorino, ovviamente da soli o in gruppetti omogenei. solo al sabato, quando molti genitori non lavoravano, c'era la consuetudine di farsi venire a prendere vicino a scuola. evidentemente i bambinoni di oggi devono aver perso qualche rotella per strada, a furia di giocare coi telefoni, e gli adulti di oggi (ragazzini di allora) sono diventati i classici scaricabarile, sia dal lato genitori che dal lato presidi: è sempre colpa e-o compito di qualcun'altro o qualcos' altro...

    Rispondi

    • Filippo

      29 Marzo @ 18.13

      Dubito che fino alla terza media qualcuno arrivasse a scuola in motorino, quindi il tuo “ai miei tempi” denota qualche svarione. Questo provvedimento riguarderebbe solo i bambini delle elementari, quindi sarà sostanzialmente inutile.

      Rispondi

      • sindaco

        29 Marzo @ 20.26

        nel giorno del quattordicesimo compleanno si poteva iniziare a guidare i ciclomotori, quindi chi compiva gli anni nel primo semestre poteva tranquillamente venire in terza media con il motorino, in piu magari c'era anche qualche ripetente piu grande, ovvio che non erano tanti, ma qualcuno c'era ed era invidiatissimo. non parliamo poi delle superiori, si faceva a gara a chi veniva piu spesso in scooter e a chi lo "personalizzava" (eufemismo) meglio degli altri... i cortili delle scuole erano invasi da bici e scooter (e anche piazza garibaldi al sabato, ricordate?). ma come ho gia detto agli adolescenti di oggi piace essere portati come pacchi postali intanto che giocano coi telefoni. leggo che ci sono proclami deliranti in cui si asserisce che non accompagnare un minore di 14 anni sarebbe un reato o cose del genere.... allora a scuola a 13 anni fin dentro la classe in braccio a mamma, e al sabato pomeriggio in centro però rigorosamente da soli a fare i teppistelli??? ragionate grazie.

        Rispondi

        • Filippo

          29 Marzo @ 20.47

          Posso concordare su tutto, però alle elementari è così. Alle medie quella che per adesso è solo una paventata (e assurda) proposta di legge, non passerà mai.

          Rispondi

  • Bastet

    29 Marzo @ 12.58

    La gente che parla di autobus, per bambini da soli delle elementari....è ridicola, patetica e anche poco furba! Non c'è più la situazione di 30 anni fa. Sarebbe da denunciare un genitore che sbatte un bambino di 9 anni da solo, su un autobus! Ora poi entrerà in vigore una legge per cui, fino alle medie , qualcuno deve andarli a prendere! e PER CHI PARLA SEMPRE DI AUTOBUS: lo sapete, vero, che non sempre è possibile? Io vivo in centro, il bambino va in una scuola elementare in periferia e lavoro a Noceto. Magari connettete il cervello, prima di scrivere.

    Rispondi

    • Elena

      29 Marzo @ 15.24

      Gli studenti non sono solo i bambini delle elementari, che nessuno sano di mente manderebbe su un autobus da solo. Ci sono anche quelli delle medie e, soprattutto, delle superiori, che potrebbero tranquillamente andare a scuola autonomamente senza bisogno di essere accompagnati da un genitore che poi deve andare a lavorare lontano, come nel suo caso.

      Rispondi

      • Filippo

        29 Marzo @ 18.09

        Si’, peccato però che il provvedimento non li riguardi...

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Felino: i grandi compleanni al Best

feste pgn

Felino: i grandi compleanni al Best Ecco chi c'era: foto

"Le donne non parlino di calcio": bufera su Collovati. Il ct delle azzurre: "Primitivo"

Fulvio Collovati

POLEMICA

"Le donne non parlino di calcio": Collovati si scusa

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

TV

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

CHICHIBIO

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

Lealtrenotizie

Aggressione su un campo di Terza Categoria, naso rotto per giocatore

12Tg Parma

Follia in campo, il giocatore aggredito: "Inspiegabile". Pizzarotti: "Squalifica a vita ai violenti" Video

5commenti

PARMA

Incidente in via Langhirano: deviazioni per chi viaggia verso Corcagnano

Vigili del fuoco anche in strada Baganzola (incidente stradale) e borgo Giacomo (fuga di gas da un'auto)

FATTO DEL GIORNO

Amministratore di condominio condannato per appropriazione indebita

TELEVISIONE

Varano: la lite di condominio finisce da Barbara D'Urso su Canale 5

Una giovane donna e un vicino sono ai ferri corti. E' stata fatta anche una denuncia, è stato detto in trasmissione

FIDENZA

Una sede della Chirurgia generale dell’Università di Parma sarà realizzata a Vaio

Il rettore: "L’Università si mette al servizio delle grandi professionalità oggi presenti a Vaio

FIDENZA

Malore in campo: 57enne salvato dai compagni con il defibrillatore

smog

Altri tre giorni di aria "malata": da domani stop anche ai diesel euro 4

3commenti

GAZZAREPORTER

Lupo a passeggio nel Langhiranese Foto

TRAFFICO

Camion fermo sulla via Emilia e lavori in corso: code tra Sanguinaro e Parola

Disagi per chi viaggia in direzione Fidenza

musica

Coro Montecastello, 40 anni cantati insieme ai bambini Foto

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

Sulla linea 7

Minaccia il controllore: denunciato

1commento

PRIMA CATEGORIA

Il Fidenza cade in casa Video highlights

SALSO

Controlli nei bar, mezzo quintale di cibo sequestrato

Adesivo su un palo

Scritta antisemita davanti al Tardini

4commenti

ELEZIONI

Collecchio, Maristella Galli vince le primarie del centrosinistra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOVITA'

"Breaking News": da domani ricevi le news anche via WhatsApp Video

EDITORIALE

Cinque Stelle sempre più in stato confusionale

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

AOSTA

Finisce fuori pista a Cogne: muore una 13enne

GENOVA

Aneurisma cerebrale si rompe poco prima del parto: salvate mamma e bimba

SPORT

FORMULA 1

Alfa Romeo, il ritorno in pista. Giovinazzi: "Grande occasione". Raikkonen subito veloce

SERIE C

Pro Piacenza: revocata l'affiliazione alla Federcalcio

SOCIETA'

STATI UNITI

E' morto il marinaio della celebre foto del bacio a Times Square nel 1945

TELEVISIONE

E' morto l'imitatore Franco Rosi, la voce del Telegattone Video

MOTORI

MOTORI

Seat Arona 1.0 TGI: il primo Suv a metano

MOTORI

Nuova Ford Focus ST